Capo Piccolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Capo Piccolo
Stato Italia Italia
Regione Calabria Calabria
Provincia Crotone Crotone
Comune Isola di Capo Rizzuto
Massa d'acqua Mar Ionio
Coordinate 38°54′43.66″N 17°04′30.72″E / 38.912128°N 17.075201°E38.912128; 17.075201Coordinate: 38°54′43.66″N 17°04′30.72″E / 38.912128°N 17.075201°E38.912128; 17.075201
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Capo Piccolo
Capo Piccolo
Capo Piccolo
UtilizzoArea archeologica
EpocaEtà del Bronzo
Localizzazione
StatoItalia Italia
ComuneIsola di Capo Rizzuto
Mappa di localizzazione

Capo Piccolo è un sito archeologico nel comune di Isola di Capo Rizzuto (KR), in Italia.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il sito dà nome ad alcune facies dell'Età del Bronzo Antico e Medio e si trova su un promontorio naturalmente fortificato proteso sul mar Ionio, lungo la costa tra Capo Rizzuto e Le Castella. Geologicamente è una piattaforma di arenarie pleistoceniche poggianti su argille plioceniche.

Archeologia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1977 uno sbancamento abusivo mise in luce, nella fascia sud-orientale, materiali archeologici in situ, furono recuperati numerosi vasi ad impasto quasi del tutto integri. In seguito il promontorio fu interessato da diversi interventi edilizi abusivi che modificarono irreparabilmente l'ambiente originario.

Nel 1986 e nel 1988 furono condotti alcuni saggi archeologico nel settore centrale del sito, individuando strati del Bronzo Antico 2 e del Bronzo Medio 1-2 con evidenti influssi dal Protoappenninico B apulo-materano e dalle facies contemporanee della Sicilia. L'analisi della stratigrafia e dei materiali ritrovati ha permesso di riconoscere una facies locale - chiamata Capo Piccolo 1 - collegata a quella di Cessaniti del Promontorio di Tropea. I livelli superiori del sito hanno restituito invece materiali riferibili ad un aspetto locale - facies di Capo Piccolo 2 - della facies di Rodì-Tindari-Vallelunga, correlabile a quella di Torre Sant'Irene del Promontorio di Tropea: qui sono presenti importazioni egee attribuibili alle prime fasi del Tardo Elladico.

I reperti sono conservati ed in parte esposti presso il Museo Archeologico Nazionale di Crotone.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • S. Bianco, D. Marino, "L'insediamento di Capo Piccolo di Isola di Capo Rizzuto (Catanzaro)", in Rassegna di Archeologia 10 (1991-1992), pp. 754–755.
  • D. Marino, "L'insediamento dell'Età del Bronzo di Capo Piccolo: antica metallurgia e primi contatti egeo-micenei nella Calabria ionica", in Sicilia Archeologica XXXIII, fasc. 98 (2000), pp. 145–158.