Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Capeta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il ragno omonimo, vedi Capeta (zoologia).
Capeta
カペタ
(Kapeta)
Capeta.png
Genere spokon
Manga
Autore Masahito Soda
Editore Kōdansha
Rivista Monthly Shōnen Magazine
Target shōnen
1ª edizione marzo 2003 – 6 marzo 2013
Tankōbon 32 (completa)
Serie TV anime
Capeta
Autore Kuro Tomiyama, Masahito Soda
Regia Shin Misawa
Char. design Tadami Okimura
Musiche Toshihiko Sahashi
Studio Studio Comet
Rete TV Tokyo
1ª TV 4 ottobre 2005 – 26 settembre 2006
Episodi 52 (completa)
Distributore it. Yamato Video
Rete it. Rai Gulp
1ª TV it. 18 gennaio 2011 – 10 marzo 2011
Episodi it. 52 (completa)
Dialoghi it. AD Libitum
Studio dopp. it. Raflesia
Dir. dopp. it. Aldo Stella

Capeta (カペタ Kapeta?) è un manga spokon incentrato sul mondo dei go-kart creato da Masahito Soda e pubblicato in Giappone sul mensile Monthly Shōnen Magazine, edito dalla Kōdansha, dal 2003 al 2013. Nel 2005, l'opera ha vinto il premio Kodansha per i manga nella categoria shōnen[1].

La trasposizione anime è stata prodotta nel 2005 da Studio Comet e trasmessa per la prima volta da TV Tokyo dal 4 ottobre 2005 al 26 settembre 2006 per un totale di 52 episodi. In Italia la serie è stata mandata in onda su Rai Gulp dal 18 gennaio al 10 marzo 2011 ed è distribuita da Yamato Video per il mercato home video. Dal 16 settembre al 22 novembre 2013 è stato pubblicato per lo streaming su internet sul canale di YouTube Yamato Animation; è disponibile, sempre per lo streaming legale gratuito, sul canale Animemanga di PopcornTV[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Kappeita Taira, conosciuto da tutti come "Capeta", è un ragazzino di 10 anni che ha un solo parente in vita, il padre Shigeo; cerca di essere utile svolgendo i lavori di casa ed evitando di recare preoccupazioni al proprio genitore. Pian piano scopre la sua passione per i go-kart e quando il padre riesce a costruirgliene uno e a farlo correre in pista per la prima volta la sua avventura, che lo porterà nel giro di pochi anni al sogno della Formula 1, ha inizio: accompagnato dagli amici di infanzia, Nobu Ando e Monami Suzuki, Capeta crescerà e maturerà nel corso della saga (dai 10 ai 14, e infine 16 anni) nutrendo la speranza di passare di categoria e di poter competere col suo grande rivale Naomi Minamoto, obiettivo che persegue con non poche difficoltà principalmente economiche, dato l'umile lavoro del padre.

La serie si divide in tre parti separate: la prima spiega le prime esperienze di Capeta nel go-kart (10 anni), la seconda è ambientata pochi anni dopo dove si incontra il protagonista alle prese con le prime gare (14 anni), la terza infine racconta del raggiungimento del desiderio di Capeta di diventare un professionista di tale sport (16 anni).

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Kappeita Taira "Capeta" (平 勝平太 「カペタ」 Taira Kappeita "Kapeta"?)
All'inizio dell'anime ha 10 anni (gareggia con il n°14), poi 14 (con il n°30) e infine 16 (con il n°63). Taira mette piede nel mondo delle corse quando suo padre gli costruisce un kart. Il suo interesse per le macchine però inizia molto prima. È un ragazzo brillante e di talento che mostra la sua adattabilità e il suo temperamento. Molta gente è attratta dalle gare a cui partecipa Capeta perché in pista trasmette molto e motiva perfino i suoi avversari. Sua madre è morta quando era piccolo, quindi ha sempre svolto anche i lavori di casa per aiutare il padre. Naomi Minamoto è il suo più grande rivale, è di un anno più grande di Taira, il qual vuole confrontarsi con lui, tuttavia lo sente sempre un passo avanti e irraggiungibile. Tutti pensano che Monami sia la sua fidanzata ma a lui la ragazza non interessa. Prova una strana rabbia quando parla con la sua rivale di Formula Stella. Essendo sempre limitato da problemi economici il suo talento è rimasto parzialmente sopito fino alla FSRS (Formula Stella Racing School). Nella gara di Haruna è arrivato secondo per un soffio superando uno ad uno tutti gli avversari e risalendo fino alle prime posizioni, partendo dall'ultima, sotto un acquazzone che ha dato problemi a tutti. Dopo quella gara è stato ricoverato in ospedale per due mesi a causa delle costole che si era rotto durante la gara di Haruna, provocate dal troppo sforzo per tirare avanti un kart così mal ridotto vecchio addirittura di quattro anni (quando il padre lo acquistò era già vecchio di un anno).
Doppiato da Naoto Adachi (da bambino; ep. 1-14) e Toshiyuki Toyonaga (ep. 15-52) (giapponese), Annalisa Longo (da bambino; ep. 1-14) e Simone Lupinacci (ep. 15-52) (italiano).
Shigeo Taira (平 茂雄 Taira Shigeo?)
Padre di Capeta. Lavora in una Compagnia di Pavimentazione (Ikari Pavimentazioni) e spesso non è a casa. Data la povertà della propria famiglia cerca di lavorare sempre duramente anche per sostenere il costoso cammino del figlio nel mondo dei Kart Racing. Shigeo ha costruito il primo kart usato da Capeta; è innamorato pazzamente della signora Minamoto. Sostiene sempre suo figlio e cerca di non fargli mancare nulla. A volte dice cose stupide ma ha un gran cuore.
Doppiato da Shin'ya Kote (giapponese), Alessandro Zurla (italiano).
Monami Suzuki (鈴木 茂波 Suzuki Monami?)
Amica d'infanzia di Capeta. Odia la signora Minamoto, è molto aggressiva e tenace ma sa anche essere gentile e premurosa. Monami è la maggiore sostenitrice del Team Capeta. Si definisce il coach del team. Durante la gara di Haruna un fotografo della Chardonnet Entertainment si era interessato a lei. Dopo aver fatto vedere le foto alla signora Tamaki, quest'ultima ha incontrato Monami per offrirle un ingaggio. Più avanti diventerà una cantante, per realizzare il sogno di rendere felici gli altri con la propria voce, ma non smetterà di supportare Nobu e Capeta. È ambiziosa e le piace essere al centro dell'attenzione. Prima di diventare una cantante fa una pubblicità per la clinica Minamoto, organizzata dalla Chardonnet in cui gira una scena in abito da sposa con Naomi. Non conosce nulla delle macchine infatti l'unica cosa che gli interessa è sconfiggere il team della signora Minamoto, da lei soprannominata "strega", e vedere Capeta arrivare al primo posto. Nella seconda stagione diventa una bellissima ragazza, tanto da far innamorare pazzamente sia Nobu che Ryo. Nella prima parte della serie ha un'infatuazione per il padre di Capeta e cerca sempre di allontanarlo da Nanako, ma una volta cresciuta non si innamora di nessun ragazzo.
Doppiata da Yume Miyamoto (da bambina; ep. 1-14) e Mika Kikuchi (ep. 15-52) (giapponese), Daniela Fava (italiano).
Nobu Ando (安藤 信 Andō Nobu?)
All'inizio si burlava di Capeta, ma dopo aver conosciuto la sua passione per i kart è diventato il suo migliore amico. Nobu è il team manager del team Capeta ed ha un debole per Monami. Quando da bambino è andato all'Un-bara Kart Land del signor Kumada con Capeta e Monami, si è dimostrato molto pavido rifiutando con una scusa di salire sul Kart. Tenta sempre di dare del suo meglio per aiutare il team, cercando sponsor, addirittura partecipando a una gara per il festival dell'Un-bara Kart Land. Nonostante la febbre alta, ha fatto di tutto per manterene una posizione abbastanza buona da permettere a Capeta di vincere mentre l'amico era andato all'ospedale; a Capeta era stato comunicato che Shigeo aveva avuto un malore, ma in realtà si era solo slogato una caviglia. Nonostante gli sforzi alla fine in quella gara i ragazzi sono arrivati terzi. Il risultato migliore ottenuto da Nobu è stata la possibilità di ammettere Capeta alla FSRS. Continua a seguire Capeta anche dopo che il loro team si è dovuto sciogliere.
Doppiato da Yuuta Takihara (da bambino; ep. 1-14) e Kōhei Kiyasu (ep. 15-52) (giapponese), Davide Garbolino (italiano).
Naomi Minamoto (源 奈臣 Minamoto Naomi?)
Naomi è solo di un anno più grande di Taira, figlio della signora Minamoto. È un tipo di ragazzo molto serioso per quanto riguarda kart e auto da corsa. Naomi non ha mai perso una gara ed è severo con se stesso e con gli altri. Si rende subito conto delle ingiustizie e delle difficoltà che avrebbe incontrato in questo mondo e la sola cosa che gli interessa è la Formula Uno. Dopo aver visto la prima gara di Taira, comincia a vederlo come un rivale. Anche se non lo dà molto a vedere si augura anche lui di poter gareggiare contro Capeta. Gira una pubblicità con Monami perché il regista lo giudica perfetto: lui, infatti, è un tipo di poche parole e le poche cose che dice a Capeta sono consigli che però bisogna interpretare.
Doppiato da Ryō Naitō (giapponese), Maurizio Merluzzo (italiano).
Nanako Minamoto (源 奈々子 Minamoto Nanako?)
La madre di Naomi, è il Team Manager del team della Autohouse Racing sponsorizzato dalla Liarize. A lei interessano anche le gare di Capeta dato che ne riconosce fin dall'inizio il talento, tanto da proporgli di entrare nel proprio team. In passato anche lei gareggiava con i Kart.
Doppiata da Yuu Daiki (giapponese), Elda Olivieri (italiano).
Sarukki (サルッキー Sarukkī?)
Scimmiettina regalata a Capeta da Momotaro Tagawajo, molto simpatica a Monami e al presidente Ikari. Quando al Team Capeta servivano dei soldi, per riuscire a guadagnare almeno qualche spicciolo, usavano Sarukki per organizzare piccoli spettacolini in strada.
Doppiata da Mika Ishibashi (giapponese), Federica Valenti (italiano).
Isamu Tobita (飛田 勇 Tobita Isamu?)
Fa anche lui parte della Autohouse Racing Team e gareggia con Capeta. È nominato come il successore di Minamoto.
Doppiato da Kei Watanabe (giapponese), Omar Maestroni (italiano).
Ryou Shiba (志波 リョウ Shiba Ryou?)
Pilota molto abile sul bagnato è conosciuto dapprima come rivale di Minamoto, poi diventerà rivale di Capeta. Anche lui cerca in tutti i modi di stare al passo di Naomi. Ha una grande cotta per Monami. Si è dimostrato un talento fin da piccolo come Capeta, con uno stile a dir poco impeccabile sul bagnato, cosa straordinaria per un bambino così piccolo. Il Signor Oka intuendo le capacità di Ryou l'ha preso sotto la sua tutela e l'ha inserito nel mondo delle corse. La sua prima vittoria nella categoria ICA la ottiene alla gara di Haruna dopo un appassionate duello con Capeta combattuto sotto la pioggia.
Doppiato da Takeshi Maeda (giapponese), Ruggero Andreozzi (italiano).
Toshiki Ikari (井狩 俊樹 Ikari Toshiki?)
Presidente e proprietario della Ikari Pavimentazioni, la ditta presso cui lavora il padre di Capeta. Persona molto dedita al lavoro, è apparentemente burbero ma in realtà è dotato di buon cuore, e sosterrà economicamente gli inizi di carriera di Capeta. In seguito capirà che il ragazzo gli assomiglia molto nell'impegno e gli presterà i soldi che servono per la borsa di studio della Formula Stella Racing School.
Doppiato da Tony Hirota (giapponese), Giovanni Battezzato (italiano).
Signor Kumada (熊田 Kumada?)
Gestore della pista Un-Bara Kart Land, dove Capeta effettua i suoi primi giri in kart e dove si allena regolarmente; segue in circuito Capeta sin dalla sua prima gara, diventando così un membro del Team Capeta. Si innamora della signora Minamoto nonostante sia felicemente sposato.
Doppiato da Kōichi Nagano (giapponese), Marco Pagani (italiano).

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Il manga è stato pubblicato da Kōdansha a partire da marzo 2003 sulla rivista Monthly Shōnen Magazine e si è concluso il 6 marzo 2013. È stato raccolto in 32 tankōbon pubblicati a partire dal 17 ottobre 2003[3] ed è inedito in Italia. A differenza della serie anime dove per rispettare il copyright i nomi e i loghi noti sono mostrati con differenze nell'ordine delle lettere o con piccole variazioni, nel manga non sono state effettuate alterazioni.

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
Giappone
1 17 ottobre 2003 ISBN 978-4-06-334785-2
2 17 ottobre 2003 ISBN 978-4-06-334786-9
3 17 febbraio 2004 ISBN 978-4-06-334840-8
4 17 maggio 2004 ISBN 978-4-06-334871-2
5 17 agosto 2004 ISBN 978-4-06-334905-4
6 17 novembre 2004 ISBN 978-4-06-334937-5
7 17 marzo 2005 ISBN 978-4-06-334976-4
8 15 luglio 2005 ISBN 978-4-06-372036-5
9 17 ottobre 2005 ISBN 978-4-06-372089-1
10 16 febbraio 2006 ISBN 978-4-06-372131-7
11 16 giugno 2006 ISBN 978-4-06-372162-1
12 17 ottobre 2006 ISBN 978-4-06-372213-0
13 16 febbraio 2007 ISBN 978-4-06-372267-3
14 17 luglio 2007 ISBN 978-4-06-372319-9
15 16 novembre 2007 ISBN 978-4-06-372392-2
16 17 marzo 2008 ISBN 978-4-06-362106-8
ISBN 978-4-06-375460-5[4]
17 17 luglio 2008 ISBN 978-4-06-375520-6
18 17 novembre 2008 ISBN 978-4-06-375596-1
19 17 aprile 2009 ISBN 978-4-06-375690-6
20 17 agosto 2009 ISBN 978-4-06-375776-7
21 17 dicembre 2009 ISBN 978-4-06-375823-8
22 17 maggio 2010 ISBN 978-4-06-375916-7
23 13 ottobre 2010 ISBN 978-4-06-375961-7
24 12 marzo 2011 ISBN 978-4-06-376035-4
25 15 luglio 2011 ISBN 978-4-06-376088-0
26 17 novembre 2011 ISBN 978-4-06-376141-2
27 17 febbraio 2012 ISBN 978-4-06-376195-5
28 17 maggio 2012 ISBN 978-4-06-376637-0
29 17 agosto 2012 ISBN 978-4-06-376685-1
30 16 novembre 2012 ISBN 978-4-06-376726-1
31 15 febbraio 2013 ISBN 978-4-06-376782-7
32 17 maggio 2013 ISBN 978-4-06-376821-3

Guide Book[modifica | modifica wikitesto]

Uscita durante la pubblicazione del manga, è una guida che riguarda gli sport motoristici, in particolare quelli presenti nell'opera.

  1. capeta THE GUIDE BOOK, 17 ottobre 2005, ISBN 978-4-06-372082-2.

Anime[modifica | modifica wikitesto]

L'anime, prodotto da Studio Comet, è stato trasmesso dall'ottobre 2005 al settembre 2006 su TV Tokyo. La serie, che ricorda per molti versi Initial D, ambientato anch'esso nel mondo dell'automobilismo, presta molta attenzione ai particolari tecnici dell'auto da go-kart con non pochi effetti di computer grafica. In Italia è distribuito da Yamato Video per il mercato home video ed è andato in onda in prima visione su Rai Gulp tra il gennaio e il marzo 2011. Dal 16 settembre al 22 novembre 2013 è stato pubblicato per lo streaming su internet sul canale di YouTube Yamato Animation; è disponibile, sempre per lo streaming legale gratuito, sul canale Animemanga di PopcornTV[2].

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji - Traduzione letterale
In onda
Giappone Italia
Lap. 1 Oltre il limite
「リミッターをはずせ!」 - Rimittā wo hazuse! – "Oltrepassa il limite!"
4 ottobre 2005 18 gennaio 2011
Lap. 2 Il primo kart
「オレのカート!」 - Ore no kāto! – "Il mio kart!"
11 ottobre 2005 19 gennaio 2011
Lap. 3 Il primo giro in pista
「初めてのサーキット!」 - Hajimete no sākitto! – "Il primo circuito!"
18 ottobre 2005 20 gennaio 2011
Lap. 4 A tutto gas
「フルスロットル!」 - Furusurottoru! – "Full Throttle!"
25 ottobre 2005 21 gennaio 2011
Lap. 5 Rivali
「ライバル!」 - Raibaru! – "Rivali!"
1º novembre 2005 22 gennaio 2011
Lap. 6 Team Capeta
「チーム・カペタ!」 - Chīmu Kapeta! – "Team Capeta!"
8 novembre 2005 23 gennaio 2011
Lap. 7 Le prove
「エントリー!」 - Entorī! – "Entry!"
15 novembre 2005 24 gennaio 2011
Lap. 8 Problemi in pista
「クラッシュ!」 - Kurasshu! – "Crash!"
22 novembre 2005 25 gennaio 2011
Lap. 9 Il record della pista
「コースレコード!」 - Kōsurekōdo! – "Course Record!"
29 novembre 2005 26 gennaio 2011
Lap. 10 Le qualifiche
「タイムトライアル!」 - Taimu toraiaru! – "Time Trial!"
6 dicembre 2005 27 gennaio 2011
Lap. 11 Partenza
「スタート!」 - Sutāto! – "Start!"
13 dicembre 2005 28 gennaio 2011
Lap. 12 Battaglia!
「バトル!」 - Batoru! – "Battle!"
20 dicembre 2005 29 gennaio 2011
Lap. 13 Strategia di squadra
「チームオーダー!」 - Chīmu ōdā! – "Team Order!"
27 dicembre 2005 30 gennaio 2011
Lap. 14 Vittoria
「ウィナー!」 - Uinā! – "Winner!"
2 gennaio 2006 31 gennaio 2011
Lap. 15 Promozione
「ステップ・アップ!」 - Suteppu appu! – "Step Up!"
10 gennaio 2006 1º febbraio 2011
Lap. 16 Penalità
「ペナルティー!」 - Penaruti! – "Penalty!"
17 gennaio 2006 2 febbraio 2011
Lap. 17 La rimonta
「オーバーテイク!」 - Ōbāteiku! – "Overtake!"
24 gennaio 2006 3 febbraio 2011
Lap. 18 Caccia allo sponsor
「スポンサー!」 - Suponsā! – "Sponsor!"
31 gennaio 2006 4 febbraio 2011
Lap. 19 L'ospite d'onore
「フェスティバル!」 - Fesutibaru! – "Festival!"
7 febbraio 2006 5 febbraio 2011
Lap. 20 Compagni di squadra
「パートナー!」 - Pātonā! – "Partner!"
14 febbraio 2006 6 febbraio 2011
Lap. 21 Storia delle corse
「レーシング・ヒストリー」 - Rēshingu hisutorī – "Racing History"
21 febbraio 2006 7 febbraio 2011
Lap. 22 Pressione
「プレッシャー!」 - Puresshā! – "Pressure!"
28 febbraio 2006 8 febbraio 2011
Lap. 23 L'ultima chance
「ラストチャンス!」 - Rasuto chansu! – "Last Chance!"
7 marzo 2006 9 febbraio 2011
Lap. 24 Condizioni critiche
「コンディション!」 - Kondishon! – "Condition!"
14 marzo 2006 10 febbraio 2011
Lap. 25 Giovani talenti
「リバース!」 - Ribāsu! – "Reverse!"
21 marzo 2006 11 febbraio 2011
Lap. 26 Prova di forza
「トラクション!」 - Torakushon! – "Traction!"
28 marzo 2006 12 febbraio 2011
Lap. 27 Bandiera blu
「ブルー・フラッグ!」 - Burū furaggu! – "Blue Flag!"
4 aprile 2006 13 febbraio 2011
Lap. 28 Strategie!
「チャレンジ!」 - Charenji! – "Challenge!"
11 aprile 2006 14 febbraio 2011
Lap. 29 Questione di gomme
「スリック・タイヤ!」 - Surikku taiya! – "Slick Tire!"
18 aprile 2006 15 febbraio 2011
Lap. 30 Sotto la pioggia
「ハード・レイン!」 - Hādo rein! – "Hard Rain!"
25 aprile 2006 16 febbraio 2011
Lap. 31 Testa a testa
「サイド・バイ・サイド!」 - Saido bai saido! – "Side by Side!"
2 maggio 2006 17 febbraio 2011
Lap. 32 Ultimo giro!
「ファイナル・ラップ!」 - Fainaru rappu! – "Final Lap!"
9 maggio 2006 18 febbraio 2011
Lap. 33 Il colloquio
「プレゼンテーション!」 - Purezentēshon! – "Presentation!"
16 maggio 2006 19 febbraio 2011
Lap. 34 La proposta
「スカウト!」 - Sukauto! – "Scout!"
23 maggio 2006 20 febbraio 2011
Lap. 35 Tutti sul set!
「パフォーマンス!」 - Pafōmansu! – "Performance!"
30 maggio 2006 21 febbraio 2011
Lap. 36 Riposo forzato
「アイドリング!」 - Aidoringu! – "Idling!"
6 giugno 2006 22 febbraio 2011
Lap. 37 Il nuovo kart
「ニューマシン!」 - Nyū mashin! – "New Machine!"
13 giugno 2006 23 febbraio 2011
Lap. 38 Formula Stella!
「フォーミュラ・ステラ!」 - Fōmyura Sutera! – "Formula Stella!"
20 giugno 2006 24 febbraio 2011
Lap. 39 Primi passi!
「ファースト・ステップ!」 - Fāsuto suteppu! – "First Step!"
27 giugno 2006 25 febbraio 2011
Lap. 40 Prove su pista
「シフトアップ!」 - Shifutoappu! – "Shift Up!"
4 luglio 2006 26 febbraio 2011
Lap. 41 Voglia di vincere
「ブラインド・コーナー!」 - Buraindo kōnā! – "Blind Corner!"
11 luglio 2006 27 febbraio 2011
Lap. 42 La svolta
「ターニング・ポイント!」 - Tāningu pointo! – "Turning Point!"
18 luglio 2006 28 febbraio 2011
Lap. 43 Una corsa all'ultimo respiro
「ヒートアップ!」 - Hītoappu! – "Hit Up!"
25 luglio 2006 1º marzo 2011
Lap. 44 In pista!
「ピット・イン!」 - Pitto in! – "Pit In!"
1º agosto 2006 2 marzo 2011
Lap. 45 La strada per la vittoria
「ビクトリー・ロード!」 - Bikutorī rōdo! – "Victory Road!"
8 agosto 2006 3 marzo 2011
Lap. 46 La selezione
「オーディション!」 - Ōdishon! – "Audition!"
15 agosto 2006 4 marzo 2011
Lap. 47 La vittoria perfetta!
「パーフェクト・ウィン!」 - Pāfekuto uin! – "Perfect Win!"
22 agosto 2006 5 marzo 2011
Lap. 48 Il debutto
「ネクスト・ステージ!」 - Nekusuto sutēji! – "Next Stage!"
29 agosto 2006 6 marzo 2011
Lap. 49 Avversari
「バーサス!」 - Bāsasu! – "Versus!"
5 settembre 2006 7 marzo 2011
Lap. 50 La seconda guida
「セカンド・ドライバー!」 - Sekando doraibā! – "Second Driver!"
12 settembre 2006 8 marzo 2011
Lap. 51 Forza Capeta!
「レッド・ゾーン!」 - Reddo zōn! – "Red Zone!"
19 settembre 2006 9 marzo 2011
Lap. 52 Bandiera a scacchi
「チェッカー・フラッグ!」 - Chekkā furaggu! – "Checkered Flag!"
26 settembre 2006 10 marzo 2011

Sigle[modifica | modifica wikitesto]

In Italia vengono usate le sigle originali.

Sigla di apertura
Never Ever, di Tsubasa Imai (ep. 1-35)
Dōkasen (導火線?), di BAZRA (ep. 36-52)
Sigla di chiusura
Bokura (僕ら?), di BAZRA (ep. 1-14)
Nana Navigation (ナナナビゲーション?), di Nanase Hoshii (ep. 15-32)
Here we go!, di Missile Innovation (ep. 33-43)
My Star, di Mika Kikuchi (ep. 44-52)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kodansha Manga Awards, hahnlibrary.net.
  2. ^ a b PopcornTV, Streaming Capeta online gratis, su PopcornTV. URL consultato il 28 giugno 2016.
  3. ^ (JA) Capeta, sodamasahito.jp. sul sito ufficiale di Masahito Soda per le date, i codici ISBN e le notizie.
  4. ^ Edizione speciale limitata con la copertina autografata dall'autore.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]