Canti di Castelvecchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Canti di Castelvecchio
Canti di Castelvecchio 3.png
Illustrazione dalla pag. 214 della quarta edizione
AutoreGiovanni Pascoli
1ª ed. originale1903
Genereraccolta di poesie
Lingua originaleitaliano

I Canti di Castelvecchio sono una raccolta pascoliana del 1903: il titolo pare voglia creare un collegamento con i Canti leopardiani, suggerendo così, secondo l'interpretazione di Giuseppe Nava, l'ambizione ad una poesia più elevata.

Castelvecchio è la frazione di Barga, in Garfagnana, nel quale Pascoli aveva acquistato una casa in cui soggiornò molto a lungo, dedicandosi alla poesia e agli studi di letteratura classica (sono famose, e tuttora visibili, le tre scrivanie per lavorare nelle tre lingue, italiano, latino, greco). Qui gli parve di aver finalmente ricostituito il "nido" distrutto di San Mauro.

I Canti di Castelvecchio sono fitti di richiami autobiografici e di rappresentazioni della vita in campagna. L'epigrafe iniziale è la medesima di Myricae, dalla quarta bucolica di Virgilio: «Non omnes arbusta iuvant humilesque myricae» ("Non a tutti piacciono gli arbusti e le umili tamerici"; ma Pascoli traduce myricae con "cesti" o "stipe"). In tal modo, Pascoli recupera il legame con la raccolta precedente e la poetica del "fanciullino", accentuandone però la valenza simbolica.

I Canti di Castelvecchio si rivelano inoltre una raccolta interessante per l'uso esteso del linguaggio fonosimbolico, ma soprattutto post-simbolico: abbondano infatti i termini tecnici e gergali tipici della Garfagnana.

Elenco delle poesie contenute nella raccolta[modifica | modifica wikitesto]

Pascoli a Castelvecchio
  1. La Poesia
  2. La partenza del boscaiolo
  3. L'uccellino del freddo
  4. Il compagno dei taglialegna
  5. The hammerless gun
  6. Nebbia
  7. I due girovaghi
  8. Il brivido
  9. L'or di notte
  10. Notte d'Inverno
  11. Le ciaramelle
  12. Per sempre!
  13. La nonna
  14. La canzone della granata
  15. La voce
  16. Il sole e la lucerna
  17. Il ciocco, Canto primo
  18. Il ciocco, Canto secondo
  19. La tovaglia
  20. La schilletta di Caprona
  21. Il primo cantore
  22. La capinera
  23. Foglie morte
  24. Canzone di marzo
  25. Valentino
  26. Il croco
  27. Fanciullo mendico
  28. La vite
  29. Il sonnellino
  30. La bicicletta
  31. Il ritorno delle bestie
  32. La figlia maggiore
  33. L'usignolo e i suoi rivali
  34. Il fringuello cieco
  35. La canzone dell'Ulivo
  36. Passeri a sera
  37. Il gelsomino notturno
  38. Il Poeta solitario
  39. La guazza
  40. Primo canto
  41. La canzone del girarrosto
  42. L'ora di Barga
  43. Il Viatico
  44. L'imbrunire
  45. La fonte di Castelvecchio
  46. La mia sera
  47. In viaggio
  48. Maria
  49. La mia malattia
  50. Un ricordo
  51. Il nido dei "farlotti"
  52. Il sogno della vergine
  53. Il mendico
  54. Ov'è
  55. La servetta di monte
  56. Addio!
  57. Il ritratto
  58. La cavalla storna
  59. In Ritardo

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura