Campionato austriaco di calcio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Campionato di calcio austriaco)
OFB.png

Il campionato austriaco di calcio è un insieme di tornei nazionali austriaci. I campionati sono suddivisi e organizzati in 4 livelli. Le tre divisioni maggiori prendono le denominazioni di Bundesliga, Erste Liga e Regionalliga.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo i primi tornei all'inizio del secolo e la fondazione nel 1904 della Federazione austriaca, i primi campionati nazionali ufficiali si disputarono nel 1911-1912: il Rapid trionfò nella prima edizione a 11 squadre, che diventarono 10 dalla stagione successiva. Contrariamente a tutti gli altri Paesi europei, in Austria, allora Impero austro-ungarico, si continuò a giocare anche durante la prima guerra mondiale.

Dal 1919-1920 le squadre diventarono 12 e il loro numero variò poi negli anni successivi molto frequentemente, ma sempre fra 10 e 13, mantenendosi fisse a 12 per quasi tutti gli anni trenta. Il primo campionato professionistico risale a questi anni, esattamente al 1924-1925, quando da un anno giocavano nel campionato non più le sole squadre viennesi.

Anche durante la seconda guerra mondiale il campionato austriaco continuò a giocarsi fino all'aprile 1945, quando il fu giocoforza interrotto. Il Rapid Vienna è l'unica squadra austriaca ad aver vinto il Meisterschale (il trofeo assegnato ai campioni di Germania), nella stagione 1940-1941.

Nel 1945-1946 fu disputata la 1. Klasse con sole squadre viennesi, con un numero di squadre sempre variabile, ma intorno alle 12 come da tradizione; solo dal 1949-1950 furono ammesse squadre da fuori Vienna, con la nascita della Staatsliga professionista a carattere nazionale, svincolata dalla Federazione. Dal 1951-1952 la Staatsliga A (era stata introdotta nel frattempo la Staatsliga B come seconda divisione) fu portata a 14 squadre.

Nel 1959-1960 la Staatsliga B divenne Regionalliga, prendendo la sua struttura finale a tre gironi (West, Mitte, Ost) l'anno seguente. Dopo il 1965 la Federazione riprese il controllo del campionato, sciogliendo la Staatsliga e cambiando il nome del massimo campionato in Nationalliga. Nel 1969-1970 la Nationalliga crebbe a 16 squadre, dopo un anno di transizione a 15, per arrivare nel 1974-1975 alla nascita della Bundesliga a 10 squadre e della Nationalliga (ora seconda divisione) a 14 (16 dalla stagione successiva).

Dal 1982-1983 anche la Bundesliga (ora 1. Division) fu formata da 16 squadre, fino ad una piccola rivoluzione a partire dal 1985-1986. Le prime due divisioni furono ridotte a 12 squadre che, dopo essersi incontrate tra di loro, formavano 3 gruppi da 8 squadre: il meisterplayoff per il titolo, il mittlereplayoff, le cui prime quattro andavano in 1. Division, e l'untereplayoff le cui ultime tre erano retrocesse in Regionalliga.

Questo formula complicata sopravvisse fino alla stagione 1992-1993: dall'anno successivo si passò ad una Bundesliga a 10 squadre come l'attuale e ad una 2. Division a 16. Nel 1998-1999 nacque la Erste Liga in luogo della 2. Division, con la configurazione di 10 squadre, divenute 12 con la stagione 2006-2007. Dal 2010-2011 ritorna alla vecchia formula ricalcando quella della Bundesliga.

Struttura dei campionati[modifica | modifica wikitesto]

Livello Campionato
1 tipp3-Bundesliga powered by T-Mobile
10 squadre
↑↓ 1 squadra
2 "Heute für Morgen" Erste Liga
10 squadre
↑↓ 0/1 squadra ↑↓ 0/1 squadra ↑↓ 0/1 squadra
3 Regionalliga West
16 squadre
Regionalliga Mitte
16 squadre
Regionalliga Ost
16 squadre
↑↓ 1 squadra ↑↓ 1 squadra ↑↓ 1 squadra ↑↓ 1 squadra ↑↓ 1 squadre ↑↓ 1 squadra ↑↓ 1 squadra ↑↓ 1 squadra ↑↓ 1 squadra
4 Tirol Liga
categorie inferiori
1. Landesliga
categorie inferiori
Vorarlberg Liga
categorie inferiori
Landesliga
categorie inferiori
Kärntner Liga
categorie inferiori
OÖ Liga
categorie inferiori
Wiener Stadtliga
categorie inferiori
1. NÖN-Landesliga
categorie inferiori
Burgenlandliga
categorie inferiori
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calcio