Canal Orfano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 45°25′12″N 12°20′45.6″E / 45.42°N 12.346°E45.42; 12.346

Il canal Orfano (o dell'Orfano) è un canale navigabile della laguna di Venezia.

Rappresenta il prosieguo del canale di Santo Spirito; comincia dall'isola di Santo Spirito e, muovendosi parallelamente al Lido, converge con il bacino di San Marco nel canale di San Nicolò all'altezza di San Servolo.

Il canal Orfano è quindi parte del percorso che permette di raggiungere Venezia dalla bocca di porto di Malamocco la quale, fino all'Ottocento, era l'unico degli accessi lagunari a garantire un pescaggio sufficiente al transito delle grandi imbarcazioni[1].

L'idronimo è attestato per la prima volta in un documento del 1109 in cui l'isola di San Servolo è descritta come in capite Aquarioli iuxta canalem Orphanum. Orphanus, come in varie lingue e dialetti, ha probabilmente il significato di "povero" (d'acqua); delle paraetimologie lo mettono in relazione con i combattenti morti nel canale durante i conflitti insorti fra i centri lagunari, ovvero nella guerra tra i Veneziani e i Franchi di Pipino d'Italia[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giovanni Caniato, Eugenio Turri, Michele Zanetti, La laguna di Venezia, Cierre, 1995, p. 431.
  2. ^ Giovan Battista Pellegrini, II - Dai Veneti ai Venetici, in Storia di Venezia, Vol. 1 - Origini, Età ducale, Teccani, 1992.
Venezia Portale Venezia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Venezia