Caparo Vehicle Technologies

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Caparo Vehicle Technologies
Caparo T1 British International Motorshow 2006 195999165.jpg
Caparo T1 al 2006 British International Motor Show
StatoRegno Unito Regno Unito
Forma societariaSocietà privata
Fondazione2006
Chiusura2019
Sede principaleLeamington Spa
SettoreAutomobilistico

La Caparo Vehicle Technologies nasce dall'acquisizione nel 2006 dell'originale Freestream a sua volta nata da un progetto di Ben Scott-Geddes e Graham Halstead (due ex ingegneri McLaren) insieme a Gordon Murray, per la realizzazione di una supercar ispirata da una monoposto di formula1, la Caparo T1.[1] Il progetto nasce infatti dalle conoscenze acquisite nella progettazione della McLaren F1 e la vettura avrebbe dovuto essere costruita per la maggior parte con materiali prodotti all'interno del gruppo.

Il gruppo Caparo, proprietario tra l'altro della divisione Caparo Maruti Limited e della Caparo Engineering India oltre che di altre aziende localizzate in India, si era impegnata con la Tata Group per la fornitura, attraverso la Caparo Vehicle Products del 60% di componenti strutturali della Tata Nano.[2]

Dopo essere entrata in amministrazione controllata nel 2015 unitamente ad altre aziende dello stesso gruppo, la Caparo Vehicle Technologies è stata chiusa nel 2019.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]