Capacità produttiva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Per capacità produttiva nell'economia della produzione si intende generalmente il livello di output che permette all'unità produttiva (impresa, stabilimento, ecc.) di utilizzare i fattori nel modo tecnicamente ed economicamente più efficiente, corrispondente quindi a quel volume di produzione per unità di tempo cui è associato il costo medio unitario minore, quando sia dato e costante l'impianto di produzione.

Alcuni parlano in tal caso di dimensione minima efficiente o capacità produttiva ottima, per distinguere questo dagli altri due significati con cui la locuzione è utilizzata in economia:

  • capacità produttiva massima: la quantità massima teoricamente producibile dall'unità produttiva dati e costanti i fattori impiegati;
  • capacità produttiva minima: la quantità di "attivazione" o punto di pareggio: l'output minimo che rende conveniente l'impiego di una certa tecnica di produzione rispetto a quelle alternative.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia