Carboj

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carboj
Monti-Sicani-map-bjs.jpg
StatoItalia Italia
RegioniSicilia Sicilia
Lunghezza30,30 km
Bacino idrografico208,31 km²
Altitudine sorgente700 m s.l.m.
NasceMonte Genuardo
Monti Sicani
SfociaMare Mediterraneo

Il Carboj è un fiume della lunghezza di 30 km che nasce dai Monti Sicani, in Sicilia, e scorre interamente in provincia di Agrigento. Il suo bacino idrografico è di circa 208 km² (27° in Sicilia per dimensioni) e ricade per la maggior parte nella provincia di Agrigento ed una piccola parte nella provincia di Palermo.

Parte alta[modifica | modifica wikitesto]

Il fiume, nella parte alta del suo percorso è denominato torrente Rincione e passa accanto al paese di Sambuca di Sicilia. I suoi affluenti principali sono T.Rincione, il Vallone Cava ed il Vallone Carricagiachi. Dopo aver ricevuto le acque dei suoi affluenti il fiume diventa un immissaro del bacino artificiale Lago Arancio che fu costruito nel periodo 1949-1952. Il fiume Carboj riempiendo l'invaso con le sue acque, per sei mesi l'anno, sommerge il fortino di Mazzallakkar, residuo della dominazione araba.

Parte bassa[modifica | modifica wikitesto]

Una volta lasciato il lago, di cui è l'unico emissario, il Carboj scorre attraverso le strette gole della Tardara, a pareti sub-verticali caratterizzate da larghezze alla base molto piccole. A valle delle gole si apre la valle del Carboj ed il fiume prosegue verso il mare passando a pochi chilometri a sud di Menfi. Il fiume termina la sua corsa sfociando nel mar Mediterraneo in località Contrada Maragani tra Sciacca e Menfi.

Il lago Arancio.
Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sicilia