Cane da assistenza per persone sorde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Un cane in servizio al supermercato.

Il cane da assistenza per persone sorde è un tipo di cane selezionato ed addestrato specificatamente per assistere i soggetti affetti da disturbi o difficoltà nell'udito. Avverte il suo padrone della presenza di suoni importanti, come campanelli, rilevatori di fumo, il suono dei telefoni o delle sveglie. Inoltre, può aiutare anche fuori casa, avvertendo suoni di sirene, di carrelli elevatori e di persone che pronunciano il nome del conduttore.

Addestramento[modifica | modifica wikitesto]

I cani che possono diventare dei cani da assistenza vengono valutati in base al temperamento, alla reattività verso un suono ed alla loro predisposizione nei confronti del lavoro. Superati i controlli iniziali, vengono addestrati ed esposti sia ai macchinari che dovranno affrontare con il pubblico, come ascensori e carrelli della spesa, sia a diversi tipi di persone. Soltanto dopo questo periodo di socializzazione, vengono addestrati a percepire gli avvisi sonori.

Alcuni addestramenti durano solo tre mesi, altri arrivano anche ad un anno. Generalmente, gli addestramenti insegnano ai cani a riconoscere un suono particolare, il quale li porterà ad avvisare fisicamente il padrone oppure a guidarlo alla fonte. Imparano anche a riconoscere i suoni pericolosi ed a condurre il padrone lontano da questi, come nel caso degli allarmi antincendio.

Come è stato dichiarato e descritto sopra, mentre molti cani da assistenza vengono preparati professionalmente, è importante sottolineare che vi sono anche persone non udenti che intraprendono la sfida di addestrare i propri cani guida da soli.

Un cane in servizio mentre il padrone è impegnato a consultare libri in biblioteca.

Accessibilità[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti, il terzo atto della legge Americani con disabilità del 1990 permette ai cani da assistenza l'accesso nei principali luoghi pubblici, purché siano cani guida e di accompagnamento alle persone con disabilità. Il Fair Housing Act permette a tutti i cani guida e a tutti i cani da assistenza di vivere in complessi residenziali che non hanno ancora le politiche necessarie.[1] Il Dipartimento Americano per lo Sviluppo Urbano e per le Pari Opportunità indaga sulle smentite pubbliche riguardanti richieste di sistemazioni ragionevoli che accettino gli animali da assistenza.[2] Alcune leggi statali forniscono anche protezioni e linee guida aggiuntive, quali multe o sanzioni penali per chiunque voglia negare l'accesso alle squadre dei cani da assistenza.

I cani guida indossano un guinzaglio ed un collare arancioni per essere identificati. Alcuni possono anche indossare un mantello o una giacca, che possono essere o meno arancioni. Per inciso, negli USA non è richiesto dalla legge che il cane guida indossi dei distintivi, come collari o un qualsiasi altro elemento di identificazione.

Nel Regno Unito, i cani guida indossano cappottini distintivi bordeaux con il logo dell'Associazione (Hearing Dogs for Deaf People), che li addestra e fornisce i fondi necessari.

In Australia, i cani guida per le persone non udenti sono addestrati dall'Associazione "Lions Club International of Australia". Indossano un collare con un guinzaglio arancione luminoso e gli vengono rilasciati dei documenti d'identità. La legge permette loro l'accesso nei luoghi pubblici insieme ai propri padroni.

I cani da assistenza selezionati per le persone non udenti sono Labrador, Golden retriever, German shepherd, Doberman pinscher, Rottweiler e Collie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata (PDF), su hud.gov. URL consultato il 29 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2014).
  2. ^ http://portal.hud.gov/hudportal/HUD?src=/program_offices/fair_housing_equal_opp/disabilities/inhousing Archiviato il 20 giugno 2016 in Internet Archive.