Camilla Läckberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Camilla Läckberg

Camilla Läckberg, nome completo Jean Edith Camilla Läckberg Eriksson (Fjällbacka, 30 agosto 1974), è una scrittrice svedese i cui romanzi si svolgono all'interno di o intorno al paese in cui è nata e cresciuta, Fjällbacka, sulla costa occidentale della Svezia. [1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli studi in economia a Göteborg si trasferisce nella capitale Stoccolma dove lavora nel marketing, attività che abbandona per dedicarsi a tempo pieno alla scrittura che già costituiva una sorta di hobby.

Produzione letteraria[modifica | modifica wikitesto]

Läckberg ha pubblicato dieci romanzi e due collezioni di novelle. La sua serie di libri è stata una delle più vendute in Svezia e anche a livello internazionale. In totale Camilla Läckberg ha venduto venti milioni di copie e la sua serie è stata venduta in cinquanta paesi.[2]

I suoi primi due romanzi criminali, con protagonisti l'ispettore di polizia Patrik Hedström e la scrittrice Erica Falck, Isprinsessan (La principessa di ghiaccio) e Predikanten (Il predicatore) sono stati lodati dalla stampa e hanno trovato velocemente una grossa cerchia di lettori. La principessa di ghiaccio ha vinto in Francia il Grand Prix de Littérature Policière.[3] Ma il vero successo è arrivato con Stenhuggaren (Lo scalpellino), che nel 2005 è stato nominato il miglior romanzo criminale svedese dell'anno dalla Svenska Deckarakademin (Accademia svedese di libri gialli) assieme a Olycksfågeln (L'uccello del malaugurio) e Tyskungen (Il bambino segreto), che sono stati i libri principali del Club letterario Bonniers.

I suoi primi quattro libri sono stati trasposti in film per la TV e sono stati trasmessi sull'emittente svedese SVT nell'autunno del 2007. SVT ha anche trasmesso Fjällbackamorden, una serie TV basata sulle figure romanzesche dei gialli della Läckberg. La serie Fjällbackamorden è stata prodotta dalla compagnia Tre Vänner, che ha anche trasposto in film il romanzo Tyskungen (Il bambino segreto). La prima cinematografica in Svezia de Tyskungen (Il bambino segreto) si è tenuta il 28 giugno 2013.[4] Nel 2014 il canale televisivo Laeffe ha trasmesso in italiano la Serie TV Fjällbackamorden con il titolo Omicidi tra i fiordi.

Ha anche scritto due libri di cucina e, ispirandosi ad uno dei figli, una serie di racconti per bambini.[5] Attualmente vive a Enskede con e ha 4 figli[6]. Fra il 2010 e il 2014 è stata sposata con Martin Melin[7], e insieme hanno avuto un figlio nel 2009.[8] Nel 2014 ha iniziato una relazione con il lottatore di MMA Simon Sköld, e successivamente, nel 2017, si sono sposati.[9] Insieme hanno avuto una bambina, nel 2016.[10]

Apparizioni televisive[modifica | modifica wikitesto]

Insieme a Denise Rudberg è stata presentatrice del programma di letteratura Läckberg & Rudberg , che è stato trasmesso nell'inverno 2007-2008. Ha anche rappresentato sé stessa in una puntata su TV 4 della serie-commedia Välkommen åter (“Benvenuti nuovamente”).[11] Camilla Läckberg ha partecipato nel 2012 a Let's Dance su TV4, dove ha concluso al quarto posto su un totale di dieci partecipanti.[12]

Dopo Let's Dance la Läckberg ha gareggiato nella danza con Stefano Oradei, campione svedese di ballo latino.[13]

Altri incarichi[modifica | modifica wikitesto]

Läckberg è comproprietaria dell'azienda di gioielli Sahara Silversmycken che è stata avviata dalla designer Lovisa Wester Bäckström[14] – una compagna di corso nella Scuola Superiore di Commercio.

Camilla Läckberg conduce la società musicale One Spoon Music insieme al produttore e scrittore di canzoni Pelle Nylén.[15] Camilla Läckberg è ambasciatrice per l'organizzazione Barncancerfonden dal febbraio 2012, e ha preso parte a molte raccolte fondi di questa organizzazione.[16]

Nel 2015 è uscita la canzone Ett gott nytt år (“Un buon anno nuovo”) con Mathias Holmgren per la quale Camilla Läckberg ha scritto il testo.[17]

Läckberg ha scritto il testo della canzone Himmel för två ("Cielo per due"), con la quale la cantante Anna Book avrebbe dovuto gareggiare nel Melodifestivalen 2016. La canzone venne però squalificata due giorni prima di quando sarebbe dovuta essere trasmessa, poiché era stata trasmessa con un altro testo all'Eurovision Song Contest in Moldavia nel 2014.[18]

Nel 2017 Camilla läckberg ha avviato Invest In Her AB insieme alla direttrice Christina Saliba. Invest In Her AB è una compagnia d'investimenti che si occupa di sostenere lo sviluppo di prodotti e servizi in favore delle donne, oltre che di favorire il possedimento femminile.[19]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Serie di Patrik Hedström ed Erica Falck[modifica | modifica wikitesto]

  1. 2002 – Isprinsessan - La principessa di ghiaccio (2010), Marsilio Editori, traduzione di Laura Cangemi (ISBN 978-88-317-9957-7)
  2. 2004 – Predikanten - Il predicatore (2010), Marsilio Editori, traduzione di Laura Cangemi (ISBN 978-88-317-0681-0)
  3. 2005 – Stenhuggaren - Lo scalpellino (2011), Marsilio Editori, traduzione di Laura Cangemi (ISBN 978-88-317-0908-8)
  4. 2006 – Olycksfågeln - L'uccello del malaugurio (2012), Marsilio Editori, traduzione di Laura Cangemi (ISBN 978-88-317-1355-9)
  5. 2007 – Tyskungen - Il bambino segreto (2013), Marsilio Editori, traduzione di Laura Cangemi (ISBN 978-88-317-1560-7)
  6. 2008 – Sjöjungfrun - La sirena (2014), Marsilio Editori, traduzione di Laura Cangemi (ISBN 978-88-317-1795-3)
  7. 2009 – Fyrvaktare - Il guardiano del faro (2014), Marsilio Editori, traduzione di Laura Cangemi (ISBN 978-88-317-1868-4)
  8. 2011 – Änglamakerskan - Il segreto degli angeli (2015), Marsilio Editori, traduzione di Laura Cangemi (ISBN 978-88-317-2087-8)
  9. 2013 – Mord och mandeldoft - Tempesta di neve e profumo di mandorle (2015), Marsilio Editori, traduzione di Alessandra Albertari, Katia De Marco e Alessandra Scali (ISBN 978-88-317-2245-2)
  10. 2014 – Lejontämjaren - Il domatore di leoni (2016), Marsilio Editori, traduzione di Laura Cangemi (ISBN 978-88-317-2489-0)
  11. 2017 – Häxan - La strega (2017), Marsilio Editori, traduzione di Valeria Gorla, Samanta K. Milton Knowles, Alessandro Borini e Laura Cangemi (ISBN 978-88-317-2696-2)

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 – A scuola di Giallo: guida in 7 passi per aspiranti scrittori di gialli, traduzione di Claudia Durastanti, ebook gratuito

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (SV) Sök person – Ratsit dygnsuppdaterat snabbsök, su www.ratsit.se. URL consultato l'8 marzo 2018.
  2. ^ (SV) Camilla Läckberg drar in och säljer miljoner, in Expressen. URL consultato l'8 marzo 2018.
  3. ^ (FR) Grand prix de littérature policière 2008 à Camilla Läckberg pour son roman La princesse des glaces | Actes Sud, su www.actes-sud.fr. URL consultato l'8 marzo 2018.
  4. ^ (EN) Redaktionen, Film: TYSKUNGEN - Eken Magasin, in Eken Magasin. URL consultato l'8 marzo 2018 (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2018).
  5. ^ Camilla Läckberg - Böcker - CDON.COM, su cdon.se, 5 febbraio 2016. URL consultato l'8 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 5 febbraio 2016).
  6. ^ (SV) mama.nu, Grattis Camilla Läckberg som fått en son!. URL consultato l'11 marzo 2018.
  7. ^ (SV) Martin Melin gifter sig med Camilla Läckberg, in Expressen. URL consultato l'11 marzo 2018.
  8. ^ (SV) Nu skiljer de sig på riktigt, in Aftonbladet. URL consultato l'11 marzo 2018.
  9. ^ (SV) Camilla Läckberg byter namn efter bröllopet, in Expressen. URL consultato l'11 marzo 2018.
  10. ^ (SV) TT, Läckberg och Sköld har fått barn, in SvD.se. URL consultato l'11 marzo 2018.
  11. ^ (SV) Misstankar om drogmissbruk - Välkommen åter - tv4.se, in tv4.se. URL consultato l'8 marzo 2018.
  12. ^ (SV) Läckberg åkte ur Let's dance, in Göteborgs-Posten. URL consultato l'8 marzo 2018.
  13. ^ (SV) Camilla Läckberg börjar tävlingsdansa, in Aftonbladet. URL consultato l'8 marzo 2018.
  14. ^ (SV) http://www.saharasilver.se/om-foretaget-i-45.aspx, su www.saharasilver.se. URL consultato l'11 marzo 2018.
  15. ^ (SV) Läckbergs nya karriär - att skriva poplåtar, in Expressen. URL consultato l'11 marzo 2018.
  16. ^ Barncancerfonden lanserar kampanj med ambassadörer idag - Barncancerfonden, su mynewsdesk.com, 5 febbraio 2016. URL consultato l'11 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 5 febbraio 2016).
  17. ^ (SV) Märkliga mötet med Läckberg: "Hon var jättekonstig", in Expressen. URL consultato l'11 marzo 2018.
  18. ^ (SV) Gustav Dahlander, Därför diskades Anna Book och ”Himmel för två” i Melodifestivalen 2016, in svt.se. URL consultato l'11 marzo 2018.
  19. ^ (SV) Läckberg startar bolag – för att främja kvinnor, in Expressen. URL consultato l'11 marzo 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN42169286 · ISNI (EN0000 0001 2130 0035 · SBN IT\ICCU\USMV\940088 · LCCN (ENno2007019314 · GND (DE129963496 · BNF (FRcb15689035c (data)