Campionato argentino di rugby a 15

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Torneo Argentino de Selecciones
Altri nomiCampeonato Argentino
SportRugby union pictogram.svg rugby a 15
Tiposquadre provinciali
LuogoArgentina
OrganizzatoreUnión Argentina de Rugby
TitoloCampione argentino
Cadenzaannuale
Aperturamarzo
Chiusuramaggio
Partecipanti12
Retrocessione inAscenso
Storia
Fondazione1945
Soppressione2017
Numero edizioni71
Ultimo vincitoreURBA
Record vittorieURBA (37)

Il Torneo Argentino de Selecciones è il campionato nazionale argentino di rugby a 15; fu organizzato per la prima volta nel 1945, quando l'allora River Plate Rugby Union, oggi Union Argentina de Rugby, organizzò un torneò veramente nazionale con lo scopo principale la diffusione del gioco nell'interno, la sua conoscenza tecnica e regolamentare tra tutti coloro che praticano questo sport[1].

Parteciparono al primo torneo del 1945 le squadre invitate:

  • la selezione della Capital, ossia di Buenos Aires
  • la selezione della Provincia di Buenos Aires
  • Unión de Rugby del Norte (Tucumán),
  • San Martín Rugby Club de Villa María,
  • Combinado de Rosario y Santa Fe,
  • Montevideo Cricket Club, (squadra uruguayana tradizionalmente legata al rugby argentino, con il quale intratteneva rapporti sin dal 1875)
  • C. A. Estudiantes de Paraná
  • Unión Cordobesa de Rugby.

Parteciparono quindi alla prima sia selezioni di provincia sia club (successivamente escluse diventando il torneo riservato alle provincie).

Il primo torneo venne vinto come previsto dalla selezione della Provincia che batté in finale la selezione della Capital, secondo un dominio delle selezioni Bonoarensi che durerà a lungo. Solo nel 1954 si intromette tra le due la terza selezione della Provincia di Buenos Aires, la selezione de La Plata, (allora Ciudad Eva Peron) che arriverà in finale, e solo nel 1961 arriverà il successo di una provincia dell'Interior. Nel 1960 viene soppressa la selezione de "La Plata" e nel 1961 le due rimanenti selezioni della Capital e della Provincia si fonderanno nella selezione unica di Buenos Aires.

Albo d'oro e finali[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Data della finale Vincitore Finalista Risultato Luogo della finale Spettatori
1945 30 settembre Provincia Capital 5-4 Estadio de Maldonado, Buenos Aires
1946 29 settembre Provincia Capital 9-6 Estadio de Maldonado, Buenos Aires
1947 21 settembre Provincia Capital 18-4 Estadio de Maldonado, Buenos Aires
1948 18 luglio Capital Provincia 20-18 Club Atlético de San Isidro, Buenos Aires
1949 31 luglio Provincia Capital 16-12 Club Atlético de San Isidro, Buenos Aires
1950 17 settembre Provincia Capital 6-0 Gimnasia y Esgrima, Buenos Aires
1951 2 settembre Provincia Capital 16-12 Gimnasia y Esgrima, Buenos Aires
1952 28 settembre Provincia Capital 6-0 Buenos Aires
1953 6 settembre Capital Provincia 10-9 Buenos Aires
1954 Provincia Ciudad Eva Perón (La Plata) 9-8 Buenos Aires
1955 16 ottobre Capital Provincia 6-3 Club Atlético de San Isidro, Buenos Aires
1956 30 settembre Provincia La Plata 13-9 Club Atlético de San Isidro, Buenos Aires
1957 29 settembre Capital Provincia 11-0 Club Atlético de San Isidro, Buenos Aires
1958 5 ottobre Capital Provincia 11-6 Club Atlético de San Isidro, Buenos Aires
1959 27 settembre Provincia Capital 3-0 Gimnasia y Esgrima, Buenos Aires
1960 2 ottobre Provincia Capital 17-0 Club Atlético de San Isidro, Buenos Aires
1961 30 settembre Mar del Plata Rosario 16-0 Club Atlético de San Isidro, Buenos Aires
1962 12 ottobre URBA Rosario 18-11 Plaza Jewell, Rosario
1963 29 settembre URBA Córdoba 9–3 Club Atlético de San Isidro, Buenos Aires
1964 10 ottobre URBA Rosario 16-12 Plaza Jewell, Rosario
1965 3 ottobre Rosario URBA 8–6 San Isidro Club, Buenos Aires
1966 17 agosto URBA Tucumán 38–3 Tucumán
1967 19 agosto URBA Rosario 19–9 Plaza Jewell, Rosario
1968 18 agosto URBA Rosario 18–3 Belgrano AC, Buenos Aires
1969 17 agosto URBA Rosario 22–3 Jockey Club, Cordoba
1970 17 agosto URBA Córdoba 38–0 Mar del Plata
1971 12 ottobre URBA Rosario 14–8 Mendoza
1972 19 agosto URBA Rosario 33–3 Santa Fe
1973 19 agosto URBA Cuyo 14–0 Cordoba
1974 17 agosto URBA Cuyo 16–13 Mar del Plata
1975 17 agosto URBA Tucumán 42–6 Tucumán, Lawn tennis Club
1976 10 ottobre URBA Cuyo 19–9 Trelew
1977 10 luglio URBA Rosario 15–13 Resistencia, Club Universitario
1978 3 settembre URBA Rosario 31–18 Rosario, Plaza Jewell
1979 16 settembre URBA Rosario 47–8 Bahia Blanca, Parque de Mayo
1980 12 ottobre URBA Córdoba 56–3 Cipolletti, Marabunta RC
1981 12 ottobre URBA Tucumán 32–12 Salta
1982 2 ottobre URBA Tucumán 59–19 San Juan
1983 URBA Cuyo 53–3
1984 URBA Entre Ríos 74–7
1985 Tucumán URBA 13-9
1986 URBA Tucumán 24–15
1987 Tucumán Córdoba 32–3
1988 Tucumán URBA 25–10
1989 Tucumán Rosario 12–3
1990 Tucumán Cuyo 27–13
1991 URBA Rosario 28–16
1992 1º novembre Tucumán Córdoba 16–11 Corrientes, Aranduroga Rugby Club
1993 9 maggio Tucumán Rosario 24–12 Misiones, C.A. Posadas
1994 9 maggio URBA Córdoba 22–13 Rosario C.A. Rosario
1995 12 novembre 1995 Córdoba Tucumán 28–24
1996 URBA e Córdoba (girone unico)
1997 Córdoba (girone unico)
1998 URBA (girone unico)
1999 URBA Tucumán 10–8
2000 URBA Tucumán 35–16
2001 28 novembre Córdoba URBA 30–20
2002 URBA Córdoba girone unico
2003 URBA Rosario 17–16
2004 Cuyo Córdoba 30–12
2005 Tucumán Cuyo 28–9
2006 1º aprile URBA Tucumán 34–10
2007 31 marzo URBA Tucumán 27–10 San Miguel de Tucumán, Lawn Tennis
2008 5 ottobre URBA Tucumán 9-10 San Miguel de Tucumán, Lawn Tennis
2009 Córdoba Tucumán 15-12
2010 24 aprile Tucumán Rosario 19-13 Rosario, Jockey Club
2011 23 aprile Córdoba URBA 16-18 Buenos Aires, belrano Atheltic
2012 29 aprile Córdoba Rosario 15-29 Jockey Club, Rosario
2013 30 novembre Tucumán Rosario 33-20 Jockey Club, Rosario
2014 Tucumán Córdoba[2] Girone all'italiana
2015 URBA Córdoba [2] Girone all'italiana
2016 URBA Cuyo [2] Girone all'italiana
2017 URBA Tucumán Girone all'italiana

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Memoria U.A.R - memoria 1945 [collegamento interrotto], in UAR. URL consultato il 23-5-2010.
  2. ^ a b c Seconda classificata

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]