Campionati del mondo di atletica leggera 1980

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campionati del mondo di atletica leggera 1980
Competizione Campionati del mondo di atletica leggera
Sport Athletics pictogram.svg Atletica leggera
Edizione -
Organizzatore IAAF
Date 14 - 16 agosto
Luogo Paesi Bassi Sittard, Paesi Bassi
Partecipanti 42
Nazioni 21
Discipline 2
Impianto/i De Baandert
Cronologia della competizione
Left arrow.svg (1976) 1983 Right arrow.svg

I campionati del mondo di atletica leggera 1980 sono stati una competizione internazionale di livello mondiale organizzata dalla International Association of Athletics Federations. Si svolsero dal 14 al 16 agosto 1980 a Sittard, nei Paesi Bassi, presso il De Baandert e comprendevano due sole discipline: 3000 metri piani e 400 metri ostacoli femminili.

Storicamente, la IAAF e il Comitato Olimpico Internazionale erano concordi nel far assumere alle gare olimpiche di atletica leggera validità anche per l'assegnazione del titolo di campione mondiale. Quando la IAAF decise di allargare il programma delle gare femminili, non trovò il consenso del CIO, pertanto decise di organizzare una manifestazione indipendente per assegnare i titoli mondiali nelle due nuove specialità sopra citate, che vennero introdotte nella successiva edizione dei Giochi olimpici di Los Angeles.

Come per i campionati del mondo di atletica leggera 1976, questa manifestazione non rientra nel conteggio dei campionati del mondo di atletica leggera, in quanto l'edizione numero uno è ufficialmente considerata dalla IAAF quella di Helsinki 1983.

La gara dei 3000 metri piani fu vinta dalla tedesca occidentale Birgit Friedmann[1], mentre il podio dei 400 metri ostacoli fu dominato dalla Germania Est, con Bärbel Broschat al primo posto, seguita da Ellen Neumann e Petra Pfaff[2].

Oltre alle due specialità di cui sopra, si corsero anche i 10 000 metri piani in una gara a invito senza assegnazione del titolo mondiale, a cui presero parte la britannica Kath Binns, che vinse la gara con il tempo 32'57"17, l'irlandese Fionnuala Morrish, classificatasi seconda a quasi un minuto di distanza da Binns, la belga Magda Ilands, terza, e l'olandese Marja Wokke, che concluse la gara in ultima posizione con la prestazione di 35'25"9[3].

Nazioni partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Presero parte all'evento 21 nazioni per un totale di 42 atlete (il numero di atlete per nazione è indicato tra parentesi).

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Data Evento
14 gosto 400 m ostacoli: batterie
3000 m piani: batterie
15 agosto 400 m ostacoli: semifinale
16 agosto 400 m ostacoli: finale
3000 m piani: finale

Medagliate[modifica | modifica wikitesto]

Specialità Oro Oro Prestazione Argento Argento Prestazione Bronzo Bronzo Prestazione
3000 m
(dettagli)
Germania Ovest Birgit Friedmann 8'48"05 Record dei campionati Miglior prestazione personale Svezia Karoline Nemetz 8'50"22 Norvegia Ingrid Kristiansen 8'58"8
400 hs
(dettagli)
Germania Est Bärbel Broschat 54"55 Record dei campionati Miglior prestazione personale Germania Est Ellen Neumann 54"56 Germania Est Petra Pfaff 55"84
Record mondiale record mondiale; Miglior prestazione mondiale stagionale record mondiale stagionale; Record africano record africano; Record asiatico record asiatico; Record europeo record europeo; Record nord-centroamericano record nord-centroamericano e caraibico; Record sudamericano record sudamericano; Record oceaniano record oceaniano; Record dei campionati record dei campionati; Record nazionale record nazionale; Miglior prestazione personale record personale; Miglior prestazione personale stagionale record personale stagionale.

Medagliere[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Paese Oro Oro Argento Argento Bronzo Bronzo Riepilogo Riepilogo
1 Germania Est Germania Est 1 1 1 3
2 bandiera Germania Ovest 1 0 0 1
3 Svezia Svezia 0 1 0 1
4 Norvegia Norvegia 0 0 1 1
Totale 2 2 2 6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Moscow 2013 - IAAF Statistics Book (PDF) (IAAF), p. 227. URL consultato il 13 febbraio 2018.
  2. ^ (EN) Moscow 2013 - IAAF Statistics Book (PDF) (IAAF), p. 247. URL consultato il 13 febbraio 2018.
  3. ^ (EN) Moscow 2013 - IAAF Statistics Book (PDF) (IAAF), p. 232. URL consultato il 13 febbraio 2018.
Atletica leggera Portale Atletica leggera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di atletica leggera