Carl Hayman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carl Hayman
Carl Hayman.jpg
Hayman nel 2008
Dati biografici
Nome Carl Joseph Hayman
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 193 cm
Peso 119 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Pilone
Squadra Tolone Tolone
Carriera
Attività provinciale
1999-2007 Otago Otago 68 (5)
Attività di club¹
2000-2007 Highlanders Highlanders 81 (5)
2007-2010 Newcastle Newcastle 47 (5)
2010- Tolone Tolone 63 (0)
Attività da giocatore internazionale
2001-2007 Nuova Zelanda Nuova Zelanda 45 (10)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 15 gennaio 2013

Carl Joseph Hayman (Opunake, 14 novembre 1979) è un rugbista a 15 neozelandese, pilone del Tolone in Top 14 francese; è il millesimo giocatore del suo Paese ad avere vestito la maglia degli All Blacks.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto nella provincia rugbistica di Otago, per la quale esordì nel campionato provinciale nazionale nel 1999[1], Hayman debuttò in Super Rugby nel 2000 per la relativa franchise degli Highlanders.

All'epoca del debutto nel rugby di club aveva già rappresentato la Nuova Zelanda a livello giovanile[2]. Nel giugno 2001 fu convocato negli All Blacks e debuttò a North Shore City contro Samoa, divenendo così l'internazionale numero 1 000 della Nuova Zelanda[3].

Nonostante il debutto precoce nel ruolo di pilone, dal 2002 non fu più convocato e non prese parte alla Coppa del Mondo di rugby 2003 in Australia; fu invece presente nel 2007, nella formazione che giunse fino ai quarti di finale, per poi essere eliminata dai padroni di casa della Francia. Già dall'aprile precedente, comunque, Hayman aveva deciso di espatriare per inseguire un vantaggioso ingaggio in Inghilterra: il Newcastle, infatti, gli aveva offerto un contratto da 300 000 sterline all'anno con possibilità di arrivare a 350 000 grazie a eventuali bonus vittoria[4], cifra che lo rese all'epoca il rugbista più pagato del Regno Unito[4]; la federazione neozelandese, che non poteva permettersi tale ingaggio, non poté trattenere il giocatore che, quindi, con tale trasferimento segnò la fine della sua carriera internazionale.

Furono tre le stagioni di Hayman al Newcastle, al termine delle quali fu in forse il suo ritorno in patria, ma a convincerlo a rimanere in Europa, continuando quindi a restare escluso dalla Nazionale, fu l'offerta economica dei francesi del Tolone, dal momento che Hayman ha dichiarato di voler avviare un'attività agricola una volta tornato in patria, condizione resa possibile dai maggiori guadagni assicuratigli nell'Emisfero nord[3].

Vanta diversi inviti nei Barbarians, il più recente nel 2011 in occasione di un match contro un XV del Galles[5], e anche una convocazione nei Barbarian francesi, nel 2010, contro un XV di Tonga a Grenoble[6].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Hayman stays with Otago in The New Zealand Herald, 1º luglio 2004. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  2. ^ (EN) McCaw and Palmer set for reunion in BBC, 11 giugno 2008. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  3. ^ a b (EN) Wynne Gray, Hayman snubs All Blacks, stays in Europe in The New Zealand Herald, 22 marzo 2010. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  4. ^ a b (EN) Peter Jackson, Hayman's here after Kiwi snub in Daily Mail, 20 aprile 2007. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  5. ^ (EN) Gareth Roberts, Wales 28-31 Barbarians, 4 giugno 2011. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  6. ^ (FR) Caucau première ! in L'Équipe, 26 novembre 2010. URL consultato il 15 gennaio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]