Canale Schelda-Reno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Canale Schelda-Reno
(NL) Schelde-Rijnkanaal
Schelde-Rijnkanaal - Aerial photograph.jpg
StatiPaesi Bassi Paesi Bassi
Belgio Belgio
SuddivisioniProvincia di Anversa, Zelanda, Brabante Settentrionale
Lunghezza32 km
NascePorto di Anversa
SfociaVolkerak
Mappa del fiume

Il canale Schelda-Reno (in olandese: Schelde-Rijnkanaal) è un canale artificiale che attraversa il Belgio e i Paesi Bassi situato nel bacino del delta del Reno, della Mosa e della Schelda.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il canale collega il porto di Anversa al Volkerak, e fa parte della rete di vie d'acqua che collegano la Schelda con il Reno. Il canale è la principale via d'acqua che connette Anversa con Rotterdam e la restante rete di fiumi e canali navigabili del delta del Reno, della Mosa e della Schelda.

Il canale comincia in Belgio, nel porto di Anversa. Si dirige verso nord attraversando il confine con i Paesi Bassi nei pressi di Zandvliet. Nei Paesi Bassi, il canale corrisponde approssimativamente alla confine tra le province della Zelanda a ovest e il Brabante Settentrionale a est. Il canale attraversa l'estremità orientale del Zuid-Beveland. Sul canale si trovano le chiuse di Kreekrak, situate nei pressi di Reimerswaal. Il canale attraversa lo Zoommeer (parte dell'estremità orientale della Schelda orientale) delimitato dalle dighe di Oesterdam e di Markiezaatskade. Da qui il canale si collega al porto di Bergen op Zoom.

Dopo aver attraversato lo Zoommeer, il canale va a separare le ex-îisola di Tholen e di Sint-Philipsland dal Brabante Settentrionale, prima di terminare nel Volkerak. Più a nord, le chiuse del Volkerak e il Dordtsche Kil permettono di raggiungere il porto di Rotterdam.

L'altezza delle acque del canale è completamente indipendente dall'effetto delle maree. Una dozzina di ponti attraversano il canale, specialmente per collegare Tholen, Sint-Philipsland e Zuid-Beveland al resto del paese.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante il Primo Impero, nell'aprile 1806, Napoleone emise un decreto per la costruzione del Canale Schelda-Reno, ma l'intervento rimase disatteso.

Il canale del Zuid-Beveland, completato nel 1866 permise un collegamento tra la Schelda e il Reno. Questo, già molto frequentato all'epoca, presentava un percorso più lungo dell'attuale Canale Schelda-Reno. Con l'attuazione del Piano Delta, fu deciso di costruire un canale più a est. La costruzione del Canale Schelda-Reno cominciò nel 1967, e fu aperto nel 1975; ma è nel 1986 con il completamento dell'Oesterdam, che il canale fu reso indipendente dalle maree della Schelda occidentale.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (NL) Schelde-Rijnkanaal, su www.rijkswaterstaat.nl, Ministerie van Infrastuctuur en Milieu (Ministero delle Infrastrutture e dell'Ambiente dei Paesi Bassi). URL consultato il 27 marzo 2016.