Campionato europeo per Nazioni di rugby 2012-2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato europeo per Nazioni 2012-2014
Competizione Campionato europeo per Nazioni
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione
Organizzatore Rugby Europe
Date dal 2 febbraio 2013
al 15 marzo 2014 (div. 1.A)
Partecipanti 6 (div. 1.A)
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Georgia Georgia  (2012-13)
Georgia Georgia (2013-14)
Prom. 1.A Germania Germania
Prom. 1.B Paesi Bassi Paesi Bassi
Prom. 2.A Israele Israele
Prom. 2.B Cipro Cipro
  Ungheria Ungheria
Prom. 2.C Lussemburgo Lussemburgo
Prom. 2.D Turchia Turchia
Retr. 1.B Belgio Belgio
Retr. 2.A Rep. Ceca Rep. Ceca
Retr. 2.B Lituania Lituania
Retr. 2.C Danimarca Danimarca
  Serbia Serbia
Retr. 2.D Bulgaria Bulgaria
Retr. 3ª Grecia Grecia
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2010-12 2014-16 Right arrow.svg

Il campionato europeo per Nazioni 2012-14 fu la 9ª edizione del Campionato europeo per Nazioni di rugby, competizione continentale organizzata dalla FIRA - Associazione Europea di Rugby, ramo europeo dell'International Rugby Board.

Fu anche la 44ª (2012-13) e 45ª (2013-14) edizione della competizione che metteva in palio il titolo di campione europeo di rugby.

Il torneo servì come base per la qualificazione della zona europea alla Coppa del Mondo 2015 secondo un complesso meccanismo che prevedeva, alla fine delle gare d'andata (2012-13), una serie di incontri eliminatori tra le squadre prime classificate dalla divisione 2.D fino alla 2.A, e successivamente con la vincitrice della divisione 1.B 2012-14[1] e infine spareggio della squadra emergente da tali eliminatorie con la terza classificata della prima divisione 2012-14[1] per un posto nei ripescaggi intercontinentali[1]. Le squadre piazzate ai primi due posti della classifica finale 2012-14 della prima divisione, invece, si qualificarono direttamente alla Coppa del Mondo di rugby 2015.

Per quanto riguarda il titolo di campione d'Europa, sia per la stagione 2012-13[2] che per quella successiva[3] andò alla Georgia la quale, inoltre, vincendo la classifica aggregata del biennio, si qualificò alla Coppa del Mondo di rugby 2015 come prima europea, mentre invece fu la Romania a prendere la seconda piazza continentale utile per la rassegna mondiale[3]; la Russia, terza classificata, accedette all'ultimo turno di spareggio europeo per l'accesso ai ripescaggi interzona alla Coppa del Mondo.

La stagione 2012-13 della seconda divisione vide vincitrici a metà torneo, rispettivamente dal gruppo 2.A al gruppo 2.D, Paesi Bassi, Israele, Cipro e Lussemburgo, ma non essendo Cipro affiliata all'IRB e quindi impossibilitata a prendere parte alle qualificazioni alla Coppa del Mondo, il suo posto fu preso dalla Slovenia, classificatasi seconda nella divisione 2.C[4]. Nelle divisioni tra la 2.A e la 2.D fu introdotto anche lo spareggio tra le penultime classificate di una divisione con le seconde classificate di quella immediatamente inferiore.

Vincitrice della divisione 1.B fu la Germania, mentre a retrocedere dalla divisione 1.A fu il Belgio[3].

Il torneo segnò l'esordio della Turchia, neo affiliata[5], ammessa alla divisione 3.A e alla fine di essa promossa in divisione 2.B; vide anche il forfait dell'Armenia, impossibilitata a pagare la quota di affiliazione e costretta a ritirarsi dal torneo lasciando il suo posto nella divisione 2.C all'Ungheria[5]; proprio l'Ungheria, alla fine del bienno, fu beneficiata da un'altra defezione, quella della Danimarca, che non disputò lo spareggio di propria assegnazione finendo quindi retrocessa lasciando ai magiari il proprio posto nella divisione superiore. Gli altri due spareggi interdivisionali furono vinti dalle squadre di quella che, delle due contendenti, proveniva dalla divisione superiore.

Per tutte le divisioni il sistema di punteggio fu quello dell'Emisfero Sud, vale a dire 4 punti per la vittoria, 2 punti per il pareggio, 0 punti per la sconfitta; un eventuale punto di bonus sia per avere realizzato almeno quattro mete in un incontro e un ulteriore eventuale punto di bonus per la sconfitta con sette o meno punti di scarto.

Divisione 1.A ― Andata[modifica | modifica wikitesto]

1ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Lisbona
2 febbraio 2013, ore 15:30 UTC
Portogallo Portogallo 13 – 19
referto
Romania Romania Stadio Universitario (3 000 spett.)
Arbitro Galles Neil Hennessy

Soči
2 febbraio 2013, ore 14 UTC+4
Russia Russia 13 – 9
referto
Spagna Spagna Stadio FGUP (400 spett.)
Arbitro Irlanda David Wilkinson

Bruxelles
2 febbraio 2013, ore 15 UTC+1
Belgio Belgio 13 – 17
referto
Georgia Georgia Stadio Re Baldovino
Arbitro Italia Matteo Liperini

2ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Tbilisi
9 febbraio 2013, ore 15 UTC+4
Georgia Georgia 25 – 12
referto
Portogallo Portogallo Stadio Mikheil Meskhi
Arbitro Georgia Gia Amirkhanashvili

Bucarest
9 febbraio 2013, ore 14 UTC+2
Romania Romania 29 – 14
referto
Russia Russia Stadio Arcul de Triumf
Arbitro Inghilterra Luke Pearce

Bruxelles
9 febbraio 2013, ore 14 UTC+1
Belgio Belgio 21 – 21
referto
Spagna Spagna Stadio Re Baldovino
Arbitro Francia Stéphane Pomarède

3ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Soči
23 febbraio 2013, ore 15 UTC+4
Russia Russia 9 – 23
referto
Georgia Georgia Stadio FGUP
Arbitro Francia Laurent Cardona

Gijón
23 febbraio 2013, ore 16 UTC+1
Spagna Spagna 15 – 25
referto
Romania Romania C.D. Las Mestas (3 000 spett.)
Arbitro Italia Giuseppe Vivarini

Lisbona
23 febbraio 2013, ore 15 UTC
Portogallo Portogallo 18 – 12
referto
Belgio Belgio Stadio Universitario (2 310 spett.)
Arbitro Romania Vlad Iordachescu

4ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Tbilisi
9 marzo 2013, ore 15 UTC+4
Georgia Georgia 61 – 18
referto
Spagna Spagna Stadio Mikheil Meskhi
Arbitro Irlanda Stuart Gaffikin

Bruxelles
9 marzo 2013, ore 15 UTC+1
Belgio Belgio 14 – 32
referto
Romania Romania Stadio Re Baldovino (3 500 spett.)
Arbitro Scozia Andy Ireland

Coimbra
9 marzo 2013, ore 15 UTC
Portogallo Portogallo 23 – 31
referto
Russia Russia Stadio Sérgio Conceição
Arbitro Francia Jean-Pierre Matheu

5ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Bucarest
16 marzo 2013, ore 15 UTC+2
Romania Romania 9 – 9
referto
Georgia Georgia Stadio Arcul de Triumf (4 000 spett.)
Arbitro Galles Ian Davies

Santiago di Compostela
16 marzo 2013, ore 16 UTC+1
Spagna Spagna 9 – 9
referto
Portogallo Portogallo Stadio San Lázaro
Arbitro Francia Cédric Marchat

Soči
16 marzo 2013, ore 15 UTC+4
Russia Russia 43 – 32
referto
Belgio Belgio Stadio Slava Metreveli
Arbitro Italia Claudio Blessano

Divisione 1.A ― Ritorno[modifica | modifica wikitesto]

1ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Cluj-Napoca
1º febbraio 2014, ore 14 UTC+2
Romania Romania 24 – 0
referto
Portogallo Portogallo Cluj Arena
Arbitro Irlanda Sean Gallagher

Madrid
1º febbraio 2014, ore 16 UTC+1
Spagna Spagna 25 – 28
referto
Russia Russia Stadio Complutense (3 000 spett.)
Arbitro Scozia Lloyd Linton

Tbilisi
1º febbraio 2014, ore 15 UTC+4
Georgia Georgia 35 – 0
referto
Belgio Belgio Stadio Avchala
Arbitro Romania Vlad Iordachescu

2ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Lisbona
8 febbraio 2014, ore 15 UTC
Portogallo Portogallo 9 – 34
referto
Georgia Georgia Stadio Universitario
Arbitro Francia Cédric Marchat

Tuapse
8 febbraio 2014, ore 14 UTC+4
Russia Russia 3 – 34
referto
Romania Romania Molnia Hotel (250 spett.)
Arbitro Irlanda David Wilkinson

Madrid
8 febbraio 2014, ore 16 UTC+1
Spagna Spagna 11 – 6
referto
Belgio Belgio Stadio Complutense (2 500 spett.)
Arbitro Italia Marius Mitrea

3ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Tbilisi
22 febbraio 2014, ore 17 UTC+4
Georgia Georgia 36 – 10
referto
Russia Russia Stadio Nazionale (45 000 spett.)
Arbitro Francia Alexandre Ruiz

Cluj-Napoca
22 febbraio 2014, ore 14 UTC+2
Romania Romania 32 – 6
referto
Spagna Spagna Cluj Arena (6 000 spett.)
Arbitro Paesi Bassi James McPhail

Bruxelles
22 febbraio 2014, ore 15 UTC+1
Belgio Belgio 6 – 19
referto
Portogallo Portogallo Stadio Re Baldovino
Arbitro Galles Neil Hennessy

4ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Madrid
8 marzo 2014, ore 16 UTC+1
Spagna Spagna 17 – 24
referto
Georgia Georgia Stadio Complutense (6 000 spett.)
Arbitro Galles Neil Hennessy

Soči
8 marzo 2014, ore 15 UTC+4
Russia Russia 34 – 18
referto
Portogallo Portogallo Stadio FGUP
Arbitro Inghilterra Matthew Carley

Costanza
8 marzo 2014, ore 14:00 UTC+2
Romania Romania 29 – 10
referto
Belgio Belgio Stadion Mihai Naca (1 000 spett.)
Arbitro Italia Claudio Blessano

5ª giornata[modifica | modifica wikitesto]

Tbilisi
15 marzo 2014, ore 17 UTC+4
Georgia Georgia 22 – 9
referto
Romania Romania Stadio Mikheil Meskhi (25 000 spett.)
Arbitro Inghilterra Luke Pearce

Lisbona
15 marzo 2014, ore 17 UTC
Portogallo Portogallo 24 – 28
referto
Spagna Spagna Stadio Universitario
Arbitro Francia Laurent Cardona

Bruxelles
15 marzo 2014, ore 18 UTC+1
Belgio Belgio 20 – 34
referto
Russia Russia Stadio Re Baldovino
Arbitro Italia Giuseppe Vivarini

Classifica 2012-13[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P P+ P- diff. B PT
Georgia Georgia 5 4 1 0 135 61 +74 1 19
Romania Romania 5 4 1 0 114 65 +49 1 19
Russia Russia 5 3 0 2 110 116 -6 2 14
Portogallo Portogallo 5 1 1 3 75 96 -21 1 7
Belgio Belgio 5 0 1 4 92 131 -39 3 5
Spagna Spagna 5 0 2 3 72 129 -57 1 5

Classifica 2013-14[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P P+ P- diff. B PT
Georgia Georgia 5 5 0 0 151 45 +106 2 22
Romania Romania 5 4 0 1 128 41 +87 3 19
Russia Russia 5 3 0 2 109 133 -24 2 14
Spagna Spagna 5 2 0 3 87 114 -27 2 10
Portogallo Portogallo 5 1 0 4 70 126 -56 1 5
Belgio Belgio 5 0 0 5 42 128 -86 1 1

Classifica complessiva 2012-14[modifica | modifica wikitesto]

Squadra G V N P P+ P- diff. B PT
Georgia Georgia 10 9 1 0 286 106 +180 3 41
Romania Romania 10 8 1 1 242 106 +136 4 38
Russia Russia 10 6 0 4 219 249 -30 4 28
Spagna Spagna 10 2 2 6 159 243 -84 3 15
Portogallo Portogallo 10 2 1 7 145 222 -77 2 12
Belgio Belgio 10 0 1 9 134 259 -125 4 6

