Canzoni d'amore (Francesco De Gregori)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Canzoni d'amore
Artista Francesco De Gregori
Tipo album Studio
Pubblicazione 29 agosto 1992
Durata 54 min : 37 s
Dischi 1
Tracce 11
Genere Pop
Etichetta Columbia, 472215 1
Note 480.000+ copie vendute[1]
Francesco De Gregori - cronologia
Album precedente
(1989)
Album successivo
(1993)

Canzoni d'amore è un album del 1992 di Francesco De Gregori. L'album, come annuncia il titolo, tratta il tema dell'amore: amore romantico e amore per la propria terra, l'Italia, in quell'anno scossa dallo scandalo di Tangentopoli e dalle stragi, a cui viene fatto riferimento in molti versi delle canzoni.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Bellamore - 3.31 (Testo e musica di Francesco De Gregori)
  2. Sangue su sangue - 5.21 (Testo e musica di Francesco De Gregori)
  3. Viaggi & miraggi - 4.58 (Testo e musica di Francesco De Gregori)
  4. Chi ruba nei supermercati? - 4.55 (Testo e musica di Francesco De Gregori)
  5. Tutto più chiaro che qui - 8.53 (Testo e musica di Francesco De Gregori)
  6. Stella della strada - 3.39 (Testo e musica di Francesco De Gregori)
  7. Vecchi amici - 4.01 (Testo e musica di Francesco De Gregori)
  8. Povero me - 5.12 (Testo di Francesco De Gregori; Musica di Mimmo Locasciulli e Francesco De Gregori)
  9. La ballata dell'Uomo Ragno - 3.59 (Testo e musica di Francesco De Gregori)
  10. Adelante! Adelante! - 3.33 (Testo e musica di Francesco De Gregori)
  11. Rumore di niente - 6.35 (Testo e musica di Francesco De Gregori)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Temi trattati[modifica | modifica wikitesto]

  • Tutto più chiaro che qui è dedicata al padre del cantautore.
  • La ballata dell'Uomo Ragno è una dura critica a Bettino Craxi, a cui alludono i versi: "È solo il capobanda ma sembra un faraone" e "Si atteggia a Mitterrand ma è peggio di Nerone". Anni dopo, in una intervista a All Music del 2006, De Gregori dichiarerà: "Se ripenso a Craxi, credo che intellettualmente sia molto superiore a tanti politici di oggi".

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica
  1. ^ E' Baglioni il Jackson italiano, La Stampa, 12 maggio 1995, pp. 64. URL consultato il 27 maggio 2015. Per ricercare l'articolo, inserire E' Baglioni il Jackson italiano nel campo Parole chiavi, quindi premere Cerca.