Campionato italiano femminile di hockey su ghiaccio 2010-2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campionato italiano femminile di hockey su ghiaccio 2010-2011
Competizione Campionato italiano femminile di hockey su ghiaccio
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Edizione XXI
Organizzatore FISG
Date dal 10 ottobre 2010
al 17 aprile 2011
Partecipanti 4
Formula 2 gironi di andata e ritorno + playoff
Risultati
Vincitore EV Bozen Eagles
(2º titolo)
Secondo Real Torino F.
Terzo Agordo
Quarto Lakers
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2009-2010 2011-2012 Right arrow.svg

Il Campionato italiano femminile di hockey su ghiaccio 2010-11 ha visto diminuire il numero delle squadre partecipanti da cinque a quattro.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Si sono confermate quattro delle cinque squadre iscritte nel 2009-2010: ha infatti rinunciato all'iscrizione la squadra femminile dell'Asiago Hockey AS[1].

Agordo EV Bozen Eagles - Campione in carica
Lakers Real Torino F.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Conseguentemente alla riduzione del numero delle squadre partecipanti, è cambiata anche la formula: doppio girone di andata e ritorno, seguito dai play-off per tutte le compagini. Venne eliminato, a differenza della stagione precedente, il pareggio durante la regular season: in caso di parità al termine dei tempi regolamentari, si disputa un tempo supplementare di 5 minuti con quattro giocatrici di movimento per parte, con la sudden death; nel caso persista il pareggio, si procede coi rigori.

Regular season[modifica | modifica wikitesto]

Primo girone[modifica | modifica wikitesto]

Squadre Agordo Appiano EV Bozen Eagles Real Torino
HC Agordo 6:4
(21/11/2010)
5:4
(05/02/2011)
3:7
(15/01/2011)
HC Appiano Lakers 6:5 d.t.s.
(17/10/2010)
3:4 d.r.
(06/11/2010)
0:7
(27/11/2010)
EV Bozen Eagles 5:0
(24/10/2010)
7:1
(10/10/2010)
1:3
(16/10/2010)
Real Torino 7:2
(06/11/2010)
3:1
(05/02/2011)
1:0
(18/12/2010)

Legenda: d.t.s.= dopo i tempi supplementari; d.r.= dopo i tiri di rigore

Secondo girone[modifica | modifica wikitesto]

Squadre Agordo Appiano EV Bozen Eagles Real Torino
HC Agordo 3:6
(30/01/2011)
1:8
(20/02/2011)
1:8
(16/01/2011)
HC Appiano Lakers 9:8
(18/12/2010)
0:7
(16/01/2011)
3:10
(28/11/2010)
EV Bozen Eagles 6:1
(08/01/2011)
4:1
(22/01/2011)
0:4
(17/10/2010)
Real Torino 9:1
(07/11/2010)
2:5
(06/02/2011)
2:3
(19/12/2010)

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Teams Punti PG V VOT POT P GF GS
1. Real Torino F. 30 12 10 0 0 2 63 20
2. EV Bozen Eagles 23 12 7 1 0 4 49 22
3. Lakers 12 12 3 1 1 7 41 64
4. Agordo 7 12 2 0 1 9 34 81

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali Finale
1 Real Torino F. 9 12
4 Agordo 0 4 1 Real Torino F. 20 2
2 EV Bozen Eagles 1 4 2 EV Bozen Eagles 1 2 3
3 Lakers 0 0

†: partita terminata ai tempi supplementari
‡: partita terminata ai tiri di rigore

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Gara 1[modifica | modifica wikitesto]

Alleghe
26 febbraio 2011, ore 18.00
HC Agordo 600px bisection vertical HEX-0000CC HEX-F8E854.svg0 – 9
(0:3; 0:4; 0:2)
referto
600px Rosso scuro e Nero.png Real Torino HCStadio Alvise De Toni (64 spett.)
Arbitri:  Omar Piniè
Giulio Soia

Appiano s.s.d.v.
26 febbraio 2011, ore 19.00
HC Appiano Lakers Bianco e Blu.svg0 – 1
(0:0; 0:1; 0:0)
referto
600px HEX-1372AC White.svg EV Bozen EaglesPalaghiaccio (60 spett.)
Arbitri:  Helga Tschörner
Antonio Daprà

Gara 2[modifica | modifica wikitesto]

Torino
5 marzo 2011, ore 19.00
Real Torino HC 600px Rosso scuro e Nero.png12 – 4
(6:0; 3:0; 3:4)
referto
600px bisection vertical HEX-0000CC HEX-F8E854.svg HC AgordoPalaTazzoli (100 spett.)
Arbitri:  Mauro Costa
Marco Montesi

Bolzano
5 marzo 2011, ore 20.00
EV Bozen Eagles 600px HEX-1372AC White.svg4 – 0
(1:0; 2:0; 1:0)
referto
Bianco e Blu.svg HC Appiano LakersPalaghiaccio Sill (100 spett.)
Arbitri:  Mirjam Gruber
Helga Tschörner

Finale per il 3º posto[modifica | modifica wikitesto]

Gara 1[modifica | modifica wikitesto]

Appiano s.s.d.v.
12 marzo 2011, ore 19.00
HC Appiano Lakers Bianco e Blu.svg4 – 5
(1:1; 1:3; 2:1)
referto
600px bisection vertical HEX-0000CC HEX-F8E854.svg HC AgordoPalaghiaccio (50 spett.)
Arbitri:  Mirjam Gruber
Helga Tschörner

Gara 2[modifica | modifica wikitesto]

Alleghe
19 marzo 2011, ore 19.00
HC Agordo 600px bisection vertical HEX-0000CC HEX-F8E854.svg5 – 2
(4:0; 1:1; 0:1)
Bianco e Blu.svg HC Appiano LakersStadio Alvise De Toni
Arbitri:  Omar Piniè
A. Mazzocco

L'Hockey Club Agordo conquista il terzo posto.

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Gara 1[modifica | modifica wikitesto]

Torino
12 marzo 2011, ore 19.00
Real Torino HC 600px Rosso scuro e Nero.png2 – 1
d.r.

(1:1; 0:0; 0:0;
0:0; 1:0)
referto
600px HEX-1372AC White.svg EV Bozen EaglesPalaTazzoli
Arbitri:  Mauro Costa
Francesco Coccioli

Gara 2[modifica | modifica wikitesto]

Bolzano
19 marzo 2011, ore 17.00
EV Bozen Eagles 600px HEX-1372AC White.svg2 – 0
(2:0; 0:0; 0:0)
referto
600px Rosso scuro e Nero.png Real Torino HCPalaghiaccio Sill (155 spett.)
Arbitri:  Mirjam Gruber
Helga Tschörner

Gara 3[2][modifica | modifica wikitesto]

Torino
17 aprile 2011, ore 16.00
Real Torino HC 600px Rosso scuro e Nero.png2 – 3
(0:0; 2:2; 0:1)
referto
600px HEX-1372AC White.svg EV Bozen EaglesPalaTazzoli (180 spett.)
Arbitri:  Vinicio Volcan
Stefano Terragni

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marco Depaoli, Varato il nuovo campionato a quattro squadre, su hockeytime.net, 30-08-2010. URL consultato il 03-09-2010.
  2. ^ Gara 3 era originariamente prevista per il 20 marzo, ma l'EV Bozen non riuscì a raggiungere in tempo Torino, a causa di un incidente e di un guasto al bus che trasportava la squadra ([1]).
  Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio