Candidature olimpiche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Giochi olimpici.

Con candidature olimpiche si intendono tutte le città che hanno preso parte ai processi di selezione per l'organizzazione dei Giochi olimpici, invernali o estivi. In totale le Olimpiadi si sono svolte in 50 città (comprese le ripetizioni), due volte in Europa Orientale, 5 volte in Estremo Oriente, 1 volta in America Centrale e per il resto sempre ospitate in Paesi Occidentali. Nel 2016 c'è stata la prima volta del Sud America, con Rio de Janeiro. Nessuna città africana, centro-asiatica né del sud dell'Asia ha mai ospitato un'Olimpiade.

Procedura di scelta[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1999 la scelta della città olimpica, uguale sia per le edizioni estive che per quelle invernali, ha una sua procedura in parte codificata nella Carta Olimpica, e consiste in due fasi:

  • nella prima, le "applicant cities", dopo aver ottenuto il sostegno dal proprio comitato olimpico nazionale e dalle istituzioni, devono rispondere a un questionario del CIO riguardante vari aspetti della candidatura. Un volta avute tutte le risposte, il CIO redige una short-list delle città coi migliori risultati, ammesse alla seconda fase. Solo esse possono fregiarsi del titolo di "città candidata" e apporre nel logo di candidatura i cinque cerchi della bandiera olimpica.
  • nella seconda, le città candidate rispondono a un secondo questionario, più ampio del primo, che viene poi valutato da un'apposita commissione creata ad hoc dal CIO. Essa poi effettua in tali città un'ispezione, i cui risultati sono comunicati un mese prima della scelta. Durante la sessione annuale del CIO, in questo caso da tenersi in un luogo neutro rispetto alle candidate, i membri di esso votano la città che ospiterà le Olimpiadi, e che viene annunciata solennemente dal presidente dell'ente olimpico. Infine, viene firmato il contratto tra CIO e città ospitante.

Tabelle[modifica | modifica wikitesto]

Presentiamo due tabelle relative alle due versioni dei Giochi che informano riguardo alle città e Paesi coinvolti per ogni edizione olimpica, indicando anche luogo, data e congresso in cui il Comitato Olimpico Internazionale ha formalizzato la decisione.

Olimpiadi estive[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Anno Città candidate Applicant cities[1] Congresso CIO
Città organizzatrice Altre
I 1896 Grecia Atene[2]
Francia Parigi
(23 giugno 1894)
II 1900 Francia Parigi[2]
III 1904 Stati Uniti Chicago
(Stati Uniti St. Louis)[3]

Francia Parigi
(22 maggio 1901)
IV 1908 Italia Roma
(Regno Unito Londra)[4]
Germania Berlino
Italia Milano

Regno Unito Londra
(giugno, 1904)
V 1912 Svezia Stoccolma 10°
Germania Berlino
(27 maggio 1909)
VI 1916 Germania Berlino[5] Egitto Alessandria d'Egitto
Paesi Bassi Amsterdam
Belgio Bruxelles
Ungheria Budapest
Stati Uniti Cleveland
14°
Svezia Stoccolma
(27 maggio 1912)
VII 1920 Belgio Anversa[6] Paesi Bassi Amsterdam
Stati Uniti Atlanta
Ungheria Budapest
Stati Uniti Cleveland
Cuba L'Avana
Francia Lione[7]
Stati Uniti Filadelfia
17°
Svizzera Losanna
(5 aprile 1919)
VIII 1924 Francia Parigi[8] Paesi Bassi Amsterdam
Spagna Barcellona
Stati Uniti Los Angeles
Cecoslovacchia Praga
Italia Roma
19°
Svizzera Losanna
(2 giugno 1921)
IX 1928 Paesi Bassi Amsterdam Stati Uniti Los Angeles
X 1932 Stati Uniti Los Angeles 21°
Italia Roma
(aprile 1923)
XI 1936 Germania Berlino Egitto Alessandria d'Egitto
Spagna Barcellona
Ungheria Budapest
Argentina Buenos Aires
Germania Colonia
Irlanda Dublino
Germania Francoforte sul Meno
Finlandia Helsinki
Svizzera Losanna
Germania Norimberga
Brasile Rio de Janeiro
Italia Roma
30°
Svizzera Losanna
(13 maggio 1931)
XII 1940 Finlandia Helsinki[9] 35°
Germania Berlino
(31 luglio 1936)
XIII 1944 Regno Unito Londra[10] Grecia Atene
Ungheria Budapest
Stati Uniti Detroit
Finlandia Helsinki
Svizzera Losanna
Canada Montréal
Italia Roma
38°
Regno Unito Londra
(9 giugno 1939)
XIV 1948 Regno Unito Londra[11] Stati Uniti Baltimora
Svizzera Losanna
Stati Uniti Los Angeles
Stati Uniti Minneapolis
Stati Uniti Filadelfia
39°
Svizzera Losanna
(settembre 1946)
XV 1952 Finlandia Helsinki Paesi Bassi Amsterdam
Stati Uniti Chicago
Stati Uniti Detroit
Stati Uniti Los Angeles
Stati Uniti Minneapolis
Stati Uniti Filadelfia
40°
Svezia Stoccolma
(21 giugno 1947)
XVI 1956 Australia Melbourne
Svezia Stoccolma[12]
Argentina Buenos Aires
Stati Uniti Chicago
Stati Uniti Detroit
Stati Uniti Los Angeles
Messico Città del Messico
Stati Uniti Minneapolis
Stati Uniti Filadelfia
Stati Uniti San Francisco
43°
Italia Roma
(28 aprile 1949)
XVII 1960 Italia Roma Belgio Bruxelles
Ungheria Budapest
Stati Uniti Detroit
Svizzera Losanna
Messico Città del Messico
Giappone Tokyo
50°
Francia Parigi
(15 giugno 1955)
XVIII 1964 Giappone Tokyo Canada Montréal
Stati Uniti Detroit
Austria Vienna
55°
Germania Monaco di Baviera
(26 maggio 1959)
XIX 1968 Messico Città del Messico Argentina Buenos Aires
Stati Uniti Detroit
Francia Lione
60°
Germania Baden-Baden
(18 ottobre 1963)
XX 1972 Germania Monaco di Baviera Stati Uniti Detroit
Spagna Madrid
Canada Montréal
64°
Italia Roma
(26 aprile 1966)
XXI 1976 Canada Montréal Stati Uniti Los Angeles
URSS Mosca
69°
Paesi Bassi Amsterdam
(12 maggio 1970)
XXII 1980 URSS Mosca Stati Uniti Los Angeles 75°
Austria Vienna
(23 ottobre 1974)
XXIII 1984 Stati Uniti Los Angeles 80°
Grecia Atene
(18 maggio 1978)
XXIV 1988 Corea del Sud Seul Giappone Nagoya 84°
Germania Baden-Baden
(30 settembre 1981)
XXV 1992
Spagna Barcellona Paesi Bassi Amsterdam
Jugoslavia Belgrado
Regno Unito Birmingham
Australia Brisbane
Francia Parigi
91°
Svizzera Losanna
(17 ottobre 1986)
XXVI 1996
Stati Uniti Atlanta Grecia Atene
Jugoslavia Belgrado
Regno Unito Manchester
Australia Melbourne
Canada Toronto
96°
Giappone Tokyo
(18 settembre 1990)
XXVII 2000
Australia Sydney Cina Pechino
Germania Berlino
Turchia Istanbul
Regno Unito Manchester
101°
Monaco Montecarlo
(23 settembre 1993)
XXVIII 2004
Grecia Atene Argentina Buenos Aires
Sudafrica Città del Capo
Italia Roma
Svezia Stoccolma
Turchia Istanbul
Francia Lilla
Brasile Rio de Janeiro
Russia San Pietroburgo
Porto Rico San Juan
Spagna Siviglia
106°
Svizzera Losanna
(5 settembre 1997)
XXIX 2008
dettagli
Cina Pechino Turchia Istanbul
Giappone Osaka
Francia Parigi
Canada Toronto
Thailandia Bangkok
Egitto Il Cairo
Cuba L'Avana
Malaysia Kuala Lumpur
Spagna Siviglia
112°
Russia Mosca
(12 luglio 2001)
XXX 2012
dettagli
Regno Unito Londra Spagna Madrid
Russia Mosca
Stati Uniti New York
Francia Parigi
Cuba L'Avana
Turchia Istanbul
Germania Lipsia
Brasile Rio de Janeiro
117°
Singapore Singapore
(6 luglio 2005)
XXXI 2016
dettagli
Brasile Rio de Janeiro Stati Uniti Chicago
Spagna Madrid
Giappone Tokyo
Azerbaigian Baku
Qatar Doha
Rep. Ceca Praga
121°
Danimarca Copenaghen
(2 ottobre 2009)
XXXII 2020
dettagli
Giappone Tokyo Turchia Istanbul
Spagna Madrid
Azerbaigian Baku
Qatar Doha
125°
Argentina Buenos Aires
(7 settembre 2013)
XXXIII 2024
dettagli
Francia Parigi Stati Uniti Los Angeles Italia Roma

Ungheria Budapest

131°
Perù Lima
(13 settembre 2017)
XXXIV 2028
dettagli
Stati Uniti Los Angeles

Olimpiadi invernali[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Anno Città candidate Applicant cities[1] Congresso CIO
Città organizzatrice Altre
I 1924 Francia Chamonix[13] 19°
Svizzera Losanna
(2 giugno 1921)
II 1928 Svizzera St. Moritz Svizzera Davos
Svizzera Engelberg
24°
Portogallo Lisbona
(6 maggio 1926)
III 1932 Stati Uniti Lake Placid[14] Stati Uniti Bear Mountain
Stati Uniti Denver
Stati Uniti Duluth
Stati Uniti Minneapolis
Canada Montréal
Norvegia Oslo
Stati Uniti Yosemite Valley
27°
Svizzera Losanna
(10 aprile 1929)
IV 1936 Germania Garmisch-Partenkirchen[14] Canada Montréal
Svizzera St. Moritz
31°
Austria Vienna
(7 giugno 1933)
1940 Giappone Sapporo[14]
Svizzera St. Moritz[9]
Germania Garmisch-Partenkirchen[9]
36th
Polonia Varsavia
(9 giugno 1937)
1944 Italia Cortina d'Ampezzo[10] Canada Montréal
Norvegia Oslo
38°
Regno Unito Londra
(9 giugno 1939)
V 1948 Svizzera St. Moritz[11] Stati Uniti Lake Placid 39°
Svizzera Losanna
(settembre, 1946)
VI 1952 Norvegia Oslo Italia Cortina d'Ampezzo
Stati Uniti Lake Placid
40°
Svezia Stoccolma
(21 giugno 1947)
VII 1956 Italia Cortina d'Ampezzo Stati Uniti Colorado Springs
Stati Uniti Lake Placid
Canada Montréal
43°
Italia Roma
(28 aprile 1949)
VIII 1960 Stati Uniti Squaw Valley Germania Garmisch-Partenkirchen
Austria Innsbruck
Svizzera St. Moritz
50°
Francia Parigi
(16 giugno 1955)
IX 1964 Austria Innsbruck Canada Calgary
Finlandia Lahti
55°
Germania Monaco di Baviera
(26 maggio 1959)
X 1968 Francia Grenoble Canada Calgary
Finlandia Lahti
Stati Uniti Lake Placid
Norvegia Oslo
Giappone Sapporo
61°
Austria Innsbruck
(28 gennaio 1964)
XI 1972 Giappone Sapporo Canada Banff
Finlandia Lahti
Stati Uniti Salt Lake City
64°
Italia Roma
(26 aprile 1966)
XII 1976 Stati Uniti Denver
(Austria Innsbruck)[15]
Svizzera Sion
Finlandia Tampere
Canada Vancouver-Garibaldi
69°
Paesi Bassi Amsterdam
(12 maggio 1970)
XIII 1980 Stati Uniti Lake Placid Canada Vancouver-Garibaldi[16] 75°
Austria Vienna
(23 ottobre 1974)
XIV 1984 Jugoslavia Sarajevo Svezia Göteborg
Giappone Sapporo
80°
Grecia Atene
(18 maggio 1978)
XV 1988 Canada Calgary Italia Cortina d'Ampezzo
Svezia Falun
84°
Germania Baden-Baden
(30 settembre 1981)
XVI 1992 Francia Albertville Stati Uniti Anchorage
Germania Berchtesgaden
Italia Cortina d'Ampezzo
Svezia Falun
Norvegia Lillehammer
Bulgaria Sofia
91°
Svizzera Losanna
(17 ottobre 1986)
XVII 1994 Norvegia Lillehammer Stati Uniti Anchorage
Svezia Östersund
Bulgaria Sofia
94°
Corea del Sud Seul
(15 settembre 1988)
XVIII 1998
Giappone Nagano Italia Aosta
Spagna Jaca
Svezia Östersund
Stati Uniti Salt Lake City
97°
Regno Unito Birmingham
(15 giugno 1991)
XIX 2002
Stati Uniti Salt Lake City Svezia Östersund
Canada Québec
Svizzera Sion
Austria Graz
Spagna Jaca
Slovacchia Poprad
Russia Soči
Italia Tarvisio
104°
Ungheria Budapest
(16 giugno 1995)
XX 2006
dettagli
Italia Torino Svizzera Sion Finlandia Helsinki
Austria Klagenfurt
Slovacchia Poprad
Polonia Zakopane
109°
Corea del Sud Seul
(19 giugno 1999)
XXI 2010
dettagli
Canada Vancouver Svizzera Berna[17]
Corea del Sud Pyeongchang
Austria Salisburgo
Andorra Andorra la Vella
Cina Harbin
Spagna Jaca
Bosnia ed Erzegovina Sarajevo
115°
Rep. Ceca Praga
(2 luglio 2003)
XXII 2014
dettagli
Russia Soči Corea del Sud Pyeongchang
Austria Salisburgo
Kazakistan Almaty
Georgia Borjomi
Spagna Jaca
Bulgaria Sofia
119°
Guatemala Città del Guatemala
(4 luglio 2007)
XXIII 2018
dettagli
Corea del Sud Pyeongchang Francia Annecy
Germania Monaco di Baviera
123°
Sudafrica Durban
(6 luglio 2011)
XXIV 2022
dettagli
Cina Pechino Kazakistan Almaty 127°
Malaysia Kuala Lumpur
(31 luglio 2015)
XXV 2026
dettagli
Italia Milano - Cortina d'Ampezzo
Svezia Stoccolma - Åre
Turchia Erzurum 134°
Svizzera Losanna
(23 giugno 2019)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Sono le città che non raggiungono la fase finale di selezione.
  2. ^ a b Durante il primo congresso del Comitato Olimpico Internazionale del 1894, venne scelta Atene come prima organizzatrice dei Giochi Olimpici moderni del 1896, come onorificenza per essere la culla di Giochi Olimpici dell'antichità. Parigi venne scelta come luogo della II Olimpiade per il 1900, anche se il desiderio di Pierre de Coubertin era che Parigi fosse la prima organizzatrice dei Giochi. I Olimpiade (EN) ; Report del CIO Archiviato il 18 aprile 2007 in Internet Archive. (EN)
  3. ^ Chicago venne votata come città organizzatrice della III Olimpiade, ma a causa delle pressioni da parte della città di St. Louis, che stava ospitando l'Esposizione Universale dello stesso anno, i Giochi vennero trasferiti. Giochi 1904 Archiviato il 22 febbraio 2002 nella Library of Congress Web Archives. (EN)
  4. ^ Roma era stata scelta dal CIO ma l'eruzione del Vesuvio del 1906 obbligò alla rinuncia dei Giochi, che vennero riassegnati a Londra. Copia archiviata, su hickoksports.com. URL consultato il 9 aprile 2007 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2002). Giochi 1908] (EN)
  5. ^ I Giochi vennero cancellati a causa della Prima guerra mondiale.
  6. ^ I Giochi furono assegnati ad Anversa come ricompensa e ad onore dei belgi che combatterono, soffrirono e morirono durante la Guerra. [url=https://www.olympic.org/uk/games/past/index_uk.asp?OLGT=1&OLGY=1920 Giochi 1920] (EN)
  7. ^ Lione lasciò la competizione prima del voto finale.
