Candela romana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.
Candela romana
Struttura interna di una candela romana

La candela romana è un fuoco d'artificio simile a un bengala.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Una candela romana è costituita da un lungo cartoccio di robusto cartoncino di circa 2 cm di diametro e 40 cm di altezza, tappata sul fondo da argilla, dentro al quale si trovano, intervallate, una carica di polvere in grani, una stella pirotecnica e una composizione viva. L'ultima composizione, seguita da una piccola dose di carica, chiude la candela. Dato che il cartincino brucia più lentamente delle cariche interne, le cariche di polvere più vicine alla miccia devono essere più abbondanti.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Attilio Izzo, Pirotecnica e fuochi artificiali, Milano, Hoepli, 1950.
Armi Portale Armi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di armi