Divisione 1.B[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Sede
6-10-2012 Rep. CecaPolonia 3-29 Říčany
20-10-2012 SveziaUcraina 10-22 Stoccolma
27-10-2012 SveziaMoldavia 54-6 Stoccolma
27-10-2012 GermaniaUcraina 46-28 Berlino
3-11-2012 PoloniaGermania 22-13 Danzica
10-11-2012 Rep. CecaSvezia 18-22 Praga
17-11-2012 GermaniaMoldavia 32-14 Heidelberg
17-11-2012 UcrainaRep. Ceca 42-15 Dnipropetrovs’k
9-3-2013 Rep. CecaGermania 8-27 Praga
16-3-2013 MoldaviaRep. Ceca 37-12 Chișinău
30-3-2013 PoloniaUcraina 13-12 Gdynia
6-4-2013 GermaniaSvezia 73-17 Amburgo
7-4-2013 UcrainaMoldavia 18-38 Odessa
13-4-2013 MoldaviaPolonia 24-20 Chișinău
1-6-2013 SveziaPolonia 19-11 Stoccolma
7-9-2013 PoloniaSvezia 30-9 Varsavia
12-10-2013 PoloniaRep. Ceca 30-10 Varsavia
19-10-2013 SveziaRep. Ceca 11-17 Enköping
26-10-2013 UcrainaGermania 16-28 Charkiv
2-11-2013 UcrainaSvezia 35-11 Kiev
9-11-2013 MoldaviaSvezia 50-20 Chișinău
9-11-2013 GermaniaPolonia 43-13 Berlino
16-11-2013 MoldaviaGermania 30-15 Chișinău
16-11-2013 Rep. CecaUcraina 10-17 Zlín
5-4-2014 PoloniaMoldavia 12-21 Siedlce
5-4-2014 GermaniaRep. Ceca 76-12 Heidelberg
12-4-2014 MoldaviaUcraina 28-8 Chișinău
26-4-2014 UcrainaPolonia 29-28 Leopoli
26-4-2014 Rep. CecaMoldavia 37-19 Praga
26-4-2014 SveziaGermania 20-45 Enköping
Classifica 1.B G V N P P+ P- B PT
Germania Germania 10 8 0 2 398 180 +218 7 39
Moldavia Moldavia 10 7 0 3 267 228 +39 6 34
Ucraina Ucraina 10 5 0 5 227 227 0 4 24
Polonia Polonia 10 5 0 5 208 183 +25 2 22
Svezia Svezia 10 3 0 7 193 307 -114 2 14
Rep. Ceca Rep. Ceca 10 2 0 8 142 310 -168 3 11

2ª divisione[modifica | modifica wikitesto]

Divisione 2.A[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Sede
27-10-2012 CroaziaMalta 20-19 Macarsca
3-11-2012 MaltaLituania 34-17 Paola
3-11-2012 SvizzeraCroazia 29-20 Nyon
10-11-2012 LituaniaPaesi Bassi 16-24 Šiauliai
17-11-2012 Paesi BassiSvizzera 24-7 Amsterdam
6-4-2013 MaltaSvizzera 10-19 Paola
13-4-2013 SvizzeraLituania 37-21 Nyon
13-4-2013 Paesi BassiMalta 48-10 Amsterdam
20-4-2013 CroaziaPaesi Bassi 24-29 Zagabria
27-4-2013 LituaniaCroazia 15-14 Vilna
2-11-2013 LituaniaMalta 10-13 Vilna
2-11-2013 CroaziaSvizzera 11-26 Spalato
9-11-2013 MaltaCroazia 37-18 Paola
9-11-2013 Paesi BassiLituania 34-25 Amsterdam
16-11-2013 SvizzeraPaesi Bassi 20-20 Nyon
5-4-2014 MaltaPaesi Bassi 10-33 Paola
12-4-2014 Paesi BassiCroazia 45-13 Amsterdam
12-4-2014 SvizzeraMalta 14-29 Winterthur
19-4-2014 CroaziaLituania 25-21 Zagabria
26-4-2014 LituaniaSvizzera 24-18 Šiauliai
Classifica 2.A G V N P P+ P- B PT
Paesi Bassi Paesi Bassi 8 7 1 0 257 125 +132 5 35
Svizzera Svizzera 8 4 1 3 170 159 +11 3 21
Malta Malta 8 4 0 4 162 179 -17 2 18
Croazia Croazia 8 2 0 6 145 221 -76 3 11
Lituania Lituania 8 2 0 6 149 199 -50 3 11

