Canal Vie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Canal Vie
Paese Canada Canada
Slogan (FR) « Ça fait partie de ma vie »
«Fa parte della mia vita»
Data di lancio 8 settembre 1997
Formato 480i (SDTV)
1080i (HDTV)
Editore Astral Media
Sito www.canalvie.com
Diffusione
Satellite
Bell TV Canale 135 (SD)
Canale 858 (HD)
Shaw Direct Canale 752 (SD)
Canale 243 (HD)
Via cavo
Vidéotron Canale 35
Illico télé numérique Canale 35 (SD)
Canale 635 (HD)
Cogeco Canale 38 (SD)
Canale 510 (HD)
Rogers Cable Canale 618 (SD)
Canale 619 (HD)
IPTV
Bell Aliant TV Canale 612 (SD)
Canale 461 (HD)
Bell Fibe TV Canale 135 (SD)
Canale 1135 (HD)
Telus TV Canale 413 (SD)
Canale 445 (HD)
SaskTel Canale 262 (SD)

Canal Vie è un canale televisivo canadese a pagamento di proprietà di Astral Media; si concentra prevalentemente sugli stili di vita e di intrattenimento rivolti alle donne, in forma di talk show, documentari, reality show, film e altro ancora. I temi sono di vari argomenti tra cui la casa, la cucina, la salute, i genitori, e le relazioni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 settembre 1996, la Canadian Radio-television and Telecommunications Commission (CRTC) ha concesso l'approvazione per una licenza di trasmissione televisiva di Radiomutuel Inc. per un canale chiamato Le Canal Vie, descritto come "un servizio di specialità nazionale in francese che si dedica a programmi di informazione e di intrattenimento incentrata su tre argomenti specifici: lo stile di vita (relazioni umane, sociali e interpersonali), la salute (fisica e mentale), e attività all'aperto per le famiglie o individui."[1]

Il canale è stato lanciato l'8 settembre 1997 con il nome di Canal Vie.[2]

Nel giugno 1999, Astral ha annunciato le sue intenzioni di acquistare Radiomutuel,[3] che sono state approvate dalla CRTC il 12 gennaio 2000.[4] La transazione si è conclusa poco dopo.

Canal Vie HD[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 ottobre 2006 Astral Media ha lanciato Canal Vie HD, un servizio in HD di Canal Vie.[5]

Distribuzione internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Decision CRTC 96-613, su crtc.gc.ca, CRTC, 04/09/1996. URL consultato il 6 ottobre 2012.
  2. ^ (FR) Décision CRTC 98-234, su crtc.gc.ca, CRTC, 29/07/1998. URL consultato il 6 ottobre 2012.
  3. ^ (EN) Astral bids on Radiomutuel, su playbackonline.ca, Playback Magazine, 14/06/1999. URL consultato il 6 ottobre 2012.
  4. ^ (FR) Decision CRTC 2000-5, su crtc.gc.ca, CRTC, 12/01/2000. URL consultato il 6 ottobre 2012.
  5. ^ (FR) La haute définition en français, su www2.infopresse.com, Infopresse, 30/10/2006. URL consultato il 6 ottobre 2012 (archiviato dall'url originale il 1º aprile 2012).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]