Campionato FIA di Formula 2 2018

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campionato FIA di Formula 2 2018
Edizione n. 14 del Campionato FIA di Formula 2
Dati generali
Inizio7 aprile
Termine25 novembre
Prove24
Titoli in palio
PilotiRegno Unito George Russell
su Dallara F2 2018
SquadreRegno Unito Carlin Motorsport
su Dallara F2 2018
Altre edizioni
Precedente - Successiva
Edizione in corso

La stagione 2018 del Campionato FIA di Formula 2 è stata, nella storia della categoria, la 14ª ad assegnare il Campionato Piloti e la 14ª ad assegnare il Campionato Scuderie, la seconda con la nuova denominazione, che ha sostituito la precedente GP2 Series. Iniziata il 7 aprile con un weekend di gare sul circuito di Sakhir, in Bahrein, si è conclusa il 25 novembre sul Circuito di Yas Marina, negli Emirati Arabi Uniti, per un totale di 12 appuntamenti, uno in più rispetto alla stagione precedente. Essa è anche la prima stagione in cui è stata utilizzata la vettura Dallara F2 2018. Il vincitore tra i piloti è stato George Russell, mentre tra le squadre ha prevalso la Carlin Motorsport.

La pre-stagione[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario è stato ufficializzato il 6 novembre 2017. La stagione è iniziata in aprile, in occasione del Gran Premio del Bahrein. Il numero di weekend gare è salito a 12.[1]

Gara Circuito Giri Lunghezza Data Ora Supporto
1 G1 Bahrein Bahrain International Circuit, Manama 32 32 x 5,412 km = 173,184 km 7 aprile 13:10 Gran Premio del Bahrein 2018
G2 23 23 x 5,412 km = 124,476 km 8 aprile 14:15
2 G1 Azerbaigian Circuito di Baku 29 29 x 6,003 km = 174,087 km 28 aprile 12:00 Gran Premio d'Azerbaigian 2018
G2 21 21 x 6,003 km = 126,063 km 29 aprile 13:10
3 G1 Spagna Circuito di Catalogna, Barcellona 37 37 x 4,655 km = 172,235 km 12 maggio 16:40 Gran Premio di Spagna 2018
G2 26 26 x 4,655 km = 121,030 km 13 maggio 11:25
4 G1 Monaco Circuito di Monte Carlo 42 42 x 3,337 km = 140,154 km 25 maggio 11:30 Gran Premio di Monaco 2018
G2 30 30 x 3,337 km = 100,110 km 26 maggio 17:20
5 G1 Francia Circuito Paul Ricard, Le Castellet 30 30 x 5,842 km = 175,260 km 23 giugno 17:45 Gran Premio di Francia 2018
G2 21 21 x 5,842 km = 122,682 km 24 giugno 12:00
6 G1 Austria Red Bull Ring, Spielberg 45 45 x 4,326 km = 194,670 km 30 giugno 16:45 Gran Premio d'Austria 2018
G2 28 28 x 4,326 km = 121,128 km 1º luglio 11:00
7 G1 Regno Unito Circuito di Silverstone 29 29 x 5,891 km = 170,839 km 7 luglio 15:45 Gran Premio di Gran Bretagna 2018
G2 21 21 x 5,891 km = 123,711 km 8 luglio 09:20
8 G1 Ungheria Hungaroring, Mogyoród 37 37 x 4,381 km = 162,097 km 28 luglio 16:45 Gran Premio d'Ungheria 2018
G2 28 28 x 4,381 km = 122,668 km 29 luglio 11:20
9 G1 Belgio Circuito di Spa-Francorchamps 25 25 x 7,004 km = 175,100 km 25 agosto 16:45 Gran Premio del Belgio 2018
G2 18 18 x 7,004 km = 126,072 km 26 agosto 10:50
10 G1 Italia Autodromo nazionale di Monza 30 30 x 5,793 km = 173,790 km 1º settembre 16:45 Gran Premio d'Italia 2018
G2 21 21 x 5,793 km = 121,653 km 2 settembre 10:55
11 G1 Russia Autodromo di Soči 28 28 x 5,848 km = 163,744 km 29 settembre 16:45 Gran Premio di Russia 2018
G2 21 21 x 5,848 km = 122,808 km 30 settembre 11:20
12 G1 Emirati Arabi Uniti Circuito di Yas Marina, Isola Yas 31 31 x 5,554 km = 172,174 km 24 novembre 18:40 Gran Premio di Abu Dhabi 2018
G2 22 22 x 5,554 km = 122,188 km 25 novembre 13:35

Test[modifica | modifica wikitesto]

La prima sessione di test si è svolta sul Circuito Paul Ricard tra il 6 e l'8 marzo, la seconda si è tenuta tra il 21 e il 23 marzo presso il Bahrain International Circuit.

Circuito Data Pilota più veloce Team Tempo Giri
Francia Circuito Paul Ricard 6 marzo (mattina) Regno Unito Lando Norris Regno Unito Carlin Motorsport 1'56"136[2] 30
6 marzo (pomeriggio) Regno Unito Lando Norris Regno Unito Carlin Motorsport 1'43"095[3] 29
7 marzo (mattina) Regno Unito Lando Norris Regno Unito Carlin Motorsport 1'42"226[4] 41
7 marzo (pomeriggio) Thailandia Alexander Albon Francia DAMS 1'42"406[5] 32
8 marzo (mattina) Regno Unito George Russell Francia ART Grand Prix 1'42"396[6] 47
8 marzo (pomeriggio) Thailandia Alexander Albon Francia DAMS 1'42"923[7] 35
Bahrein Bahrain International Circuit 21 marzo (mattina) Paesi Bassi Nyck De Vries Italia Prema 1'43"785[8] 21
21 marzo (pomeriggio) Italia Luca Ghiotto Spagna Campos Racing 1'44"042[8] 28
22 marzo (mattina) India Arjun Maini Italia Trident Racing 1'42"779[9] 34
22 marzo (pomeriggio) Stati Uniti Santino Ferrucci Italia Trident Racing 1'45"522[9] 41
23 marzo (mattina) Germania Maximilian Günther Regno Unito BWT Arden 1'42"756[10] 28
23 marzo (pomeriggio) Giappone Nirei Fukuzumi Regno Unito BWT Arden 1'43"430[10] 35

Piloti e scuderie[modifica | modifica wikitesto]

Scuderie[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto alla stagione precedente, abbandonano la categoria il team Rapax e il team Racing Engineering.[11] La Racing Engineering, sempre presente dalla nascita del campionato, decide di abbandonare la categoria per concentrarsi sulla European Le Mans Series.[12] Fanno il loro ingresso due nuovi team: la Carlin Motorsport, già presente nella categoria dal 2011 al 2016, e la scuderia della Repubblica Ceca Charouz Racing System.[13]

Il team Fortec Motorsport, che in un primo momento aveva confermato la partecipazione al campionato,[14] rinvia l'ingresso in Formula 2 al 2019[15], a causa della difficoltà di reperire piloti di alto livello e con un budget adeguato.[12] Scende così a 10 il numero delle scuderia ammesse alla stagione di F2.

Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Il campione del 2017, Charles Leclerc, come da regolamento, non può prendere parte alla nuova stagione.

La scuderia campione in carica, la Russian Time, conferma Artëm Markelov e fa debuttare il giapponese Tadasuke Makino.[16] La Prema ingaggia l'indonesiano Sean Gelael[17] e l'olandese Nyck De Vries.[18] La Carlin, rientrante nella categoria, annuncia il debuttante Lando Norris, campione della F3 europea 2017, e Sérgio Sette Câmara.[19] La nuova squadra Charouz Racing System ingaggia Antonio Fuoco e Louis Delétraz.[20]

La Arden ingaggia Nirei Fukuzumi,[21] proveniente dalla GP3 Series, e Maximilian Günther,[22] terzo nella precedente stagione di F3 europea.

La ART Grand Prix fa salire di categoria George Russell[23] e Jack Aitken,[24] entrambi membri della squadra nella GP3 Series 2017 in cui sono giunti rispettivamente primo e secondo in campionato. La Campos Racing ingaggia Luca Ghiotto, al suo terzo anno nella categoria,[25] e l'israeliano Roy Nissany.[26] La Trident Racing annuncia lo statunitense Santino Ferrucci e l'indiano Arjun Maini.[27]

Il team MP Motorsport ingaggia lo svizzero Ralph Boschung,[28] proveniente dalla Campos, e Roberto Merhi[29]. Il team DAMS ingaggia Nicholas Latifi e Alexander Albon, entrambi con esperienza nella categoria.[30]

Santino Ferrucci è escluso dai commissari, per due gare, quella di Budapest e quella di Spa, per aver deliberatamente tamponato il suo compagno di scuderia alla Trident, Maini, nel giro di rientro ai box in gara 2 a Silverstone. Il pilota statunitense riceva anche un'ammenda di 60.000 euro. Tra i due piloti vi erano stati dei problemi già durante la gara, con Ferrucci che aveva spinto fuori pista Maini. In seguito, il pilota è stato ulteriormente multato per aver condotto la sua monoposto, nel raggiungere il paddock, senza un guanto e con un telefono.[31] Successivamente la scuderia italiana decide di licenziare il pilota[32], che viene sostituito dall'italiano Alessio Lorandi.[33]

A partire dalla gara di Spa-Francorchamps Roberto Merhi viene sostituito alla guida della MP Motorsport da Dorian Boccolacci.[34] Lo stesso Merhi torna nella categoria nell'appuntamento di Sochi con il team Campos Racing al posto di Roy Nissany.[35] Nello stesso appuntamento Niko Kari debutta nella categoria prendendo il posto di Ralph Boschung nel team MP Motorsport.[36]

Nell'ultimo appuntamento della stagione il britannico Dan Ticktum prende il posto di Maximilian Günther alla guida della Arden.[37]

Tabella Riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]

Team Pilota Weekend
di gare
Russia Russian Time 1 Russia Artëm Markelov Tutti
2 Giappone Tadasuke Makino Tutti
Italia Pertamina Prema Theodore Racing 3 Indonesia Sean Gelael Tutti
4 Paesi Bassi Nyck De Vries Tutti
Francia DAMS 5 Thailandia Alexander Albon Tutti
6 Canada Nicholas Latifi Tutti
Francia ART Grand Prix 7 Regno Unito Jack Aitken Tutti
8 Regno Unito George Russell Tutti
Paesi Bassi MP Motorsport 9 Spagna Roberto Merhi 1-8
Francia Dorian Boccolacci 9-12
10 Svizzera Ralph Boschung 1-10
Finlandia Niko Kari 11-12
Regno Unito BWT Arden 11 Germania Maximilian Günther 1-11
Regno Unito Dan Ticktum 12
12 Giappone Nirei Fukuzumi Tutti
Spagna Campos Vexatec Racing 14 Italia Luca Ghiotto Tutti
15 Israele Roy Nissany 1-10
Spagna Roberto Merhi 11-12
Italia Trident 16 India Arjun Maini Tutti
17 Stati Uniti Santino Ferrucci 1-7
Italia Alessio Lorandi 8-12
Regno Unito Carlin 18 Brasile Sérgio Sette Câmara Tutti
19 Regno Unito Lando Norris Tutti
Rep. Ceca Charouz Racing System 20 Svizzera Louis Delétraz Tutti
21 Italia Antonio Fuoco Tutti

Circuiti e gare[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario, con una gara in più rispetto al 2017, vede l'aggiunta del Circuito Paul Ricard, a supporto dell'entrante Gran Premio di Francia di Formula 1. Torna in calendario l'Autodromo di Soči, assente dal 2015, mentre esce dal calendario il Circuito di Jerez de la Frontera. Dunque, al contrario della stagione precedente, la Formula 2 non effettua alcuna gara autonoma da gran premi del mondiale di F1.[1]

Modifiche al regolamento[modifica | modifica wikitesto]

Regolamento tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Per la stagione 2018 è stata utilizzata una nuova monoposto, la Dallara F2 2018, dopo sei stagioni consecutive con la Dallara GP2/11. La vettura, seguendo il regolamento della Formula 1, dispone della protezione per la testa del pilota halo, e monta un motore Mecachrome V6 turbo da 3.4 L.[38]

Risultati e classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Sistema di punteggio[modifica | modifica wikitesto]

A differenza della F1, vengono assegnati punti anche a chi realizza la pole e il giro veloce (se il pilota arriva al traguardo tra i primi 10).

Sistema di punteggio Gara 1
Posizione                             10ª   Pole   Giro veloce 
Punti 25 18 15 12 10 8 6 4 2 1 4 2
Sistema di punteggio Gara 2

I punti vengono assegnati ai primi 8, che partono a posizioni invertite rispetto all'arrivo in Gara 1.

Posizione                          Giro veloce 
Punti 15 12 10 8 6 4 2 1 2

Riassunto della stagione[modifica | modifica wikitesto]

Gara Circuito Tempo Velocità media Pole position Giro veloce Pilota vincitore Team vincitore
1 G1 Bahrein Manama 57'46"206 173,992 km/h Regno Unito Lando Norris Regno Unito Lando Norris Regno Unito Lando Norris Regno Unito Carlin
G2 42'42"161 174,551 km/h Paesi Bassi Nyck De Vries Russia Artëm Markelov Russia Russian Time
2 G1 Azerbaigian Baku 1h03'41"627 163,893 km/h Thailandia Alexander Albon Italia Antonio Fuoco[39] Thailandia Alexander Albon Francia DAMS
G2 41'32"101 181,955 km/h Regno Unito George Russell[40] Regno Unito George Russell Francia ART Grand Prix
3 G1 Spagna Montmeló 1h02'58"902 159,526 km/h Thailandia Alexander Albon Russia Artëm Markelov[41] Regno Unito George Russell Francia ART Grand Prix
G2 45'21"511 159,931 km/h Regno Unito George Russell Regno Unito Jack Aitken Francia ART Grand Prix
4 G1 Monaco Monte Carlo 1h02'03"286 135,513 km/h Thailandia Alexander Albon Russia Artëm Markelov[42] Russia Artëm Markelov Russia Russian Time
G2 48'44"373 123,238 km/h Canada Nicholas Latifi Italia Antonio Fuoco Rep. Ceca Charouz Racing System
5 G1 Francia Le Castellet 58'28"750 179,883 km/h Regno Unito George Russell Paesi Bassi Nyck De Vries Regno Unito George Russell Francia ART Grand Prix
G2 38'28"325 191,431 km/h Paesi Bassi Nyck De Vries[43] Paesi Bassi Nyck De Vries Italia Pertamina Prema Theodore Racing
6 G1 Austria Red Bull Ring 56'16"865 183,998 km/h Regno Unito George Russell Russia Artëm Markelov Regno Unito George Russell Francia ART Grand Prix
G2 36'41"950 197,461 km/h Russia Artëm Markelov Russia Artëm Markelov Russia Russian Time
7 G1 Regno Unito Silverstone 52'04"519 196,682 Km/h Regno Unito George Russell Regno Unito George Russell Thailandia Alexander Albon Francia DAMS
G2 37'09"802 199,514 Km/h Regno Unito George Russell[44] Germania Maximilian Günther Regno Unito BWT Arden
8 G1 Ungheria Hungaroring 1h00'16"996 148,214 Km/h Brasile Sérgio Sette Câmara Paesi Bassi Nyck De Vries[45] Paesi Bassi Nyck De Vries Italia Pertamina Prema Theodore Racing
G2 44'47"130 164,287 Km/h Italia Luca Ghiotto[46] Thailandia Alexander Albon Francia DAMS
9 G1 Belgio Spa-Francorchamps 56'02"281 187,347 Km/h Paesi Bassi Nyck De Vries Paesi Bassi Nyck De Vries Paesi Bassi Nyck De Vries Italia Pertamina Prema Theodore Racing
G2 37'13"659 202,991 Km/h Canada Nicholas Latifi Canada Nicholas Latifi Francia DAMS
10 G1 Italia Monza 49'10"197 211,691 km/h Regno Unito George Russell Russia Artëm Markelov[47] Giappone Tadasuke Makino Russia Russian Time
G2 33'31"886 217,128 Km/h Brasile Sérgio Sette Câmara Regno Unito George Russell Francia ART Grand Prix
11 G1 Russia Soči 54'12"383 181,024 km/h Paesi Bassi Nyck De Vries Paesi Bassi Nyck De Vries Thailandia Alexander Albon Francia DAMS
G2 44'46"259 164,314 km/h Regno Unito George Russell Regno Unito George Russell Francia ART Grand Prix
12 G1 Emirati Arabi Uniti Yas Marina 1h03'33"863 151,925 km/h Regno Unito George Russell Italia Luca Ghiotto Regno Unito George Russell Francia ART Grand Prix
G2 42'48"729 163,298 Km/h Regno Unito George Russell Italia Antonio Fuoco Rep. Ceca Charouz Racing System

Classifica Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Piloti BHR
Bahrein
BAK
Azerbaigian
CAT
Spagna
MON
Monaco
LEC
Francia
RBR
Austria
SIL
Regno Unito
HUN
Ungheria
SPA
Belgio
MNZ
Italia
SOC
Russia
YMC
Emirati Arabi Uniti
Punti
1 Regno Unito George Russell 5 19 12 1 1 4 Rit Rit 1 17 1 2 2 2 Rit 8 3 7 4 1 4 1 1 4 287
2 Regno Unito Lando Norris 1 4 6 4 3 3 6 3 16 5 2 11 10 3 2 4 4 2 6 5 Rit Rit 5 2 219
3 Thailandia Alexander Albon 4 13 1 13 5 2 Rit Rit Rit 7 5 5 1 7 5 1 5 3 3 Rit 1 3 14 8 212
4 Paesi Bassi Nyck De Vries 6 5 Rit 2 2 Rit Rit 9 5 1 Rit 14 7 6 1 7 1 4 9 17 3 4 4 5 202
5 Russia Artëm Markelov 3 1 Rit Rit 8 9 1 4 14 14* 8 1 6 4 8 13 6 5 2 2 11 5 2 7 186
6 Brasile Sérgio Sette Câmara 2 3 4 SQ 7 Rit NP NP 2 6 6 3 Rit 17 7 3 2 9 7 3 5 2 16 10 164
7 Italia Antonio Fuoco 17 12 3 NP 10 7 8 1 4 4 3 4 3 Rit 3 17 17 19 SQ 10 6 9 7 1 141
8 Italia Luca Ghiotto 12 6 Rit 14 4 5 Rit Rit 3 3 12 13 5 10 6 2 7 6 10 6 Rit 14 3 9 111
9 Canada Nicholas Latifi 11 10 5 3 14 8 9 8 7 8 11 8 17 16 Rit 16 8 1 5 4 2 Rit Rit 15 91
10 Svizzera Louis Delétraz 13 9 Rit 10 Rit 10 4 2 6 2 Rit Rit 4 5 17 9 18 13 13 11 12 13 6 6 74
11 Regno Unito Jack Aitken 9 18 2 11 6 1 7 Rit 11 NP Rit 18 13 12 4 10 11 10 17* 8 14 Rit 10 13 63
12 Spagna Roberto Merhi NP 11 8 7 13 Rit 3 7 SQ 15 4 16 11 9 11 5 9 6 8 3 61
13 Giappone Tadasuke Makino 19 17 9 9 9 Rit 14* Rit 8 Rit 7 6 12 11 9 12 12 11 1 14 10 11 9 Rit 48
14 Germania Maximilian Günther 8 2 Rit 15* Rit 12 11 6 12 11 15 12 8 1 16 Rit 9 16 12 16 16 10 41
15 Indonesia Sean Gelael 7 16 10 Rit Rit 6 2 Rit Rit 18 13 Rit Rit 15 13 11 16 Rit 11 Rit NP 12 17 Rit 29
16 India Arjun Maini 15 14 Rit 5 Rit 13 5 5 10 13 14 10 14 13 12 14 14 8 Rit 9 15 15 Rit NP 24
17 Giappone Nirei Fukuzumi 18 8 13 12 11 Rit 10 11* 9 12 9 9 Rit Rit 10 6 Rit 17 14 13 8 7 Rit 12 17
18 Svizzera Ralph Boschung 10 7 7 8 Rit Rit Rit Rit Rit 16 Rit 15 9 8 18 Rit Rit 12 8 Rit 17
19 Stati Uniti Santino Ferrucci 14 20 11 6 Rit 11 13 12* 13 9 10 7 16 SQ ES ES ES ES 7
20 Italia Alessio Lorandi 14 Rit 13 15 15 12 7 Rit 13 14 6
21 Francia Dorian Boccolacci 15 18 Rit 7 13 8 12 11 3
22 Israele Roy Nissany 16 15 Rit Rit 12 14 12 Rit 15 10 Rit 17 15 14 15 15 10 14 16 15 1
23 Regno Unito Dan Ticktum 11 Rit 0
24 Finlandia Niko Kari Rit Rit 15 Rit 0
Pos. Pilota BHR
Bahrein
BAK
Azerbaigian
CAT
Spagna
MON
Monaco
LEC
Francia
RBR
Austria
SIL
Regno Unito
HUN
Ungheria
SPA
Belgio
MNZ
Italia
SOC
Russia
YMC
Emirati Arabi Uniti
Punti
Fonte:[48]
Legenda Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti
Squalificato Ritirato Non partito Non qualificato

 * – Indica i piloti ritirati ma ugualmente classificati avendo coperto, come previsto dal regolamento, almeno il 90% della distanza di gara.

Classifica Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra N. BHR
Bahrein
BAK
Azerbaigian
CAT
Spagna
MON
Monaco
LEC
Francia
RBR
Austria
SIL
Regno Unito
HUN
Ungheria
SPA
Belgio
MNZ
Italia
SOC
Russia
YMC
Emirati Arabi Uniti
Punti
1 Regno Unito Carlin 18 2 3 4 SQ 7 Rit NP NP 2 6 6 3 Rit 17 7 3 2 9 7 3 5 2 16 10 383
19 1 4 6 4 3 3 6 3 16 5 2 11 10 3 2 4 4 2 6 5 Rit Rit 5 2
2 Francia ART Grand Prix 7 9 18 2 11 9 1 7 Rit 11 NP Rit 18 13 12 4 10 11 10 17* 8 14 Rit 10 13 350
8 5 19 12 1 1 4 Rit Rit 1 17 1 2 2 2 Rit 8 3 7 4 1 4 1 1 4
3 Francia DAMS 5 4 13 1 13 5 2 Rit Rit Rit 7 5 5 1 7 5 1 5 3 3 Rit 1 3 14 8 303
6 11 10 5 3 14 8 9 8 7 8 11 8 17 16 Rit 16 8 1 5 4 2 Rit Rit 15
4 Russia Russian Time 1 3 1 Rit Rit 8 16 1 4 14 14* 8 1 6 4 8 13 6 5 2 2 11 5 2 7 234
2 19 17 9 9 9 Rit 14* Rit 8 Rit 7 6 12 11 9 12 12 11 1 14 10 11 9 Rit
5 Italia Pertamina Prema Theodore Racing 3 7 16 10 Rit Rit 6 2 Rit Rit 18 13 Rit Rit 15 13 11 16 Rit 11 Rit NP 12 17 Rit 231
4 6 5 Rit 2 2 Rit Rit 9 5 1 Rit 14 7 6 1 7 1 4 9 17 3 4 4 5
6 Rep. Ceca Charouz Racing System 20 13 9 Rit 10 Rit 10 4 2 6 2 Rit Rit 4 5 17 9 18 13 13 11 12 13 6 6 215
21 17 12 3 NP 10 7 8 1 4 4 3 4 3 Rit 3 17 17 19 SQ 10 6 9 7 1
7 Spagna Campos Vexatec Racing 14 12 6 Rit 14 4 5 Rit 10 3 3 12 13 5 10 6 2 7 6 10 6 Rit 14 3 9 132
15 16 15 Rit Rit 12 14 12 Rit 15 10 Rit 17 15 14 15 15 10 14 16 15 9 6 8 3
8 Paesi Bassi MP Motorsport 9 NP 11 8 7 13 Rit 3 7 SQ 15 4 16 11 9 11 5 15 18 Rit 7 13 8 12 11 61
10 10 7 7 8 Rit Rit Rit Rit Rit 16 Rit 15 9 8 18 Rit Rit 12 8 Rit Rit Rit 15 Rit
9 Regno Unito BWT Arden 11 8 2 Rit 15* Rit 12 11 6 12 11 15 12 8 1 16 Rit 9 16 12 16 16* 10 11 Rit 58
12 18 8 13 12 11 Rit 10 11* 9 12 9 9 Rit Rit 10 6 Rit 17 14 13 8 7 Rit 12
10 Italia Trident 16 15 14 Rit 5 Rit 13 5 5 10 13 14 10 14 13 12 14 14 8 Rit 9 15 15 Rit Rit 37
17 14 20 11 6 Rit 11 13 12* 13 9 10 7 16 SQ 14 Rit 13 15 15 12 7 Rit 13 14
Pos. Squadra N. BHR
Bahrein
BAK
Azerbaigian
CAT
Spagna
MON
Monaco
LEC
Francia
RBR
Austria
SIL
Regno Unito
HUN
Ungheria
SPA
Belgio
MNZ
Italia
SOC
Russia
YMC
Emirati Arabi Uniti
Punti
Fonte:[49]
Legenda Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti
Squalificato Ritirato Non partito Non qualificato

 * – Indica i piloti ritirati ma ugualmente classificati avendo coperto, come previsto dal regolamento, almeno il 90% della distanza di gara.

Test post-stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Il Circuito di Yas Marina ospita i test post stagionali, tra il 29 novembre e il 1º dicembre.

Circuito Data Pilota più veloce Team Tempo Giri
Emirati Arabi Uniti Circuito di Yas Marina 29 novembre (mattino) Italia Luca Ghiotto Russia Russian Time 1'50"562[50] 20
29 novembre (pomeriggio) Svizzera Louis Delétraz Regno Unito Carlin Motorsport 1'49"984[51] 27
30 novembre (mattino) Francia Anthoine Hubert Paesi Bassi MP Motorsport 1'51"116[52] 16
30 novembre (pomeriggio) Stati Uniti Juan Manuel Correa Rep. Ceca Charouz Racing System 1'49"958[53] 31
1º dicembre (mattino) Canada Nicholas Latifi Francia DAMS 1'51"312[54] 35
1º dicembre (pomeriggio) Svizzera Louis Delétraz Regno Unito Carlin Motorsport 1'49"638[55] 29

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Giacomo Rauli, Svelato il calendario ufficiale della Formula 2 2018, su motorsport.com, 6 novembre 2017. URL consultato il 16 novembre 2017.
  2. ^ Massimo Costa, Le Castellet, 1º turno Norris leader e... fuoco e fiamme, italiaracing.net, 6 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
  3. ^ Jacopo Rubino, Le Castellet, 2º turno Norris al top anche sull'asciutto, italiaracing.net, 6 marzo 2018. URL consultato il 7 marzo 2018.
  4. ^ Massimo Costa, Le Castellet, 3º turno C'è sempre Norris davanti, italiaracing.net, 7 marzo 2018. URL consultato il 7 marzo 2018.
  5. ^ Jacopo Rubino, Le Castellet, 4º turno Albon davanti nel finale, italiaracing.net, 7 marzo 2018. URL consultato il 7 marzo 2018.
  6. ^ Massimo Costa, Le Castellet, 5º turno Russell si fa vedere, italiaracing.net, 8 marzo 2018. URL consultato il 9 marzo 2018.
  7. ^ Massimo Costa, Le Castellet, 6º turno Albon chiude i test collettivi, italiaracing.net, 8 marzo 2018. URL consultato il 9 marzo 2018.
  8. ^ a b Massimo Costa, Sakhir - 1º giorno De Vries e Ghiotto i due leader, italiaracing.net, 21 marzo 2018. URL consultato il 21 marzo 2018.
  9. ^ a b Jacopo Rubino, Sakhir - 2º giorno Maini leader, Trident in forma, italiaracing.net, 22 marzo 2018. URL consultato il 23 marzo 2018.
  10. ^ a b Massimo Costa, Sakhir - 3º giorno Gunther rookie al top, italiaracing.net, 23 marzo 2018. URL consultato il 23 marzo 2018.
  11. ^ Giacomo Rauli, Racing Engineering abbandona la FIA F.2 con effetto immediato!, su motorsport.com, 8 febbraio 2018. URL consultato il 9 febbraio 2018.
  12. ^ a b Massimo Costa, Fortec, Racing Engineering, Rapax fuori dalla F2, c'è Russian Time, su italiaracing.net, 8 febbraio 2018. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  13. ^ Giacomo Rauli, Ecco i team che prenderanno parte alla stagione 2018 di FIA F.2, su motorsport.com, 8 febbraio 2018. URL consultato il 9 febbraio 2018.
  14. ^ Matteo Nugnes, Carlin, Fortec e Charouz Racing entrano in Formula 2 nel 2018, su motorsport.com, 16 novembre 2017. URL consultato il 16 novembre 2017.
  15. ^ Alex Kalinauckas, Fortec: l'ingresso in Formula 2 è soltanto posticipato al 2019, su motorsport.com, 24 febbraio 2018. URL consultato il 25 febbraio 2018.
  16. ^ Markelov e Makino i piloti di Russian Time per la F.2 2018, su motorsport.com, 9 febbraio 2018. URL consultato il 9 febbraio 2018.
  17. ^ Sean Gelael passa alla Prema in Formula 2 nel 2018, su motorsport.com, 20 novembre 2017. URL consultato il 21 novembre 2017.
  18. ^ Nyck de Vries completa la formazione 2018 della Prema in F.2, su motorsport.com, 27 novembre 2017. URL consultato il 27 novembre 2017.
  19. ^ Norris e Sette Camara nuovi piloti del team Carlin in F.2 nel 2018, su motorsport.com, 26 novembre 2017. URL consultato il 27 novembre 2017.
  20. ^ Charouz annuncia Fuoco e Deletraz, su italiaracing.net, 14 dicembre 2017. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  21. ^ Nirei Fukuzumi approda in F.2 nel 2018. Correrà con il team Arden, su motorsport.com, 12 gennaio 2018. URL consultato il 12 gennaio 2018.
  22. ^ Maximilian Gunther salta in Formula 2 con la Arden, su motorsport.com, 13 febbraio 2018. URL consultato il 14 febbraio 2018.
  23. ^ George Russell correrà con ART anche nel 2018, ma salirà in Formula 2, su it.motorsport.com, 18 gennaio 2018. URL consultato il 18 gennaio 2018.
  24. ^ Aitken continua con ART e Renault, ma salta in Formula 2, su it.motorsport.com, 15 gennaio 2018. URL consultato il 16 gennaio 2018.
  25. ^ Ghiotto si unisce al team Campos, in italiaracing.net, 30 gennaio 2018. URL consultato il 30 gennaio 2018.
  26. ^ (EN) Roy Nissany signs Campos Vexatec Racing deal, su fiaformula2.com, 29 marzo 2018. URL consultato il 29 marzo 2018.
  27. ^ La Trident punta sui giovani della Haas per la F2: ecco Ferrucci e Maini, in motorsport.it, 21 febbraio 2018. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  28. ^ Ralph Boschung firma con MP Motorsport per il 2018, in motorsport.it, 5 marzo 2018. URL consultato il 5 marzo 2018.
  29. ^ Roberto Merhi correrà in Bahrain con la MP Motorsport, in motorsport.it, 4 aprile 2018. URL consultato il 4 aprile 2018.
  30. ^ (EN) DAMS confirm Nicholas Latifi for 2018 FIA Formula 2 campaign, 4 aprile 2018. URL consultato il 4 aprile 2018.
  31. ^ Jacopo Rubino, Follia Ferrucci, ecco la stangata: salta Budapest e Spa, Trident contro di lui, in italiaracing.net, 8 luglio 2018. URL consultato il 23 luglio 2018.
  32. ^ Trident rompe con Ferrucci "Gravemente inadempiente", in italiaracing.net, 18 luglio 2018. URL consultato il 23 luglio 2018.
  33. ^ Trident promuove Alessio Lorandi in F2. L'italiano prenderà il posto del licenziato Santino Ferrucci, in motorsport.com, 24 luglio 2018. URL consultato il 24 luglio 2018.
  34. ^ Massimo Costa, Boccolacci, da Spa con MP Motorsport, in italiaracing.net, 22 agosto 2018. URL consultato il 22 agosto 2018.
  35. ^ Jacopo Rubino, Merhi sostituisce Nissany e torna al via con il team Campos, in italiaracing.net, 25 settembre 2018. URL consultato il 26 settembre 2018.
  36. ^ Massimo Costa, A Sochi debutta Kari con MP Prende il posto di Boschung, in italiaracing.net, 25 settembre 2018. URL consultato il 26 settembre 2018.
  37. ^ Novità Ticktum e Deruvala per il finale di stagione F2 e GP3, in formulapassion.it, 21 novembre 2018. URL consultato il 21 novembre 2018.
  38. ^ Roberto Chinchero, Ecco la nuova monoposto di Formula 2 per la stagione 2018, su motorsport.com, 31 agosto 2017. URL consultato il 16 novembre 2017.
  39. ^ George Russell ha ottenuto il giro veloce nella gara 1 di Baku, ma terminando oltre il decimo posto non ha diritto al punto aggiuntivo.
  40. ^ Jack Aitken ha ottenuto il giro veloce nella gara 2 di Baku, ma terminando oltre il decimo posto non ha diritto al punto aggiuntivo.
  41. ^ Nicholas Latifi ha ottenuto il giro veloce nella gara 1 in Spagna, ma terminando oltre il decimo posto (14º) non ha diritto al punto aggiuntivo.
  42. ^ Maximilian Günther ha ottenuto il giro veloce nella gara 1 di Monaco, ma terminando oltre il decimo posto (11º) non ha diritto al punto aggiuntivo.
  43. ^ Ralph Boschung ha ottenuto il giro veloce nella gara 2 del Paul Ricard, ma terminando oltre il decimo posto (16º) non ha diritto al punto aggiuntivo.
  44. ^ Sérgio Sette Câmara ha ottenuto il giro veloce nella gara 2 di Silverstone, ma terminando oltre il decimo posto (18º) non ha diritto al punto aggiuntivo.
  45. ^ Ralph Boschung ha ottenuto il giro veloce nella gara 1 di Budapest, ma terminando oltre il decimo posto (18º) non ha diritto al punto aggiuntivo.
  46. ^ Antonio Fuoco ha ottenuto il giro veloce nella gara 2 di Budapest, ma terminando oltre il decimo posto (17º) non ha diritto al punto aggiuntivo.
  47. ^ Sérgio Sette Câmara ha ottenuto il giro veloce nella gara 1 di Monza, ma essendo partito dalla pit lane non ha diritto al punto aggiuntivo.
  48. ^ (EN) Driver Standings – Formula 2, su www.fiaformula2.com. URL consultato il 12 luglio 2018.
  49. ^ (EN) Team Standings – Formula 2, su www.fiaformula2.com. URL consultato il 12 luglio 2018.
  50. ^ Massimo Costa, Yas Marina, 1º turno Ghiotto al top, bene Pulcini, su italiaracing.net, 29 novembre 2018. URL consultato il 29 novembre 2018.
  51. ^ Jacopo Rubino, Yas Marina, 2º turno Deletraz davanti a Ghiotto, su italiaracing.net, 29 novembre 2018. URL consultato il 29 novembre 2018.
  52. ^ Massimo Costa, Yas Marina, 3º turno Hubert balza al comando, su italiaracing.net, 30 novembre 2018. URL consultato il 30 novembre 2018.
  53. ^ Massimo Costa, Yas Marina, 4º turno Correa è la sorpresa, su italiaracing.net, 30 novembre 2018. URL consultato il 1º dicembre 2018.
  54. ^ Massimo Costa, Yas Marina, 5° turno Latifi passa in testa, su italiaracing.net, 1�º dicembre 2018. URL consultato il 1º dicembre 2018.
  55. ^ Massimo Costa, Yas Marina, 6° turno Deletraz, la pole dei test è sua, su italiaracing.net, 1º dicembre 2018. URL consultato il 1º dicembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobilismo Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo