Campionato sudafricano di Formula 1 1975

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato sudafricano di Formula 1 1975
Edizione n. 16 del Campionato sudafricano di Formula 1
Dati generali
Inizio 8 febbraio
Termine 4 ottobre
Prove 9
Titoli in palio
Piloti Ian Scheckter
su Tyrrell 007
Altre edizioni
Precedente -

La stagione 1975 del Campionato sudafricano di Formula 1, fu la sedicesima e ultima della serie. Partì l'8 febbraio e terminò il 4 ottobre, dopo 9 gare. Il campionato venne vinto da Ian Scheckter, fratello di Jody, su Tyrrell-Ford Cosworth.

La pre-stagione[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario[modifica | modifica wikitesto]

Gara Gran Premio Circuito Giri Lunghezza Data
1 Cape South Easter Trophy Killarney Motor Racing Complex, Città del Capo 40 40x3,267=130,68 km 8 febbraio
2 Goldfields 100 Circuito di Goldfields 32 32x4,168=133,376 km 22 marzo
3 Natal Mercury 100 Circuito di Roy Hesketh, Pietermaritzburg 40 40x2,901=116,04 km 29 marzo
4 Brandkop Winter Trophy Circuito di Brandkop, Bloemfontein 40 40x3,395=135,8 km 3 maggio
5 South African Republican Trophy Circuito di Kyalami 32 32x4,094=131,008 km 31 maggio
6 False Bay 100 Killarney Motor Racing Complex, Città del Capo 40 40x3,267=130,68 km 5 giugno
7 Rand Winter Trophy Circuito di Kyalami 32 32x4,094=131,008 km 26 luglio
8 Natal Spring Trophy Circuito di Roy Hesketh, Pietermaritzburg 40 40x2,901=116,04 km 1º settembre
9 Rand Spring Trophy Circuito di Kyalami 32 32x4,094=131,008 km 4 ottobre
  • Tutte le corse sono disputate in Sudafrica.

Risultati e classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Gara Circuito Pole Position GPV Vincitore Vettura
1 Killarney Sudafrica Ian Scheckter Sudafrica Dave Charlton Regno Unito McLaren-Ford Cosworth
2 Goldfields Sudafrica Dave Charlton Sudafrica Dave Charlton Sudafrica Ian Scheckter Regno Unito Tyrrell-Ford Cosworth
3 Roy Hesketh Sudafrica Ian Scheckter Sudafrica Ian Scheckter Regno Unito Tyrrell-Ford Cosworth
4 Brandkop Sudafrica Ian Scheckter Sudafrica Ian Scheckter Regno Unito Tyrrell-Ford Cosworth
5 Kyalami Sudafrica Ian Scheckter Sudafrica Ian Scheckter Regno Unito Tyrrell-Ford Cosworth
6 Killarney Sudafrica Guy Tunmer Sudafrica Ian Scheckter Regno Unito Tyrrell-Ford Cosworth
7 Kyalami Sudafrica Ian Scheckter Sudafrica Ian Scheckter Regno Unito Tyrrell-Ford Cosworth
8 Roy Hesketh Sudafrica Ian Scheckter Sudafrica Dave Charlton Regno Unito McLaren-Ford Cosworth
9 Kyalami Sudafrica Ian Scheckter Regno Unito Tyrrell-Ford Cosworth

Classifica Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Vengono assegnati punti secondo lo schema seguente:

Sistema di punteggio
Posizione  1°  2°  3°  4°  5°  6°
Punti 9 6 4 3 2 1
Pos Pilota CSE GOL NAM BWT SRT FAB RWT NST RST Punti
1 Sudafrica Ian Scheckter Rit 1 1 1 1 5 1 Rit 1 56
2 Sudafrica Dave Charlton 1 SQ[1] 2 2 2 2 2 1 2 54
3 Sudafrica Guy Tunmer 2 2 Rit 3 1 Rit 9 3 29
4 Sudafrica Tony Martin Rit 4 4 3 5 3 SQ 3 Rit 20
5 Sudafrica Eddie Keizan Rit Rit 3 Rit Rit 4 3 2 NP 17
6 Sudafrica Mike Domingo 4 3 Rit 5 4 6 4 6 17
7 Sudafrica Joe Domingo Rit 5 5 6 6 Rit 5 4 11
8 Sudafrica Roy Klomfass 3 Rit 6 4 Rit Rit Rit Rit 5 10
9 Sudafrica Len Booysen Rit 7 6 5 4 6
10 Sudafrica Noddy Limberis NP 6 7 7 9 7 7 Rit 6 2
11 Sudafrica Boet Pelser Rit 7 NQ 0
11 Sudafrica André Verwey 7 Rit 0
13 Sudafrica Dave Hart Rit NP 8 Rit 8 Rit 0
14 Sudafrica Gary Ainschough Rit 10 Rit Rit 8 0
Pos Pilota CSE GOL NAM BWT SRT FAB RWT NST RST Punti
Colore Risultati
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finita, a punti
Blu Finita, senza punti
Finita, non classificato (NC)
Viola Non finita (Rit)
Rosso Non qualificato (NQ)
Non pre-qualificato (NPQ)
Nero Squalificato (SQ)
Bianco Non partito (NP)
Celeste Disputa solo le prove (SP)
Iscritto alle prove libere - Terzo pilota (TP)
- dal 2003 al 2006
Vuoto Non prende parte alle prove (NPR)
Iscritto ma non presente, non arrivato (NA)
Ritirato prima dell'evento (WD)
Infortunato (INF)
Escluso (ES)
Gara cancellata (C)

Grassetto – Pole
Corsivo – Giro veloce

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dave Charlton squalificato per non aver spento il motore durante il pit stop.