Capri (Croazia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Capri
(HR) Kaprije
Kaprije - Leuchtturm süd - Blickfang beim ansteuern der insel der Insel.JPG
Geografia fisica
Localizzazionemare Adriatico
Coordinate43°41′57″N 15°41′56″E / 43.699167°N 15.698889°E43.699167; 15.698889Coordinate: 43°41′57″N 15°41′56″E / 43.699167°N 15.698889°E43.699167; 15.698889
Arcipelagodi Sebenico
Superficie7,12[1] km²
Sviluppo costiero25,21[1] km
Altitudine massima129,3[2] m s.l.m.
Geografia politica
StatoCroazia Croazia
RegioneRegione di Sebenico e Tenin
ComuneSebenico
Centro principaleCapri
Demografia
Abitanti189[3] (2011)
Cartografia
Croatia - Kaprije.PNG
Mappa di localizzazione: Croazia
Capri
Capri
voci di isole della Croazia presenti su Wikipedia

Capri[4][5][6][7][8] o Caprie[9][10] (in croato: Kaprije) è un'isola della Croazia, situata di fronte alla costa dalmata a ovest di Sebenico, fa parte dell'arcipelago omonimo. Amministrativamente appartiene alla regione di Sebenico e Tenin come frazione del comune di Sebenico. Il suo nome deriva dalla capre che hanno desertificato l'isola per secoli[4].

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Capri è situata tra le isole di Cacan, ad ovest, dalla quale la separa il canale di Cacan[4] (Kakanski kanal), e Smolan, che si trova a est, al di là del canale di Capri[6] (Kaprijski kanal). L'isola, di natura calcarea[4], ha una forma molto irregolare con molte insenature. Da punta Capri (a nord-ovest) alla punta meridionale Lemes[11] o Lemene[7][12] (rt Lemeš) ha una lunghezza di circa 6,8 km[2]; ha una superficie di 7,12 km²[1], lo sviluppo costiero è di 25,21 km[1], l'elevazione massima di 129,3 m s.l.m.[2] è quella del Col Grande[13] (Vela Glavica).

Sull'isola vi sono due fari: uno a punta Lemes[14] e uno nel porto di Capri (luka Kaprije)[15], a sud-ovest, che è protetto da ogni vento ed è conosciuto anche come valle San Pietro[4]. Altre insenature dell'isola sono: valle Mendossa[4][16] o Mendoza[12] (uvala Medoš), a nord, tra punta Capri e punta Mendossa, detta anche Ostrizza[7] (rt Oštrica); sul lato orientale valle Saiedinazza[4] (uvala Jedinjača), Luca[4] (Luka) e le valli Mertovaz[7] (uvala Mrtovac) e Gracizza[4] o Gacizza[7] (uvala Gaćice); a sud-est le due valli Nosdra[4] (Nozdra vela e Nozdra mala).

Capri vista dal satellite

Isole adiacenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l Duplančić, pp. 12-30.
  2. ^ a b c d e f g h (HR) Mappa topografica della Croazia 1:25000, su preglednik.arkod.hr. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  3. ^ (HR) Stanovništvo prema starosti i spolu po naseljima, popis 2011 [Popolazione per età e sesso secondo le località], Republika Hrvatska - Državni zavod za Statistiku [Repubblica di Croazia - Ufficio centrale di Statistica], 2011.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l Alberi, pp. 754-755.
  5. ^ Rizzi, pp. 598-599.
  6. ^ a b Natale Vadori, Italia Illyrica sive glossarium italicorum exonymorum Illyriae, Moesiae Traciaeque ovvero glossario degli esonimi italiani di Illiria, Mesia e Tracia, 2012, San Vito al Tagliamento (PN), Ellerani, p. 455, ISBN 978-88-85339293.
  7. ^ a b c d e f g h Marieni, pp. 235-236.
  8. ^ Indicazioni bilingui Capri - Kaprije nel comune di Zlarin, e Campo d'Abbasso - Donje polje nel comune di Sebenico - Šibenik in: Gemeindelexikon, der im Reichsrate Vertretenen Königreiche und Länder. Bearbeit auf Grund der Ergebnisse der Volkszählung vom 31. Dezember 1900. Herausgegeben von der K.K. Statistischen Zentralkommission. XIV. Dalmatien. Wien 1908
  9. ^ a b c d e G. Giani, Carta prospettiva delle Comuni censuarie della Dalmazia, foglio 6, 1839. Fondo Miscellanea cartografica catastale, Archivio di Stato di Trieste.
  10. ^ Caprie, Crappano, Verpoglie in: RACCOLTA DELLE LEGGI E DELLE ORDINANZE DELL'ANNO 1822 PER LA DALMAZIA. ZARA DALLA STAMPERIA GOVERNIALE 1824., Distretto III di Sebenico, p. 300
  11. ^ Vadori, p. 542.
  12. ^ a b c d e f Carta di cabottaggio del mare Adriatico[collegamento interrotto], foglio VII, Milano, Istituto geografico militare, 1822-1824. URL consultato il 22 dicembre 2016.
  13. ^ Vadori, p. 612.
  14. ^ E3228.5, su listoflights.org. URL consultato il 1º ottobre 2017.
  15. ^ E3229, su listoflights.org. URL consultato il 1º ottobre 2017.
  16. ^ Vadori, p. 599.
  17. ^ Vadori, p. 614.
  18. ^ Vadori, p. 485.
  19. ^ Vadori, p. 466.
  20. ^ a b (HR) Državni program [Programma Nazionale] (a cura di), Pregled, položaj i raspored malih, povremeno nastanjenih i nenastanjenih otoka i otočića [Analisi, posizione e schema di isolotti e piccole isole, periodicamente abitati e disabitati] (PDF), su razvoj.gov.hr, 2012, 26-27. URL consultato il 12 giugno 2017.
  21. ^ Marieni, p. 237.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN313254064