Divisione 2.B[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Sede
13-10-2012 DanimarcaAndorra 6-6 Odense
13-10-2012 IsraeleSerbia 48-22 Netanya
27-10-2012 AndorraIsraele 5-26 Andorra
27-10-2012 SerbiaLettonia 39-21 Belgrado
3-11-2012 LettoniaDanimarca 27-15 Riga
3-11-2012 SerbiaAndorra 23-26 Belgrado
30-3-2013 AndorraLettonia 11-22 Andorra
6-4-2013 IsraeleLettonia 17-15 Netanya
13-4-2013 DanimarcaSerbia 38-0 Odense
20-4-2013 IsraeleDanimarca 46-3 Netanya
12-10-2013 LettoniaSerbia 25-14 Valmiera
19-10-2013 SerbiaIsraele 6-18 Belgrado
26-10-2013 LettoniaAndorra 19-22 Riga
2-11-2013 DanimarcaIsraele 13-15 Odense
23-11-2013 AndorraDanimarca 22-11 Andorra
29-3-2014 AndorraSerbia 23-13 Andorra
12-4-2014 IsraeleAndorra 20-16 Netanya
12-4-2014 SerbiaDanimarca 19-33 Belgrado
26-4-2014 LettoniaIsraele 29-22 Riga
3-5-2014 DanimarcaLettonia 9-16 Odense
Classifica 2.B G V N P P+ P- B PT
Israele Israele 8 7 0 1 212 109 +103 2 33
Lettonia Lettonia 8 5 0 3 174 149 +25 6 26
Andorra Andorra 8 4 1 3 131 140 -9 2 20
Danimarca Danimarca 8 2 1 5 128 151 -23 4 14
Serbia Serbia 8 1 0 7 136 232 -96 2 6

Divisione 2.C[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Sede
6-10-2012 UngheriaBulgaria 28-23 Kecskemét
20-10-2012 BulgariaAustria 12-7 Sofia
27-10-2012 SloveniaUngheria 8-7 Lubiana
17-11-2012 AustriaCipro 20-54 Vienna
8-12-2012 CiproSlovenia 49-8 Pafo
16-3-2013 CiproBulgaria 79-10 Pafo
6-4-2013 AustriaUngheria 10-14 Vienna
6-4-2013 BulgariaSlovenia 20-14 Sofia
20-4-2013 UngheriaCipro 15-16 Esztergom
20-4-2013 SloveniaAustria 22-20 Lubiana
5-10-2013 BulgariaUngheria 5-67 Sofia
19-10-2013 AustriaBulgaria 58-14 Vienna
26-10-2013 UngheriaSlovenia 35-3 Esztergom
9-11-2013 SloveniaCipro 3-34 Lubiana
30-11-2013 CiproAustria 22-8 Pafo
12-4-2014 UngheriaAustria 23-12 Esztergom
12-4-2014 SloveniaBulgaria 43-17 Lubiana
26-4-2014 BulgariaCipro 15-46 Sofia
3-5-2014 AustriaSlovenia 20-8 Vienna
17-5-2014 CiproUngheria 46-13 Pafo
Classifica 2.C G V N P P+ P- B PT
Cipro Cipro[6] 8 8 0 0 346 92 +254 6 38
Ungheria Ungheria 8 5 0 3 199 123 +76 4 24
Slovenia Slovenia 8 3 0 5 109 202 -93 3 15
Austria Austria 8 2 0 6 155 166 -11 4 12
Bulgaria Bulgaria 8 2 0 6 116 342 -226 1 9

Divisione 2.D[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Sede
6-10-2012 FinlandiaLussemburgo 14-16 Helsinki
20-10-2012 NorvegiaFinlandia 32-3 Oslo
3-11-2012 NorvegiaBosnia ed Erzegovina 11-9 Bergen
10-11-2012 LussemburgoNorvegia 15-8 Lussemburgo
17-11-2012 GreciaBosnia ed Erzegovina 22-17 Salonicco
30-3-2013 GreciaFinlandia 11-13 Atene
13-4-2013 Bosnia ed ErzegovinaLussemburgo 33-23 Tešanj
13-4-2013 GreciaNorvegia 21-14 Atene
20-4-2013 LussemburgoGrecia 20-7 Lussemburgo
20-4-2013 Bosnia ed ErzegovinaFinlandia 19-15 Zenica
28-9-2013 FinlandiaGrecia 35-20 Turku
12-10-2013 FinlandiaNorvegia 12-24 Turku
12-10-2013 Bosnia ed ErzegovinaGrecia 17-20 Bihać
19-10-2013 NorvegiaLussemburgo 7-9 Oslo
9-11-2013 LussemburgoBosnia ed Erzegovina 12-24 Lussemburgo
19-4-2014 Bosnia ed ErzegovinaNorvegia 43-0 Zenica
26-4-2014 GreciaLussemburgo 8-52 Salonicco
10-5-2014 NorvegiaGrecia 45-23 Bergen
10-5-2014 LussemburgoFinlandia 27-7 Lussemburgo
31-5-2014 FinlandiaBosnia ed Erzegovina 29-25 Turku
Classifica 2.D G V N P P+ P- B PT
Lussemburgo Lussemburgo 8 6 0 2 174 108 +66 1 25
Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 8 4 0 4 187 132 +55 5 21
Norvegia Norvegia 8 4 0 4 141 135 +6 5 21
Finlandia Finlandia 8 3 0 5 128 174 -46 4 16
Grecia Grecia 8 3 0 5 132 213 -81 1 13

3ª divisione[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Sede
11-11-2012 TurchiaSlovacchia 34-6 Adalia
14-11-2012 SlovacchiaAzerbaigian 25-16 Adalia
17-11-2012 TurchiaAzerbaigian 53-3 Adalia
17-11-2013 SlovacchiaAzerbaigian 18-10 Bratislava
20-11-2013 TurchiaAzerbaigian 31-3 Bratislava
23-11-2013 SlovacchiaTurchia 3-55 Bratislava
Classifica G V N P P+ P- B PT
Turchia Turchia 4 4 0 0 173 15 +158 4 20
Slovacchia Slovacchia 4 2 0 2 52 115 -63 0 8
Azerbaigian Azerbaigian 4 0 0 4 32 127 -95 0 0

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Spareggio divisione 2.A - 2.B[modifica | modifica wikitesto]

Riga
21 giugno 2014, ore 15 EEST
Lettonia Lettonia 10 – 16 Croazia Croazia Stadio Daugava (250 spett.)
Arbitro Russia Aleksandr Bryzgalin

Spareggio divisione 2.B - 2.C[modifica | modifica wikitesto]

L'incontro tra Ungheria e Danimarca, in programma a Budapest il 24 maggio 2014, non si tenne in quanto la federazione danese non poteva sostenere i costi della trasferta; la vittoria fu quindi assegnata d'ufficio agli ungheresi[7]; per effetto di ciò l'Ungheria fu promossa in divisione 2.B e la Danimarca retrocessa in 2.C per il biennio successivo.

Spareggio divisione 2.C - 2.D[modifica | modifica wikitesto]

Tešanj
7 giugno 2014, ore 16 CEST
Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 12 – 26
referto
Austria Austria Stadio Luke (450 spett.)
Arbitro Portogallo Afonso Nogueira

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Schema delle qualificazioni alla Coppa del Mondo 2015 per la zona Europa, in Rugby World Cup, World Rugby. URL consultato il 4 novembre 2014 (archiviato dall'url originale il 2 luglio 2014).
  2. ^ (EN) Georgia 2013 European Champion, Rugby Europe, 17 marzo 2013. URL consultato il 13 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2014).
  3. ^ a b c (EN) ENC1A - Georgia 2014 European Champion and Europe 1 for RWC2015, Rugby Europe, 16 marzo 2014. URL consultato il 13 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2014).
  4. ^ (EN) RWC 2015 Qualification: Play-off, Rugby Europe, 21 aprile 2013. URL consultato il 13 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2014).
  5. ^ a b Unanimous vote for Turkey, Rugby Europe, 7 luglio 2012. URL consultato il 13 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2014).
  6. ^ Pur promossa, Cipro non prese parte alle qualificazioni mondiali in quanto non affiliata all'International Rugby Board; alle qualificazioni accedette la Slovenia, seconda classificata alla fine del girone d'andata.
  7. ^ (HU) Mérkőzés nélkül kerülhetünk fel az ENC 2B csoportba, Magyar Rögbi Szövetség, 23 maggio 2014. URL consultato il 12 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby