Candle in the Wind 1997

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Candle in the Wind 1997
ArtistaElton John
Tipo albumSingolo
Pubblicazione13 settembre 1997
Durata4:11
GenerePop barocco
Pop rock
Ballata
EtichettaRocket Records
A&M Records (Stati Uniti/Canada)
ProduttoreGeorge Martin
Registrazione1997
Formati7", CD, MC
Certificazioni
Dischi d'oroMessico Messico[1]
(vendite: 30 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia (14)[2]
(vendite: 980 000+)
Austria Austria (6)[3]
(vendite: 300 000+)
Belgio Belgio (8)[4]
(vendite: 400 000+)
Brasile Brasile[5]
(vendite: 250 000+)
Canada Canada (19)[6]
(vendite: 1 900 000+)
Finlandia Finlandia[7]
(vendite: 54 225+)
Germania Germania (9)[8]
(vendite: 4 500 000+)
Giappone Giappone (2)[9]
(vendite: 200 000+)
Italia Italia (4)[10]
(vendite: 400 000+)
Norvegia Norvegia (8)[11]
(vendite: 80 000+)
Paesi Bassi Paesi Bassi (6)[12]
(vendite: 450 000+)
Polonia Polonia[13]
(vendite: 100 000+)
Regno Unito Regno Unito (9)[14]
(vendite: 5 400 000+)
Spagna Spagna (4)[15]
(vendite: 400 000+)
Svezia Svezia (7)[16]
(vendite: 350 000+)
Svizzera Svizzera (9)[17]
(vendite: 450 000+)
Dischi di diamanteFrancia Francia[18]
(vendite: 2 029 000+[19])
Stati Uniti Stati Uniti[20]
(vendite: 11 000 000+)
Elton John - cronologia
Singolo precedente
(1996)
Singolo successivo
(1998)

Candle in the Wind 1997 è un singolo di Elton John pubblicato nel 1997 da Rocket Records in 7", CD single e musicassetta single.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

«Goodbye England's rose
May you ever grow in our hearts..»

Candle in the Wind 1997, conosciuta anche come Goodbye England's Rose è stata composta da Elton John su testo di Bernie Taupin. Si tratta del riadattamento della canzone Candle in the Wind nel 1997 in onore di Lady Diana Spencer.

Il brano raggiunse nello stesso anno il primo posto nella classifica dei singoli venduti nel Regno Unito ed ebbe uno straordinario successo in tutto il mondo, superando in poco tempo White Christmas di Bing Crosby nella classifica dei singoli più venduti di sempre[21], con circa 40 milioni di copie vendute. Questo lo ha reso il secondo singolo più venduto di tutti i tempi.[22][23][24]

Il 31 agosto 1997 la Principessa Diana muore in un incidente stradale. La notizia scuote profondamente John, che con Diana aveva una forte amicizia. Come l'aveva anche con lo stilista Gianni Versace, morto poche settimane prima, al cui funerale era presente insieme a Diana.

Questi due lutti improvvisi provocarono una profonda depressione di John, che inizialmente decise di non recarsi al funerale di Diana, proprio per lo shock subito. In seguito cambiò idea, grazie anche al supporto di alcuni amici. Su espressa richiesta della famiglia di Diana, decise di dare anche un proprio contributo alla memoria della Principessa. Contattò quindi il suo storico paroliere, Bernie Taupin; a causa di un fraintendimento (Elton chiese a Bernie di scrivere un testo sulla falsariga di quello di Candle in the Wind, ma il paroliere capì male al telefono, credendo che il pianista di Pinner gli stesse chiedendo di riscrivere il testo di quel brano per la circostanza) si riadattò il vecchio classico Candle in the Wind.

