Caristiidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Caristiidae
Platyberyx opalescens.jpg

Yaegisuside.jpg
Platyberyx opalescens (in alto) e giovanile di Caristius macropus

Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Osteichthyes
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Ordine Perciformes
Famiglia Caristiidae
Generi e specie

vedi testo

I Caristiidae sono una famiglia di pesci ossei marini appartenenti all'ordine Perciformes.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Le specie della famiglia si trovano in tutti gli oceani. Sono assenti dal mar Mediterraneo. Sono pesci pelagici dell'oceano aperto[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questi pesci hanno corpo alto e compresso lateralmente con pinne dorsale, anale e ventrali ampie. La dorsale parte all'altezza della testa ed è lunga, anche l'anale è alta e lunga. Le ventrali sono molto lunghe[1].

La taglia massima si aggira sui 30 cm[2].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Si incontrano sempre vicino alle colonie di sifonofori, di cui si nutrono[1].

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Scheda da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.
  2. ^ a b Lista delle specie da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci