Capolinea (Jazz Club)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Capolinea, chiamato così per essere stato metaforicamente considerato l'approdo notturno finale (dopo concerti o sessioni di registrazione) dei musicisti di jazz residenti o di passaggio a Milano, è stato uno storico locale situato lungo il Naviglio Grande, in via Ludovico il Moro 119 (vicino al capolinea del tram 19).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu fondato nel 1968 da Giorgio Vanni, ex batterista toscano, con l'intento di offrire una cucina di qualità insieme ad ottima musica, ed è stato chiuso nel novembre del 1999, in seguito a problemi di varia natura, culminati in un incendio. Dalla sua nascita divenne in breve tempo uno dei maggiori ritrovi della musica jazz in Italia, un vero e proprio "tempio del jazz" di respiro internazionale in cui hanno suonato i più famosi artisti italiani e stranieri come Chet Baker, Dizzie Gillespie, Art Blakey, Joe Venuti, Chick Corea, Gerry Mulligan, Woody Herman, Steve Lacy, Vinnie Colaiuta, Tullio de Piscopo, Enrico Rava, Larry Nocella, Mario Rusca, Tony Scott, Franco e Stefano Cerri, Gianni Basso e molti altri.

Era dotato di un ampio palco che spesso veniva utilizzato per registrare dischi dal vivo. Tra i tanti, si ricordano At Capolinea di Chet Baker (Red Records, 1984) e l'album Capolinea del Banco del Mutuo Soccorso (Ricordi, 1979).

Frequentato da un pubblico eterogeneo, il Capolinea, più che un locale, era "il ritrovo" a Milano per amanti del jazz e musicisti, tappa fissa per ogni artista che passava da Milano e dall'Italia. Non si contano le entusiasmanti jam session, che si protraevano anche fino all'alba, davanti ad appassionati che lasciavano il locale solo quando gli strumenti venivano riposti dai musicisti nelle custodie. Durante il giorno venivano anche date lezioni di musica: si ricorda il maestro Enrico Lucchini che, al piano superiore del locale, dal 1973 dava lezioni di batteria ad allievi provenienti da tutta Italia.

Oggi, il pianoforte del Capolinea - uno Yamaha C5 - è ospitato presso il Circolo Arci Bellezza di Milano, nella storica "Palestra Visconti[collegamento interrotto]", una ex palestra di pugilato chiamata così perché usata come location da Luchino Visconti per alcune scene di Rocco e i suoi Fratelli. Recuperato e restaurato, è utilizzato ancora per concerti Jazz che la Palestra ospita.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica