Cantharellus tubaeformis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cantharellus tubaeformis
2011-07-12 Craterellus tubaeformis 71471.jpg
C. tubaeformis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Phylum Basidiomycota
Classe Agaricomycetes
Ordine Cantharellales
Famiglia Cantharellaceae
Genere Cantharellus
Specie C. tubaeformis
Nomenclatura binomiale
Cantharellus tubaeformis
(Pers. ) Fr., 1821

Il fungo invernale (Cantharellus tubaeformis (Pers. ) Fr., 1821) è un fungo della famiglia Cantharellaceae, strettamente affine al Cantharellus lutescens.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Corpo fruttifero[modifica | modifica wikitesto]

Ha un gambo cavo alla fine, con la cavità che a volte si apre al centro del cappello. Le lamelle (pseudo lamelle, caratteristica dei Cantharellus) sono grossolane, in parte biforcate. Il cappello ricorda la forma di un imbuto Il cappello misura 2–6 cm, bruno-grigio o bruno-ruggine, fibrilloso o peloso, più o meno lobato e increspato al margine. Le lamelle prima sono giallo pallide, poi biancastre; il gambo è assottigliato in basso, un po' costoluto, giallo, a volte diventa grigio o bruno a cominciare dall'alto.

Spore[modifica | modifica wikitesto]

La polvere sporale è color crema.

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

È una specie caratteristica dei boschi di conifere e dei boschi montani di latifoglie, in cui cresce sul suolo muscoso e acido.

Distribuzione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Europa centro-settentrionale, Alpi, Appennino centro-settentrionale e America settentrionale, Scandinavia

Commestibilità[modifica | modifica wikitesto]

Commestibile e molto gustoso. Comunemente essiccato nelle regioni scandinave per conservarlo durante l'inverno. Ottimo per sughi e zuppe. Comunemente utilizzato nella cucina scandinava come contorno alla carne.

Specie simili[modifica | modifica wikitesto]

Cantharellus lutescens.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Multiple authors (1999). The Encyclopedia of Mushrooms. Chanterelle Translations, London. pp. 204. ISBN 3-8290-1728-6.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Micologia Portale Micologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di micologia