Carico (trasporti)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Trasportatore di piccolissimi carichi: un triciclo da carico
Animali usati per trasportare merci: muli che portano tegole di ardesia per un tetto in India nel 1993

Nel campo dei trasporti, per carico si intende l'insieme delle merci che vengono trasportate – generalmente per un guadagno commerciale – per via d'acqua, d'aria o di terra. Dal punto di vista strettamente linguistico, la parola carico indica la "quantità, peso, qualità di ciò che si carica sulle spalle di una persona, sul dorso d’un animale, o più comunemente sopra un mezzo di trasporto qualsiasi".[1] Essa pertanto fa riferimento a qualsiasi specie di merci trasportate, indipendentemente dalla tipologia, dalla quantità e dal mezzo di trasporto utilizzato: nave, aereo, treno, furgone, camion o container.

A livello internazionale si usa talvolta il vocabolo inglese cargo: tuttavia, mentre in inglese indica genericamente qualsiasi tipo di carico,[2] nella lingua italiana questo termine viene usato più spesso come sinonimo di nave da carico (cargo ship) o aereo da carico (cargo aircraft).[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carico, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 25 agosto 2018.
  2. ^ Cargo, su BusinessDictionary. URL consultato il 25 agosto 2018.
  3. ^ Cargo, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011. URL consultato il 25 agosto 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cambridge Systematics, Multimodal corridor and capacity analysis manual, nº 399, Transportation Research Board, 1998, ISBN 978-0-309-06072-1.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85051743 · GND (DE4202371-3 · NDL (ENJA00564822