Carex brizoides

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Carice brizolina
Carex spp Sturm27.jpg
Carex brizoides
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Sottoclasse Commelinidae
Ordine Cyperales
Famiglia Cyperaceae
Genere Carex
L., 1753
Specie Carex brizoides
Classificazione APG
Ordine Poales
Famiglia Cyperaceae

La Carice brizolina (Carex brizoides) è una pianta erbosa delle Cyperaceae che vive nelle regioni temperate, in particolare è comune nelle regioni subalpine italiane Lombardia, Piemonte, Veneto e Trentino-Alto Adige.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questa carice è un'erba alta da 30 a 70 cm, con colore che può variare dal bianco-verde al giallo-marrone. Spesso cresce formando un tappeto erboso ampio e denso. In questo stato, le carici sembrano un mare ondeggiante, che ha ispirato il nome tedesco di questa pianta (seegras o zeegras, mare d'erba). Il fusto è di forma triangolare, con tre spigoli vivi.

Il periodo di fioritura va da maggio a giugno. Le infiorescenze sono sciolte, con i tegumenti prima di un marrone lucido e dalla pelle bianca, poi giallo paglierino e rugosi. Le spighette sono di colore giallo con sei o otto pale e sono strettamente lanceolate, lunghe 8-10 mm, di solito curve verso l'esterno o verso il basso.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La carice brizolina è diffusa in Europa centrale e si può trovare in boschi di conifere, macchie, costoni, margini di foresta vicino all'acqua, in zone umide e in terreni incolti, ma anche in boschi di latifoglie. Cresce in ambiente fresco e umido, su terreni sia fertili sia sabbiosi e poveri di nutrienti.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

In passato, seccata e sfibrata, è stata molto usata come materiale da imbottitura nelle zone alpine e prealpine dell'Italia, come anche in Svizzera e nella parte sud-ovest della Germania. In alcuni boschi della valle del Reno, durante le guerre mondiali e in ultimo durante la guerra di Corea, il reddito dall'uso di quest'erba superò quello da legname. La carice è stata usata anche al posto della canapa, per fare corde; la fibra della carice, se filata, si arriccia ed era molto migliore della paglia, usata prima dai contadini, per imbottire materassi.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]