Carità, Libertà e Diversità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Carità, Libertà e Diversità (Partij voor Naastenliefde, Vrijheid en Diversiteit, PNVD in olandese) è stato un partito politico olandese senza rappresentanza in parlamento e con soli tre membri noti. Era comunemente noto ai mass media come "partito dei pedofili" (pedopartij) a causa della sua proposta di abbassare l'età del consenso ai 12 anni e di legalizzare la pedopornografia. Il PNVD venne fondato il 31 maggio 2006 da tre sedicenti pedofili. Il suo motto era "sapere aude" e non partecipò mai a nessuna elezione. Sempre nel 2006 non ebbe le 30 firme in ciascuna delle 19 circoscrizioni elettorali olandesi per ottenere la scheda elettorale e presentarsi alle elezioni dello stesso anno e venne sciolto il 14 marzo 2010.

Programma[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la sua dichiarazione ufficiale, il programma del PNVD era finalizzato a "massimizzare" la libertà e la diversità. Propose di consentire agli individui a partire dai 12 anni di votare, fare sesso, giocare d'azzardo, scegliere il proprio luogo di residenza e usare droghe leggere. Le droghe pesanti sarebbero state legali dai 16 anni, considerata la nuova maggiore età. Volle anche eliminare il matrimonio dalla legge, consentire il nudismo in tutto il paese, il trasporto ferroviario gratuito e istituire un programma completo per i diritti degli animali.

Sessualità[modifica | modifica wikitesto]

Il PNVD voleva abbassare l'età del consenso ai 12 anni o addirittura eliminarlo del tutto (tranne nei rapporti dipendenti o intrafamiliari), ragionando che solo l'attività sessuale coercitiva e pericolosa andasse punita. Aveva lo scopo di equiparare l'età legale per la pornografia con l'età del consenso e la prostituzione sarebbe stata legale dai 16 anni. Il partito inoltre voleva legalizzare la pornografia infantile (ritenendo la sua proibizione una "censura") e consentire che la pornografia venisse trasmessa in televisione durante il giorno. Il programma includeva anche la legalizzazione della zoofilia.

Il tesoriere Van den Berg affermò che l'educazione è anche avvicinare i bambini al sesso. A causa dei loro punti di vista controversi sui bambini e la sessualità, sono stati spesso chiamati "partito dei pedofili" dai mass media e dall'opinione pubblica.

Inoltre il programma di partito prevedeva strutture di reclusione separate per reati a sfondo sessuale, sostenendo che il paese altrimenti avrebbe avuto indirettamente delle leggi di tortura.

Diritti animali[modifica | modifica wikitesto]

Il PNVD intendeva istituire un trattato universale di garanzia agli animali di tutti i diritti fondamentali. Prevedeva di limitare pesantemente la sperimentazione animale, vietare completamente il consumo di carne e pesce: dato che ritenevano l'uccisione di un animale alla pari di un omicidio. Per questo le industrie impegnate nella vendita di carne animale avrebbero ricevuto il sostegno finanziario dal governo. Caccia e pesca sarebbero state vietate così come "maltrattamenti sessuali" su animali.

Controversie[modifica | modifica wikitesto]

Molte posizioni del PNVD sono risultate controverse, in particolare quella sui bambini. In un sondaggio d'opinione nel maggio 2006, l'82% degli intervistati voleva che il governo olandese fermasse il partito prima che si presentasse alle elezioni. La fondazione anti-pedofilia "Soelaas" inviò una petizione per proibire il partito, ma i giudici si espressero in favore del PNVD e risposero col seguente comunicato: "La libertà d'espressione, la libertà di riunione e la libertà d'associazione dovrebbero essere le fondamenta dello stato di diritto democratico e anche il PNVD ha diritto a queste libertà". Hanno attirato molta attenzione i legami del partito con l'attivismo pedofilo: Marthijn Uittenbogaard (che recitò nel controverso documentario 'Are All Men Pedophiles?') era in precedenza il tesoriere della Vereniging Martijn, un'organizzazione che sostiene la possibilità di relazioni romantiche e sessuali tra adulti e bambini e tutti i suoi fondatori sono stati identificati come pedofili. Il tesoriere Ad Van den Berg è stato condannato nel 1987 per aver molestato un bambino di 11 anni, poi multato e la sua pena carceraria sospesa. Il programma televisivo olandese "Netwerk" monitorò Van den Berg per tre mesi, scoprendo che questi aveva un fidanzato minorenne.

Nel giugno 2006 Norbert de Jonge è stato espulso dal suo corso di formazione speciale alla Radbound Universiteit di Nijmegen a causa della sua partecipazione al partito e la sua identificazione come pedofilo.

Il Nederlandse Vereniging van Dierentuinen (la federazione degli zoo olandesi) e la NVD Beveiligingen, che usano come sigle iniziali 'NVD' costrinsero il partito a richiamarsi PNVD per mantenere la loro reputazione.