John cantò la canzone in pubblico, per la prima e unica volta nella storia, al funerale della Principessa, all'abbazia di Westminster, il 6 settembre 1997. Subito dopo, venne chiamato il produttore George Martin e il brano venne registrato per essere distribuito come singolo di beneficenza; un quartetto d'archi e alcuni strumenti a fiato vennero aggiunti all'onnipresente pianoforte per dare un tocco più "memoriale" alla melodia. Numerose, nei mesi e anni successivi, furono le richieste fatte al cantautore per una nuova performance della versione del 1997; ma John ha sempre rifiutato, esibendo solo la versione originale del 1973, rendendo così onore alla circostanza e mantenendo la promessa effettuata prima del funerale: solamente con il consenso dei principi William e Henry, figli di Diana, avrebbe cantato un'altra volta la canzone in pubblico.

La richiesta arriva 10 anni dopo, in occasione del concerto organizzato al Wembley Stadium dai principi William e Henry il 1º luglio 2007, giorno in cui la Principessa avrebbe compiuto quarantasei anni. Nonostante questo, John non ha cantato la canzone, con grande sorpresa, e forse delusione, del pubblico.

Le vendite totali di tutte le versioni della canzone White Christmas ammontano a circa 50 milioni di copie[25], sebbene Candle in the Wind 1997 rimanga il singolo più venduto di tutti i tempi.

Nel 2004, la canzone è stata votata come la 4ª peggiore canzone di tutti i tempi in un programma dell'emittente televisiva Channel 4[26].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Candle in the Wind 1997 – 4:11

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Candle in the Wind 1997 fu pubblicata come doppio singolo di beneficenza (insieme a Something About the Way You Look Tonight) il 13 settembre 1997 nel Regno Unito e il 23 settembre dello stesso anno negli Stati Uniti ed ebbe un successo clamoroso, superando di gran lunga qualsiasi aspettativa. Divenne il singolo più venduto della storia in Inghilterra (e anche quello ad essere venduto più velocemente), vendendo 658.000 copie soltanto nel giorno della distribuzione (e oltre 1.5 milioni in quella settimana). Sarebbe rimasta al primo posto della classifica dei singoli per cinque settimane, vendendo in totale oltre 4.86 milioni di copie[27].

Negli Stati Uniti, similmente, il singolo divenne il settimo disco della storia a posizionarsi direttamente in prima posizione in classifica il giorno stesso della pubblicazione; ci rimase per 14 settimane (durante la prima vendette oltre un milione di copie, ed era disponibile anche nei supermercati e nei tabaccai[24]), un record per un artista solista di sesso maschile. In tutto, Candle in the Wind 1997 vendette un totale di 11 milioni di copie, divenendo il singolo più venduto di tutti i tempi negli Stati Uniti e l'unico ad aver conseguito il disco di diamante in quel Paese.

Nel resto del mondo furono vendute oltre 33 milioni di copie: il singolo raggiunse la prima posizione nelle classifiche di nazioni come l'Australia (dove è anche il singolo più venduto di sempre), l'Austria, il Belgio, il Canada, l'Irlanda, la Germania, il Giappone, l'Italia, la Svizzera, la Svezia, la Finlandia, la Francia, i Paesi Bassi, la Nuova Zelanda e la Norvegia[28][29] e conseguì più dischi di platino in molte di queste, divenendo il singolo più venduto di tutti i tempi.

Tutte le royalties vennero devolute, insieme ai profitti della casa discografica, alla fondazione Diana, Princess of Wales Memorial Fund.

La canzone è presente al 41º posto nella lista Billboard's All Time Top 100[30].

Classifica (1997) Posizione
più alta
Official Singles Chart 1
U.S. Billboard Hot 100 1
Australia 1
Austria 1
Belgio 1
Canada 1
Irlanda 1
Colombia 1
Germania 1
Giappone 1[31]
Italia 1
Svizzera 1
Svezia 1
Finlandia 1
Francia 1
Paesi Bassi 1
Nuova Zelanda 1
Norvegia 1