  8. ^ Parigi venne eletta per la seconda volta organizzatrice dei Giochi per venire incontro al desiderio di Pierre de Coubertin di vedere un'edizione di successo dei Giochi nella sua patria, prima del suo ritiro dal CIO, cancellando così gli insuccessi del 1900. Parigi 1924 Archiviato il 22 febbraio 2002 nella Library of Congress Web Archives.
  9. ^ a b c A causa dello scoppio della seconda guerra cino-giapponese, il Giappone chiedeva per sé i diritti di organizzazione sia dei Giochi estivi che di quelli invernali. Il 15 luglio 1938 il CIO dispose il cambio di città olimpica a favore di Helsinki per quanto riguarda i Giochi olimpici estivi e St. Moritz per i Giochi olimpici invernali. L'invasione della Finlandia da parte dell'Unione Sovietica nel 1939, e l'inizio della Seconda guerra mondiale, portarono il CIO a cancellare i Giochi estivi del 1940. Problemi con gli organizzatori svizzeri riguardo all'entrata di sciatori professionisti nei Giochi, portarono il CIO a spostare per la seconda volta l'edizione invernale a Garmisch-Partenkirchen, il 9 giugno 1939. Questi vennero a loro volta cancellati a causa della guerra. Giochi 1948 Archiviato il 22 febbraio 2002 nella Library of Congress Web Archives.; St. Moritz 1948
  10. ^ a b I Giochi vennero cancellati a causa della Seconda guerra mondiale
  11. ^ a b Selezionata senza processo di candidatura, dopo la fine della Seconda guerra mondiale
  12. ^ Le severe leggi australiane sulla quarantena sull'ingresso di cavalli dall'estero, non permise lo svolgimento delle gare equestri all'interno del periodo olimpico. Nel maggio 1954, durante il 49º congresso del CIO ad Atene, si decise che Stoccolma avrebbe ospitato le cosiddette "Gare equestri della XVI Olimpiade" Melbourne 1956; Report Ufficiale
  13. ^ Chamonix era stata scelta dal CIO come organizzatrice della Settimana Internazionale dello Sport 1924, che sarà successivamente considerata la prima Olimpiade Invernale. Chamonix 1924
  14. ^ a b c Fino alla revisione del 1938 le regole del CIO prevedevano di dare priorità al Paese organizzatore dei Giochi Estivi, se esplicitava la volontà di ospitare anche i Giochi Invernali.
  15. ^ Denver rinunciò ai propri diritti perché un referendum statale proibì l'utilizzo di fondi pubblici per sostenere i Giochi. La città austriaca di Innsbruck, che aveva ospitato i Giochi 12 anni prima, sostituì Denver. Innsbruck 1976
  16. ^ La candidatura di Vancouver-Garibaldi venne ritirata il 4 aprile 1974, lasciando Lake Placid come unica candidata.
  17. ^ Berna ritirò la propria candidatura il 27 giugno 2002 a seguito di un referendum che diede il parere negativo della popolazione per l'organizzazione se le spese dei Giochi. Berna ritira la propria candidatura (EN)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]