Calvanico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Calvanico
comune
Calvanico – Stemma Calvanico – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Campania-Stemma.svg Campania
Provincia Provincia di Salerno-Stemma.png Salerno
Amministrazione
Sindaco Francesco Gismondi (lista civica Calvanico 2000) dal 22-04-2008
Territorio
Coordinate 40°47′N 14°50′E / 40.783333°N 14.833333°E40.783333; 14.833333 (Calvanico)Coordinate: 40°47′N 14°50′E / 40.783333°N 14.833333°E40.783333; 14.833333 (Calvanico)
Altitudine 600 m s.l.m.
Superficie 14,91 km²
Abitanti 1 492[3] (28-2-2017)
Densità 100,07 ab./km²
Frazioni Capo Calvanico
Comuni confinanti Fisciano, Giffoni Sei Casali, Castiglione del Genovesi, Giffoni Valle Piana, Montoro (AV), Serino (AV), Solofra (AV)
Altre informazioni
Cod. postale 84080
Prefisso 089
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 065020
Cod. catastale B437
Targa SA
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti calvagnoli[1], calvanesi[2]
Patrono san Michele Arcangelo
Giorno festivo 29 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Calvanico
Calvanico
Calvanico – Mappa
Posizione del comune di Calvanico all'interno della provincia di Salerno
Sito istituzionale
Fontana di piazza Conforti

Calvanico (Cravànic in napoletano[4]) è un comune italiano di 1.492 abitanti della provincia di Salerno in Campania. Il comune è diviso in 4 parti, chiamate: Mezzina, Capo Calvanico, Ponte Melillo e Calvanico Centro, ognuno contrassegnato da una parrocchia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Calvanico nacque già nella Preistoria. Negli anni si evolve, e diventerà un vero e proprio feudo, verranno costruite molte chiese, palazzi e ville. Nel Medioevo, una leggenda, narra, che, sul Pizzo San Michele, apparse l'omonimo arcangelo, e venne eretta una chiesa in suo onore. Nel 1600 venne costruita una statua dedicata all'arcangelo, fatta interamente d'argento motivo di culto intenso da parte dei Calvanesi, e non solo, anche di molti italiani provenienti da nord. Nel '700 vennero demolite alcune chiese, per fare spazio ad altre parrocchie. Nel 1973 vennero trovati degli scheletri nella congrega della chiesa del Salvatore, appartenenti alla prima metà del '700, forse alcuni schiavi morti proprio in quel luogo. Il territorio comunale fu gravemente danneggiato dal terremoto del 1980.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Religione[modifica | modifica wikitesto]

La maggioranza della popolazione è di religione cristiana di rito cattolico[6]; il comune appartiene all'Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno.

Persone legate a Calvanico[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Si raccolgono notevoli quantità di castagne e nocciole. È uno dei tipici paesi di campagna, dove si coltiva abbondantemente

Frassineto[modifica | modifica wikitesto]

L'area naturalistica "Frassineto" si estende su una superficie di 81,25 ettari, è ricoperta interamente da bosco ceduo avviato ad alto fusto, deve la sua denominazione al frassino, largamente presente. Essa è ubicata per la maggior parte nel territorio di Calvanico (circa (77,1 ettari) e per la restante parte nel territorio di Fisciano (circa 4,15 ettari). Dista circa 15 km da Salerno ed è situata ad un'altitudine media di 650 metri nella fascia di territorio tra le zone boscate dette ‘Acqua dei faggi' e ‘Costa della traversa', sulla pendice occidentale dei Monti Picentini. È percorsa da quattro sentieri (F1-F2-F3-F4) e al suo interno sono presenti spazi attrezzati ed aree per la sosta e punti di osservazione della natura, con tavoli e panche in legno. In prossimità dell'ingresso all'Area è stata costruita una casetta in pietra in stile tradizionale, all'interno della quale, dal 1997 è stato completato l'allestimento di un piccolo museo della civiltà silvo-pastorale. Periodicamente, sempre all'insegna del rispetto per l'ambiente, nell'Area si attuano iniziative di vario genere che coinvolgono cittadini e scolaresche quali: escursioni, visite guidate, manifestazioni a sfondo ecologico, didattiche, folcloristiche e sportive. Diverse sono poi le attività che è possibile svolgere all'interno dell'Area: trekking, fotografia naturalistica, studi naturalistici, footing, cicloturismo, birdwaching. Il circolo Legambiente “Valle dell'Irno” con la collaborazione dei suoi volontari, organizza costantemente, sin dal 1990, visite guidate per gruppi organizzati e per scolaresche, all'area naturalistica, al museo silvo-pastorale allestito nell'area e lungo i sentieri didattici dove vengono illustrati i contenuti di tutte le schede e tabelle istruttive presenti. L'ingresso all'area è libero.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

  • Strada Provinciale 24/a Ponte don Melillo-Fisciano-Calvanico-bivio Gaiano.
  • Strada Provinciale 119 Innesto SP 24-Mezzina di Calvanico.
  • Strada Provinciale 187 Innesto SP 24-Piè di Calvanico (piazza comunale)-Innesto SP 119-Mezzina di Calvanico.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Il comune fa parte della Comunità montana Irno - Solofrana e dell'Unione dei Comuni Valle dell'Orco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cravagnuoli in lingua napoletana
  2. ^ Di uso popolare è la forma erronea calvanicesi
  3. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2017.
  4. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 118.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Arcidiocesi di Salerno - Campagna - Acerno
  7. ^ a b Dizionario Biografico degli Italiani - treccani.it, ad vocem

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • L. Giustiniani, Dizionario geografico ragionato del Regno di Napoli Napoli, 1797-1805 (ristampa anastatica, Bologna, 1969), ad vocem
  • G. Crisci - A. Campagna, Salerno Sacra (Ricerche storiche), Salerno, 1962
  • ------ Calvanico: i luoghi, le strutture, Calvanico, s. d. [1982]
  • A. Conforti (a cura di), I Portali. Pietre Stemmi Casati a Calvanico , vol.I I Festa dell'Artigianato, Calvanico, 1988
  • M. Sessa, Calvanico.Fascino del passato, oasi del futuro, Lancusi-Fisciano, 1993
  • R. Bergamo - V. D'Alessio, Calvanico (alla ricerca delle origini), Solofra, 1995
  • [L. Noia], Calvanico. "Paese dell'anima", Calvanico, s. d. [1996]
  • --- La Campania paese per paese, Firenze, 1996, ad vocem
  • L. Conforti, L'Abate Gian Francesco Conforti, Baronissi, 1999
  • A. Gismondi, Calvanico e la Chiesa Parrocchiale del SS. Salvatore, Lancusi-Fisciano, 2001
  • A. Pisano - G. Villari (a cura di), Nel territorio della Zona Irno c'è...Guida breve per coloro che desiderano godere il "rurale", Calvanico, 2001
  • G. Crisci, Salerno Sacra (Ricerche storiche), vol.II, Penta-Fisciano, 2001 (2ª ed.)
  • R. Bergamo - V. D'Alessio, Il culto di San Michele Arcangelo. La chiesa sul Pizzo di San Michele, Solofra, 2004
  • V. D'Alessio, Il culto di San Michele Arcangelo. Santuari tra Salerno e Avellino, Montoro Inferiore, 2006

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN235310086
Salerno Portale Salerno: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Salerno