Citazioni e omaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Nell'episodio dei Simpsons Funeral for a Fiend (2007) viene effettuata una parodia di Candle in the Wind 1997 (il titolo della puntata si riferisce invece a un altro brano di Elton, chiamato Funeral for a Friend).
  • La canzone viene parodiata anche in un cortometraggio chiamato Castro's Funeral (2007).
  • Un'altra parodia è stata effettuata dai componenti del gruppo comico australiano The Chaser.
  • I La Bouche eseguirono una cover di Candle In The Wind 1997.
  • La Sora Cesira ha eseguito la parodia della canzone, dal titolo Papa on the beach a seguito delle annunciate dimissioni di papa Benedetto XVI nel febbraio 2013.[32]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Certificaciones – Elton John, Asociación Mexicana de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 10 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2016).
  2. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 1997 Singles, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 10 aprile 2016.
  3. ^ (DE) Elton John - Candle in the Wind – Gold & Platin, IFPI Austria. URL consultato il 10 aprile 2016.
  4. ^ (NL) GOUD EN PLATINA - singles 1997, Ultratop. URL consultato il 10 aprile 2016.
  5. ^ (PT) Elton John – Certificados, Pro-Música Brasil. URL consultato il 10 aprile 2016.
  6. ^ (EN) Candle in the Wind 1997 – Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 10 aprile 2016.
  7. ^ (FI) Elton John, IFPI Finland. URL consultato il 10 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2012).
  8. ^ (DE) Elton John - Candle in the Wind – Gold-/Platin- und Diamond-Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 10 aprile 2016.
  9. ^ (JA) RIAJ > The Record > February 2001 > Certified Awards (December 2000) (PDF), Recording Industry Association of Japan. URL consultato il 10 aprile 2016.
  10. ^ Giuseppe Videtti, SIR ELTON DA NEWCASTLE, in la Repubblica, 14 dicembre 1997. URL consultato il 10 aprile 2016.
  11. ^ (NO) Trofeer, IFPI Norge. URL consultato il 10 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2012).
  12. ^ (NL) Goud/Platina, Nederlandse Vereniging van Producenten en Importeurs van beeld- en geluidsdragers. URL consultato il 10 aprile 2016.
  13. ^ (PL) bestsellery i wyróżnienia, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 10 aprile 2016.
  14. ^ (EN) Candle in the Wind 1997, British Phonographic Industry. URL consultato il 10 aprile 2016.
  15. ^ (ES) PROMUSICAE - RESEARCH, Productores de Música de España. URL consultato il 10 aprile 2016.
  16. ^ (SV) Gold & Platinum 1987–1998 (PDF), IFPI Sverige. URL consultato il 10 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 21 maggio 2012).
  17. ^ (DE) Edelmetall, Schweizer Hitparade. URL consultato il 10 aprile 2016.
  18. ^ (FR) Les Certifications depuis 1973, InfoDisc. URL consultato il 10 aprile 2016. Selezionare "Elton JOHN" e premere "OK".
  19. ^ (FR) Les Meilleures Ventes Tout Temps de 45 T. / Singles, InfoDisc. URL consultato il 10 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 30 ottobre 2011).
  20. ^ (EN) Elton John - Candle in the Wind – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 10 aprile 2016.
  21. ^ The History of Rock Music. Beatles: biography, discography, reviews, links
  22. ^ √ "Candle in the wind" supera "White Christmas" e diventa il singolo più venduto della storia - Rockol
  23. ^ √ Elton John (e Lady D.) superano i 30 milioni di copie: la classifica dei 10 singoli più venduti di sempre - Rockol
  24. ^ a b Elton John - Candle In The Wind 97 (1997)
  25. ^ Worldwide Best Selling Singles, Uk'S All Time Best Singles
  26. ^ 100 WORST POP RECORDS, su channel4.com (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2006).
  27. ^ UK Top 10 Best Selling Singles ukcharts.20m.com
  28. ^ Elton John - Something About The Way You Look Tonight / Candle In The Wind 1997 - austriancharts.at
  29. ^ Elton John - Hit Parade italiana
  30. ^ The Billboard Hot 100 All-Time Top Songs (50-41), Nielsen Business Media, Inc. URL consultato il 4 ottobre 2008.
  31. ^ エルトン・ジョン-リリース-ORICON STYLE ミュージック
  32. ^ Papa on the beach, su lasoracesira.it. URL consultato il 25 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2017).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica