Carbonato di bario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carbonato di bario
Nome IUPAC
Triossocarbonato di bario
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare BaCO3
Massa molecolare (u) 197,34 g/mol
Aspetto solido bianco
Numero CAS 513-77-9
Numero EINECS 208-167-3
PubChem 10563
SMILES C(=O)([O-])[O-].[Ba+2]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 4,43 (20 °C)
Solubilità in acqua 0,02 g/l (20 °C)
Costante di solubilità a 298 K 1,17 × 10-9 
Temperatura di fusione 1.450 °C (>1.723 K) (decomposizione)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante
attenzione
Frasi H 302
Consigli P --- [1]

Il carbonato di bario è il sale di bario dell'acido carbonico.

In natura è presente come Whiterite, ma è un minerale piuttosto raro.

Il carbonato di bario di sintesi è una polvere microcristallina bianca, pesante, non tossica perché non assimilata dall'organismo. In laboratorio si prepara tramite la reazione:

BaCl2 + Na2CO3 --> BaCO3 + 2NaCl

Il carbonato di bario è il composto di partenza per la preparazione di tutti i composti del bario. È impiegato nella produzione di vetri, ceramiche, smalti, e come additivo antimuffa nelle vernici.

La reazione tra l'acido acetico ed il carbonato di bario produce l'acetato di bario.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ scheda del carbonato di bario su IFA-GESTIS

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità LCCN: (ENsh85011855 · GND: (DE4353070-9
Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia