Capi di Stato e di governo in carica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Elenco dei capi di Stato e di governo in carica nei vari Stati del mondo, sia quelli riconosciuti dall'Organizzazione delle Nazioni Unite che gli Stati non ufficialmente riconosciuti.

Stati riconosciuti dalle Nazioni Unite[modifica | modifica wikitesto]

Stato Capo di Stato Capo di governo
Afghanistan Afghanistan Presidente - Ashraf Ghani Ahmadzai Capo dell'esecutivo - Abdullah Abdullah
Albania Albania Presidente - Ilir Meta Primo ministro - Edi Rama
Algeria Algeria Presidente - Abdelkader Bensalah (ad interim) Primo ministro - Noureddine Bedoui
Andorra Andorra Co-principe episcopale - Joan Enric Vives i Sicília
Rappresentante - Josep Maria Mauri
Co-principe francese - Emmanuel Macron
Rappresentante - Patrick Strzoda
Capo del governo - Xavier Espot Zamora
Angola Angola
Antigua e Barbuda Antigua e Barbuda Regina - Elisabetta II[1]
Governatore generale - Rodney Williams
Primo ministro - Gaston Browne
Arabia Saudita Arabia Saudita
Argentina Argentina
Armenia Armenia Presidente - Armen Sarkissian Primo ministro - Nikol Pashinyan
Australia Australia Regina - Elisabetta II[1]
Governatore generale - Peter Cosgrove
Primo ministro - Scott Morrison
Austria Austria Presidente federale - Alexander Van der Bellen Cancelliera federale - Brigitte Bierlein
Azerbaigian Azerbaigian Presidente - İlham Əliyev Primo ministro - Novruz Mammadov
Bahamas Bahamas Regina - Elisabetta II[1]
Governatore generale - Marguerite Pindling
Primo ministro - Hubert Minnis
Bahrein Bahrein Re - Hamad bin Isa Al Khalifa Primo ministro - Khalifa bin Salman Al Khalifa
Bangladesh Bangladesh Presidente - Abdul Hamid Primo ministro - Sheikh Hasina
Barbados Barbados Regina - Elisabetta II[1]
Governatore generale - Sandra Mason
Primo ministro - Mia Mottley
Belgio Belgio Re - Filippo Primo ministro - Charles Michel
Belize Belize Regina - Elisabetta II[1]
Governatore generale - Colville Young
Primo ministro - Dean Barrow
Benin Benin
Bhutan Bhutan Re - Jigme Khesar Namgyel Wangchuck Primo ministro - Lotay Tshering
Bielorussia Bielorussia Presidente - Aljaksandr Lukašėnka Primo ministro - Syarhey Rumas
Birmania Birmania Presidente - Win Myint Consigliere di Stato - Aung San Suu Kyi
Bolivia Bolivia
Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Presidenza:[2]
Milorad Dodik (Presidente)
Šefik Džaferović (Membro)
Željko Komšić
(Membro)
Presidente del Consiglio dei Ministri - Denis Zvizdić
Botswana Botswana
Brasile Brasile
Brunei Brunei
Bulgaria Bulgaria Presidente - Rumen Radev Primo ministro - Bojko Borisov
Burkina Faso Burkina Faso Presidente - Roch Marc Christian Kaboré Primo ministro - Christophe Joseph Marie Dabiré
Burundi Burundi
Cambogia Cambogia Re - Norodom Sihamoni Primo ministro - Samdech Hun Sen
Camerun Camerun Presidente - Paul Biya Primo ministro - Joseph Ngute
Canada Canada Regina - Elisabetta II[1]
Governatore generale - Julie Payette
Primo ministro - Justin Trudeau
Capo Verde Capo Verde Presidente - Jorge Carlos Fonseca Primo ministro - Ulisses Correia e Silva
Rep. Ceca Rep. Ceca Presidente - Miloš Zeman Primo ministro - Andrej Babiš
Rep. Centrafricana Rep. Centrafricana Presidente - Faustin-Archange Touadéra Primo ministro - Firmin Ngrébada
Ciad Ciad
Cile Cile
Cina Cina Presidente - Xi Jinping Presidente del Consiglio di Stato - Li Keqiang
Cipro Cipro
Città del Vaticano Città del Vaticano[3] Papa - Francesco Segretario di Stato - Pietro Parolin
Presidente del Governatorato - Giuseppe Bertello
Colombia Colombia
Comore Comore
Rep. del Congo Rep. del Congo Presidente - Denis Sassou Nguesso Primo ministro - Clément Mouamba
RD del Congo RD del Congo Presidente - Félix Tshisekedi Primo ministro - Bruno Tshibala
Corea del Nord Corea del Nord
Presidente del Presidium dell'Assemblea Suprema del Popolo - Choe Ryong-hae[4] Primo ministro - Kim Jae Ryong
Corea del Sud Corea del Sud Presidente - Moon Jae-in Primo ministro - Lee Nak-yeon
Costa d'Avorio Costa d'Avorio Presidente - Alassane Ouattara Primo ministro - Amadou Gon Coulibaly
Costa Rica Costa Rica
Croazia Croazia Presidente - Kolinda Grabar-Kitarović Presidente del Governo - Andrej Plenković
Cuba Cuba
Danimarca Danimarca Regina - Margherita II Primo ministro - Lars Løkke Rasmussen
Dominica Dominica Presidente - Charles Savarin Primo ministro - Roosevelt Skerrit
Rep. Dominicana Rep. Dominicana
Ecuador Ecuador
Egitto Egitto Presidente - ʿAbd al-Fattāḥ al-Sīsī Primo ministro - Mostafa Madbouly
El Salvador El Salvador
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Presidente - Khalifa bin Zayed Al Nahyan Primo ministro - Mohammed bin Rashid Al Maktum
Eritrea Eritrea
Estonia Estonia Presidente - Kersti Kaljulaid Primo ministro - Jüri Ratas
Etiopia Etiopia Presidente - Sahle-Work Zewde Primo ministro - Abiy Ahmed Ali
Figi Figi Presidente - Jioji Konousi Konrote Primo ministro - Frank Bainimarama
Filippine Filippine
Finlandia Finlandia Presidente - Sauli Niinistö Primo ministro - Juha Sipilä
Francia Francia Presidente - Emmanuel Macron Primo ministro - Édouard Philippe
Gabon Gabon Presidente - Ali Bongo Ondimba Primo ministro - Julien Nkoghe Bekale
Gambia Gambia
Georgia Georgia Presidente - Salome Zourabichvili Primo ministro - Mamuka Bakhtadze
Germania Germania Presidente federale - Frank-Walter Steinmeier Cancelliera federale - Angela Merkel
Ghana Ghana
Giamaica Giamaica Regina - Elisabetta II[1]
Governatore generale - Patrick Allen
Primo ministro - Andrew Holness
Giappone Giappone Imperatore - Naruhito Primo ministro - Shinzō Abe
Gibuti Gibuti Presidente - Ismail Omar Guelleh Primo ministro - Abdoulkader Kamil Mohamed
Giordania Giordania Re - Abd Allah II Primo ministro - Omar Razzaz
Grecia Grecia Presidente - Prokopis Pavlopoulos Primo ministro - Kyriakos Mītsotakīs
Grenada Grenada Regina - Elisabetta II[1]
Governatore generale - Cécile La Grenade
Primo ministro - Keith Mitchell
Guatemala Guatemala
Guinea Guinea Presidente - Alpha Condé Primo ministro - Ibrahima Kassory Fofana
Guinea-Bissau Guinea-Bissau Presidente - José Mário Vaz Primo ministro - Aristides Gomes
Guinea Equatoriale Guinea Equatoriale Presidente - Teodoro Obiang Nguema Mbasogo Primo ministro - Francisco Pascual Obama Asue
Guyana Guyana Presidente - David A. Granger Primo ministro - Moses Nagamootoo
Haiti Haiti Presidente - Jovenel Moïse Primo ministro - Jean-Michel Lapin (ad interim)
Honduras Honduras
India India Presidente - Ram Nath Kovind Primo ministro - Narendra Modi
Indonesia Indonesia
Iran Iran
Iraq Iraq Presidente - Barham Salih Primo ministro - Adil Abdul-Mahdi
Irlanda Irlanda Presidente - Michael D. Higgins Taoiseach - Leo Varadkar
Islanda Islanda Presidente - Guðni Thorlacius Jóhannesson Primo ministro - Katrín Jakobsdóttir
Israele Israele Presidente - Reuven Rivlin Primo ministro - Benjamin Netanyahu
Italia Italia Presidente - Sergio Mattarella Presidente del Consiglio dei Ministri - Giuseppe Conte
Kazakistan Kazakistan Presidente - Kassym-Jomart Tokayev Primo ministro - Askar Mamin
Kenya Kenya
Kirghizistan Kirghizistan Presidente - Sooronbay Jeenbekov Primo ministro - Muhammetkaliy Abulgaziyev
Kiribati Kiribati
Kuwait Kuwait Emiro - Sabah IV al-Ahmad al-Jabir Al Sabah Primo ministro - Jaber Al-Mubarak Al-Hamad Al-Sabah
Laos Laos Presidente - Bounnhang Vorachith Primo ministro - Thongloun Sisoulith
Lesotho Lesotho Re - Letsie III Primo ministro - Tom Thabane
Lettonia Lettonia Presidente - Raimonds Vējonis Primo ministro - Krišjānis Kariņš
Libano Libano Presidente - Michel Aoun Presidente del Consiglio dei Ministri - Saad Hariri
Liberia Liberia
Libia Libia
Liechtenstein Liechtenstein Principe - Giovanni Adamo II
Reggente - Luigi
Primo ministro - Adrian Hasler
Lituania Lituania Presidente - Dalia Grybauskaitė Primo ministro - Saulius Skvernelis
Lussemburgo Lussemburgo Granduca - Enrico Primo ministro - Xavier Bettel
Macedonia del Nord Macedonia del Nord Presidente - Gjorge Ivanov Primo ministro - Zoran Zaev
Madagascar Madagascar Presidente - Andry Rajoelina Primo ministro - Christian Ntsay
Malawi Malawi
Malaysia Malaysia Yang di-Pertuan Agong - Abdullah di Pahang Primo ministro - Mahathir Mohamad
Maldive Maldive
Mali Mali Presidente - Ibrahim Boubacar Keïta Primo ministro - Vacante
Malta Malta Presidente - George William Vella Primo ministro - Joseph Muscat
Marocco Marocco Re - Muhammad VI Primo ministro - Saâdeddine El Othmani
Isole Marshall Isole Marshall
Mauritania Mauritania Presidente - Mohamed Ould Abdel Aziz Primo ministro - Mohamed Salem Ould Béchir
Mauritius Mauritius Presidente - Barlen Vyapoory (ad interim) Primo ministro - Pravind Jugnauth
Messico Messico
Micronesia Micronesia
Moldavia Moldavia Presidente - Igor Dodon Primo ministro - Pavel Filip
Monaco Monaco Principe - Alberto II Ministro di Stato - Serge Telle
Mongolia Mongolia Presidente - Khaltmaagiin Battulga Primo ministro - Ukhnaagiin Khürelsükh
Montenegro Montenegro Presidente - Milo Đukanović Primo ministro - Duško Marković
Mozambico Mozambico President - Filipe Nyusi Primo ministro - Carlos Agostinho do Rosário
Namibia Namibia Presidente - Hage Geingob Primo ministro - Saara Kuugongelwa-Amadhila
Nauru Nauru
Nepal Nepal Presidente - Bidhya Devi Bhandari Primo ministro - Khadga Prasad Sharma Oli
Nicaragua Nicaragua
Niger Niger Presidente - Mahamadou Issoufou Primo ministro - Brigi Rafini
Nigeria Nigeria
Norvegia Norvegia Re - Harald V Primo ministro - Erna Solberg
Nuova Zelanda Nuova Zelanda Regina - Elisabetta II[1]
Governatore generale - Patsy Reddy
Primo ministro - Jacinda Ardern
Oman Oman
Paesi Bassi Paesi Bassi Re - Guglielmo Alessandro Primo ministro - Mark Rutte
Pakistan Pakistan Presidente - Arif Alvi Primo ministro - Imran Khan
Palau Palau
Palestina Palestina[6] Presidente - Mahmūd Abbās Primo ministro - Mohammad Shtayyeh
Panama Panama
Papua Nuova Guinea Papua Nuova Guinea Regina - Elisabetta II[1]
Governatore generale - Bob Dadae
Primo ministro - James Marape
Paraguay Paraguay
Perù Perù Presidente - Martín Vizcarra Presidente del Consiglio dei Ministri - Salvador del Solar
Polonia Polonia Presidente - Andrzej Duda Primo ministro - Mateusz Morawiecki
Portogallo Portogallo Presidente - Marcelo Rebelo de Sousa Primo ministro - António Costa
Qatar Qatar Emiro - Tamim bin Hamad al-Thani Primo ministro - Abdullah bin Nasser bin Khalifa al-Thani
Regno Unito Regno Unito Regina - Elisabetta II[1] Primo ministro - Theresa May
Romania Romania Presidente - Klaus Iohannis Primo ministro - Viorica Dăncilă
Ruanda Ruanda Presidente - Paul Kagame Primo ministro - Edouard Ngirente
Russia Russia Presidente della Federazione - Vladimir Putin Presidente del Governo - Dmitrij Medvedev
Saint Kitts e Nevis Saint Kitts e Nevis Regina - Elisabetta II[1]
Governatore generale - Samuel Weymouth Tapley Seaton
Primo ministro - Timothy Harris
Saint Vincent e Grenadine Saint Vincent e Grenadine Regina - Elisabetta II[1]
Governatore generale - Frederick Ballantyne
Primo ministro - Ralph Gonsalves
Isole Salomone Isole Salomone Regina - Elisabetta II[1]
Governatore generale - Frank Kabui
Primo ministro - Manasseh Sogavare
Samoa Samoa O le Ao o le Malo - Va'aletoa Sualauvi II Primo ministro - Tuilaepa Aiono Sailele Malielegaoi
San Marino San Marino
Saint Lucia Saint Lucia Regina - Elisabetta II[1]
Governatore generale - Neville Cenac
Primo ministro - Allen Chastanet
São Tomé e Príncipe São Tomé e Príncipe Presidente - Evaristo Carvalho Primo ministro - Jorge Bom Jesus
Senegal Senegal Presidente - Macky Sall Primo ministro - Mohammed Dionne
Serbia Serbia Presidente - Aleksandar Vučić Primo ministro - Ana Brnabić
Seychelles Seychelles
Sierra Leone Sierra Leone Presidente - Julius Maada Bio Capo del governo - David Francis
Singapore Singapore Presidente - Halimah Yacob Primo ministro - Lee Hsien Loong
Siria Siria Presidente - Bashar al-Assad[5] Primo ministro - Imad Khamis[5]
Slovacchia Slovacchia Presidente - Andrej Kiska Primo ministro - Peter Pellegrini
Slovenia Slovenia President - Borut Pahor Primo ministro - Marjan Šarec
Somalia Somalia Presidente - Mohamed Abdullahi Mohamed Farmajo Primo ministro - Hassan Ali Khayre
Spagna Spagna Re - Filippo VI Presidente del Governo - Pedro Sánchez
Sri Lanka Sri Lanka Presidente - Maithripala Sirisena Primo ministro - Ranil Wickremesinghe
Stati Uniti Stati Uniti
Sudafrica Sudafrica
Sudan Sudan Presidente del Consiglio Militare di Transizione - Abdel Fattah Abdelrahman Burhan (ad interim) Primo ministro - Mohamed Tahir Ayala
Sudan del Sud Sudan del Sud
Suriname Suriname
Svezia Svezia Re - Carlo XVI Gustavo Ministro di Stato - Stefan Löfven
Svizzera Svizzera[7] Presidente - Ueli Maurer Consiglio federale
Swaziland Swaziland Re - Mswati III Primo ministro - Ambrose Mandvulo Dlamini
Tagikistan Tagikistan Presidente - Emomali Rahmon Primo ministro - Kohir Rasulzoda
Tanzania Tanzania Presidente - John Magufuli Primo ministro - Kassim Majaliwa
Thailandia Thailandia Re - Rama X Primo ministro - Prayuth Chan-ocha
Timor Est Timor Est Presidente - Francisco Guterres Primo ministro - Taur Matan Ruak
Togo Togo Presidente - Faure Gnassingbé Primo ministro - Komi Sélom Klassou
Tonga Tonga Re - Tupou VI Primo ministro - ʻAkilisi Pohiva
Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago Presidente - Paula-Mae Weekes Primo ministro - Keith Rowley
Tunisia Tunisia Presidente - Beji Caid Essebsi Primo ministro - Youssef Chahed
Turchia Turchia
Turkmenistan Turkmenistan
Tuvalu Tuvalu Regina - Elisabetta II[1]
Governatore generale - Iakoba Italeli
Primo ministro - Enele Sopoaga
Ucraina Ucraina Presidente - Volodymyr Zelens'kyj Primo ministro - Volodymyr Groysman
Uganda Uganda Presidente - Yoweri Museveni Primo ministro - Ruhakana Rugunda
Ungheria Ungheria Presidente - János Áder Primo ministro - Viktor Orbán
Uruguay Uruguay
Uzbekistan Uzbekistan Presidente - Shavkat Mirziyoyev Primo ministro - Abdulla Aripov
Vanuatu Vanuatu Presidente - Tallis Obed Moses Primo ministro - Charlot Salwai
Venezuela Venezuela
Vietnam Vietnam Presidente - Nguyễn Phú Trọng Primo ministro - Nguyễn Xuân Phúc
Yemen Yemen Presidente - 'Abd Rabbih Mansur Hadi[5] Primo ministro - Maeen Abdulmalik Saeed[5]
Zambia Zambia
Zimbabwe Zimbabwe

Stati riconosciuti da almeno un membro delle Nazioni Unite[modifica | modifica wikitesto]

Stato Capo di Stato Capo di governo
Abcasia Abcasia Presidente - Raul Khajimba Primo ministro - Valeri Bganba
Cipro del Nord Cipro del Nord Presidente - Mustafa Akıncı Primo ministro - Ersin Tatar
Kosovo Kosovo Presidente - Hashim Thaçi Primo ministro - Ramush Haradinaj
Ossezia del Sud Ossezia del Sud Presidente - Anatoliy Bibilov Primo ministro - Erik Pukhayev
Flag of the Sahrawi Arab Democratic Republic.svg Repubblica Democratica Araba dei Sahrawi Presidente - Brahim Ghali Primo ministro - Mohamed Wali Akeik
Taiwan Taiwan (Repubblica di Cina) Presidente - Tsai Ing-wen Primo ministro - Su Tseng-chang

Stati non riconosciuti da alcun membro delle Nazioni Unite[modifica | modifica wikitesto]

Stato Capo di Stato Capo di governo
Artsakh Artsakh
Flag of Donetsk People's Republic.svg Doneck Primo ministro - Alexander Ananchenko
Flag of Lugansk People's Republic.svg Lugansk Presidente - Leonid Pasechnik Primo ministro - Sergey Kozlov
Somaliland Somaliland
Transnistria Transnistria Presidente - Vadim Krasnosel'skij Primo ministro - Aleksandr Martynov

Governi non riconosciuti di Stati in cui il potere è disputato[modifica | modifica wikitesto]

Stato Capo di Stato Capo di governo
Libia Libia - Camera dei Rappresentanti di Tobruk Presidente della Camera - Aguila Saleh Issa Primo ministro - Abdullah al-Thani
Venezuela Venezuela - Assemblea nazionale
Siria Siria - Coalizione Nazionale Siriana Presidente della Coalizione - Abdurrahman Mustafa Primo ministro - Vacante
Yemen Yemen - Consiglio Politico Supremo Presidente del Consiglio Politico Supremo - Mahdi al-Mashat (ad interim) Primo ministro - Abdel-Aziz bin Habtour

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p Il sovrano del Regno Unito è separatamente ed ugualmente monarca di 16 nazioni indipendenti, spesso note collettivamente come reami del Commonwealth. In ognuna di queste nazioni, ad eccezione del Regno Unito (dove risiede principalmente), egli viene rappresentato da un governatore generale a livello nazionale. In alcune di queste nazioni, vi sono differenti opinioni su chi debba essere considerato come Capo di Stato tra il re e il governatore generale; non vi sono tuttavia dubbi sulla posizione del re come sovrano, al di sopra dei governatori generali.
  2. ^ La presidenza composta da tre membri costituisce collegialmente l'autorità massima della federazione; ciascun membro assume a rotazione la carica di presidente della presidenza per un periodo di otto mesi.
  3. ^ A motivo della distinzione tra Città del Vaticano e Santa Sede, le funzioni che negli altri paesi sono svolte da un unico capo del governo sono ripartite tra due figure: il segretario di Stato in relazione alla Santa Sede, e il presidente del Governatorato in relazione allo Stato della Città del Vaticano.
  4. ^ a b c La prefazione della Costituzione della Repubblica Democratica Popolare di Corea recita: "La Repubblica Democratica Popolare di Corea e l'intero popolo coreano sarà guidato dal grande leader Kim Il-sung come Presidente eterno della Repubblica"; Kim Il-sung è morto nel 1994. Il presidente del Presidium dell'Assemblea Popolare Suprema svolge ruoli cerimoniali e alcune funzioni che in altri paesi sono normalmente espletate dai capi di stato: accetta le credenziali degli ambasciatori stranieri, firma i trattati e riceve i capi di stato esteri in visita.
  5. ^ a b c d e f Governo non riconosciuto e/o il potere è disputato. Vedi sotto.
  6. ^ Il 15 novembre 1988 il Consiglio nazionale palestinese (CNP) proclamò ad Algeri uno Stato di Palestina, che non ottenne riconoscimento internazionale se non dalla Lega araba. Il 29 novembre 2012 l'ONU ha accolto la Palestina in qualità di Stato non membro con status di osservatore permanente (Non-member State) presso le Nazioni Unite. A seguito di ciò, il 3 gennaio 2013 l'Autorità nazionale palestinese è stata formalmente assorbita dallo Stato di Palestina, azione non riconosciuta da Israele.
  7. ^ La Svizzera possiede una forma di governo direttoriale: il Consiglio Federale, composto da sette membri, funge collegialmente da capo di stato e di governo della Confederazione. All'interno del Consiglio viene eletto un membro che assume la carica di Presidente della Confederazione Svizzera in qualità di primus inter pares per un anno.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica