Cambise I di Persia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cambise I
Cambyses I - April 2013 - 2.jpg
Tomba di Cambise, Pasargadae
Re di Anšan
In carica 580 a.C.599 a.C.
Predecessore Ciro I
Successore Ciro Il il Grande
Nascita 600 a.C.
Morte 559 a.C.
Luogo di sepoltura Pasargadae
Dinastia Achemenidi
Padre Ciro I
Consorte Mandane
Religione Zoroastrismo

Cambise I (600 a.C.559 a.C.) in persiano antico Kambūǰiya-, fu un re persiano della dinastia degli Achemenidi.

Durante il VI secolo a.C. gli Achemenidi governarono il regno di Anšan come vassalli dei Medi, allora sovrani della Persia. Cambise I era figlio di Ciro I, al quale succedette, e padre di Ciro il Grande che pose le basi dell'impero persiano. Secondo lo storico greco Erodoto Cambise I sposò la figlia di Astiage, re dei Medi, di nome Mandane. Tale matrimonio era legato al fatto che il padre di questa, dopo aver avuto un cattivo presagio circa la figlia, aveva scelto di maritarla non a uno dei Medi, ma a un uomo di condizione inferiore.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Erodoto, I, 107.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Re di Anšan (dinastia degli Achemenidi) Successore
Ciro I di Persia 580 a.C. – 559 a.C. Ciro II di Persia
Controllo di autorità VIAF: (EN84102949