Call of Duty: Black Ops III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Call of Duty: Black Ops III
videogioco
Call of Duty Black Ops III.png
Logo del gioco
PiattaformaPlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4, Xbox One, Microsoft Windows
Data di pubblicazioneMondo/non specificato 6 novembre 2015
GenereSparatutto in prima persona
TemaGuerra, Fantascienza
OrigineStati Uniti
SviluppoTreyarch, Beenox, Mercenary Technology
PubblicazioneActivision Blizzard
DirezioneJason Blundell, Dan Bunting
ProduzioneBen Brickman, Sam Nouriani
DesignGavin Locke
Direzione artisticaColin Whitney
SceneggiaturaCraig Houston
MusicheJack Wall
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputDualShock 3, DualShock 4, gamepad, mouse, tastiera
Motore graficoIW Engine
SupportoBlu-ray Disc, CD-ROM, Download
Distribuzione digitalePlayStation Network, Xbox Live, Steam
Requisiti di sistemaWindows 7 64-bit, Windows 8 64-bit o Windows 8.1 64-bit, CPU Intel Core i3-530 @ 2.93 GHz o AMD Phenom™ II X4 810 @ 2.60 GHz, RAM 6 GB, Scheda video compatibile NVIDIA GeForce GTX 470 @ 1GB o ATI Radeon HD 6970 @ 1 GB, DirectX versione 11
Fascia di etàACBMA15+ · BBFC18 · CEROZ · ESRBM · PEGI: 18 · USK: 18
EspansioniAwakening
Eclipse
Descent
Salvation
Zombies Chronicles
SerieCall of Duty
Preceduto daCall of Duty: Advanced Warfare
Seguito daCall of Duty: Infinite Warfare
(EN)

«How far are you willing to go?»

(IT)

«Fino a che punto siete disposti a spingervi?»

(tagline del gioco)

Call of Duty: Black Ops III è un videogioco del 2015 di genere sparatutto in prima persona, sviluppato da Treyarch per le piattaforme PlayStation 4, Xbox One e PC e da Beenox e Mercenary Technology per PlayStation 3 e Xbox 360. È stato pubblicato da Activision per tutte le versioni, e reso disponibile dal 6 novembre 2015. Ufficializzato il 9 aprile 2015, il gioco è il dodicesimo capitolo della serie Call of Duty e seguito diretto di Call of Duty: Black Ops II. Il gioco ha ricevuto una fase beta che è stata resa giocabile unicamente per coloro che hanno prenotato il titolo su PS4 dal 19 al 24 agosto, per Xbox One e PC dal 26 al 31 agosto.[1]

Da questo capitolo la serie Call of Duty spezza i rapporti con la Microsoft che andavano avanti dal 2009 con Call of Duty: Modern Warfare 2, e all'E3 2015 viene annunciato un nuovo partenariato con la Sony.[2][3]

Il gioco ha ricevuto un sequel, Call of Duty: Black Ops 4.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è stato annunciato con la pubblicazione online di un breve video promozionale[4] dove veniva annunciata la presentazione mondiale per il 26 aprile 2015, mentre quella di pubblicazione è stata rivelata solo successivamente.

Dopo l'uscita del reveal trailer, il gioco è stato ufficialmente confermato per il 6 novembre 2015[5], rendendo disponibile anche la preordinazione del gioco su PlayStation 4, Xbox One e PC, che avranno accesso in modo del tutto esclusivo sulla Beta multigiocatori del gioco,[6] cosa alquanto rara per l'intero franchise, infatti non succedeva dal 2008 con Call of Duty: World at War. Treyarch ha ufficializzato l'uscita di questo capitolo per PlayStation 4, Xbox One e PC, successivamente, Activision annuncia che il titolo approderà anche su PlayStation 3 e Xbox 360, che sarà sviluppato da Beenox e Mercenary Technology.[7]

Da questo capitolo la serie Call of Duty tronca i rapporti con la Microsoft che andavano avanti dal 2009 con Call of Duty: Modern Warfare 2, e all'E3 2015 viene annunciato un nuovo partenariato con la Sony, che, come succedeva con le console della società di Redmond, la PlayStation 4 riceverà i DLC sul proprio negozio con un mese di anticipo, inoltre, sarà disponibile la fase beta in anteprima, che sarà poi rilasciata su tutte le altre console.[2][3] Con questa notizia tutti i tornei ufficiali del prossimo capitolo di Call of Duty slittano su PS4, cosa che ha scatenato l'ira dei giocatori della MLG per il circuito eSports, che per rimanere in gara saranno obbligati a passare sulla console di Sony.[8]

il 9 luglio al San Diego Comic-Con International 2015 viene presentata la modalità Zombi insieme al reveal trailer della mappa Shadows of Evil (Shadows of Evil), che sarà ambientata a Morg City, una città fittizia ispirata a Chicago e New York negli anni quaranta, di cui i personaggi sono rappresentati da Robert Picardo, Jeff Goldblum, Ron Perlman, Heather Graham e Neil McDonoguh, e collegata alla storyline di Mob of the Dead.[9][10] Inoltre viene annunciato un remake della mappa Der Riese di Call of Duty: World at War rinominata "The Giant", che sarà esclusiva temporale per le edizioni limitate del gioco, annunciate anch'esse durante la conferenza.[10]

Il 22 luglio 2015 sono state ufficializzate le date per la beta, che sarà disponibile su PS4 dal 19 al 24 agosto, mentre per Xbox One e PC dal 26 al 30 agosto.[1]

il 5 agosto 2015 al Gamescom 2015 è stato annunciato il Call of Duty eSports per il titolo. La conferenza è stata resa visibile in diretta streaming sul sito ufficiale.[11]

il 29 agosto 2015 a beta conclusa su PlayStation 4 viene dichiarato che la suddetta è stata la beta più grande mai realizzata sulla neo piattaforma di Sony.[12]

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Capitolo della serie che non si differenzia in modo grossolano dai precedenti capitoli, che sebben ambientato nel futuro rimane in un stile gameplay più "contemporaneo" rispetto al precedente Call of Duty: Advanced Warfare restando fedele entro certi limiti alla dicitura Black Ops. Infatti Black Ops III utilizza lo stesso motore grafico di Call of Duty: Black Ops II, presentando alcune novità minime come il Wall Running, che permette di correre orizzontalmente sui muri in stile Prince of Persia. Un'altra novità importante è l'approdo nella modalità Multigiocatore degli Specialisti che oltre ad aggiungere alcune funzioni non affini al gameplay vengono introdotte le Super Abilità, stesso nome e stessa funzione di quelle in Destiny, altro gioco Activision.

Campagna[modifica | modifica wikitesto]

Per la prima volta da Call of Duty: World at War sarà possibile giocare la modalità Campagna in co-op online fino a un massimo di 4 giocatori.[13] Il 25 settembre 2015 viene annunciato che la campagna non sarà disponibile nelle versioni PS3 e Xbox 360 del gioco.

Quest'ultima potrà essere giocata anche in multigiocatore locale con schermo condiviso e LAN.

Call of Duty: Black Ops III si svolge nel 2065, 40 anni dopo gli eventi di Black Ops II, in un mondo sconvolto di fronte ai cambiamenti climatici e alle nuove tecnologie. In risposta agli assalti dei droni di Menendez in Black Ops 2, diversi paesi in tutto il mondo hanno sviluppato difese aeree ad alta tecnologia che rendono le forze aeree convenzionali praticamente inutili. Come tale, la maggior parte delle guerre tra i paesi è fatta da agenti segreti che combattono dietro le linee nemiche. La tecnologia militare è progredita al punto in cui la robotica svolge un ruolo importante in combattimento e sia la robotica umanoide che i droni cyborg sono stati sviluppati per combattere sul campo di battaglia. Di conseguenza, vi sono la speculazione e la paura per un eventuale cambio di gestione robotica. Il gioco segue una squadra di soldati black ops, come nei giochi precedenti della serie Black Ops. I protagonisti della campagna sono: il comandante John Taylor (Christopher Meloni), Sarah Hall (Katee Sackhoff), Jacob Hendricks (Sean Douglas), Rachel Kane (Rachel Kimsey), e il dottor Yousef Salim (Tony Amendola). Ben Browder e Abby Brammell interpretano rispettivamente la versione maschile e femminile del personaggio del giocatore. Altri personaggi sono Peter Maretti (Ary Katz), Sebastian Diaz (Rey Gallegos), Goh Xiulan (Lynn Chen), e Sebastian Krueger (Robert Picardo). Incluso nel gioco vi è la modalità campagna "Incubi", la quale consiste in una rivisitazione della campagna principale con la trama modificata per incorporare zombi e altre creature soprannaturali. In questa campagna, il virus letale 61-15 viene rilasciato in diverse città del mondo, trasformando in zombi tutti coloro che vengono infettati. In risposta, i governi di tutto il mondo impongono la quarantena nelle zone più infette e formano i Deadkiller, soldati cibernetici addestrati per sterminare gli zombi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La trama segue gli eventi di Call of Duty: Black Ops II nel 2065, 40 anni dopo in un mondo di fronte a sconvolgimenti da conflitti, cambiamenti climatici e nuove tecnologie. È in corso una terza guerra fredda tra due alleanze globali, note come Accordo di Winslow e Patto di difesa comune. In risposta agli attacchi dei droni causati dal narco-terrorista Raul Menendez nel 19 Giugno 2025, diversi paesi in tutto il mondo hanno sviluppato sistemi di difesa aerea ad energia diretta che rendono praticamente inutili le forze aeree convenzionali. In quanto tale, la maggior parte della guerra tra paesi è condotta da agenti segreti che combattono dietro le linee nemiche. La tecnologia militare è progredita al punto in cui la robotica gioca un ruolo importante nel combattimento, e sia i droni umanoidi robotizzati che i supersoldatori di cyborg sono stati sviluppati per combattere sul campo di battaglia. C'è speculazione e paura riguardo a un'eventuale acquisizione robotica.

Il 27 ottobre 2065, il giocatore (il cui nome rimane sconosciuto) e il suo socio Jacob Hendricks si infiltrano in una base in Etiopia per salvare il ministro egiziano dalla tirannia della NRC. Sono assistiti dal comandante John Taylor e dal suo team di soldati ciberneticamente potenziati. Mentre il salvataggio va a buon fine, il giocatore viene gravemente ferito da un robot da combattimento, perdendo gran parte dei suoi arti, che gli vengono poi sostituiti con delle controparti meccaniche. Al giocatore viene anche impiantato un Direct Neural Interface (DNI), che gli permette di controllare non solo le sue parti cibernetiche, ma anche di comunicare direttamente con le macchine. Insieme al giocatore, anche Hendricks decide di farsi impiantare questo sistema.

Cinque anni più tardi nel 2070, il giocatore e Hendricks sono messi sotto il comando dell'agente della CIA Rachel Kane e gli viene assegnato il compito di indagare su un Black Site della CIA a Singapore con il quale si sono perse le comunicazioni. Mentre indagano, scoprono che il sito è stato attaccato dai 54 Immortali, la più grande e potente organizzazione criminale di Singapore. Dopo aver recuperato i dati rubati dal Black Site, il giocatore, Hendricks e Kane scoprono che Taylor e il suo team sono i responsabili dell'attacco. Insieme decidono di indagare e si recano all'ultima posizione che la squadra di Taylor ha visitato: le rovine della sede della Coalescence Corporation di Singapore, che era stata distrutta in una misteriosa esplosione che ha ucciso 300 000 persone. Il giocatore e Hendricks scoprono un laboratorio segreto della CIA nascosto sotto l'edificio e Diaz, uno degli uomini di Taylor, collegato ai sistemi informatici della struttura. Il giocatore è costretto ad uccidere Diaz per impedirgli la diffusione di dati segreti al pubblico. Hendricks si collega al DNI di Diaz per cercare di trovare informazioni e scopre che Taylor sta cercando di trovare i sopravvissuti dell'esplosione di Singapore. Taylor poi rilascia pubblicamente le posizioni di ogni nascondiglio della CIA nel mondo, costringendo il giocatore e Hendricks a fuggire per salvare Kane dai 54 Immortali nella zona di sicurezza di Singapore. Il capo degli Immortali, Goh Xiulan, tenta di uccidere il giocatore per vendicare suo fratello, che è stato ucciso in un incontro precedente, ma viene ucciso dal giocatore. Hendricks comincia a sospettare che Kane stia nascondendo qualcosa a loro. Il team si dirige poi in Egitto per trovare il dottor Yousef Salim, uno dei due superstiti dell'esplosione. Il dottor Salim rivela che aveva lavorato su un progetto segreto che coinvolge esperimenti DNI illegali sugli esseri umani, e che il suo compito era quello di confortare i soggetti del test emotivamente instabili, con un esercizio calmante che coinvolge immaginando una foresta ghiacciata. Taylor e il suo team ha poi acquisito il dottor Salim, lo interrogano, e poi lo uccidono. Con l'aiuto dell'esercito egiziano, il giocatore, Hendricks, e Kane inseguono Taylor, uccidendo i restanti membri del team di Hall e Maretti. Il giocatore si collega con il DNI di Hall e scopre che Taylor e il suo team sono stati infettati da un ente chiamato Corvus, un'intelligenza inavvertitamente creata durante gli esperimenti segreti della CIA che ha provocato l'esplosione di Singapore. Il giocatore si rende conto che sia loro sia Hendricks sono infettati con Corvus, ed è solo una questione di tempo prima che cadano sotto il suo controllo. Il giocatore e Hendricks perseguono Taylor al Cairo, dove Taylor riprende brevemente i sensi prima di essere ucciso da Hendricks. Tuttavia, Hendricks soccombe all'infezione e si dirige verso la sede della Coalescence Corporation a Zurigo con l'intento di diffondere Corvus a tutti i computer del mondo. Ma il giocatore e Kane si infiltreranno nella struttura aiutati dall'esercito svizzero, lì Kane morirà in una stanza piena di gas tossici (la Nova-6 creata dal Dr. Friedrich Steiner). Il giocatore poi entra in una stanza dove c'è Hendricks che interroga un superstite dell'esplosione di Singapore. Dopo di che lo uccide; il giocatore, arrabbiato, uccide Hendricks e poi si suicida, trovandosi nella foresta ghiacciata dove Hendricks si arrenderà al Corvus. Una volta bruciati i tre cuori del Corvus il giocatore, aiutato da Taylor, fa un reset della sua DNI. Quando esce dall'edificio troverà l'esercito svizzero; un soldato si avvicinerà chiedendo il nome del giocatore, che risponderà: "Taylor."

Modalità Zombi[modifica | modifica wikitesto]

Call of Duty Black ops III Zombies.jpg

Lo scopo della modalità di gioco è di sopravvivere a infinite ondate di non morti. Le ondate sono contate in Round, che contano un numero di nemici che bisognerà eliminare per passare al Round successivo. Più il numero dei Round è alto, più i nemici diventeranno forti. Il giocatore a inizio gioco partirà con una semplice pistola, e a ogni uccisioni e/o a zombi colpiti vengono forniti dei Punti. Ogni tanto uno zombi ucciso può rilasciare un Potenziamento, dei Bonus che faciliteranno il compito dei protagonisti. Per sopravvivere, il giocatore dovrà recuperare nuove armi che sono trovabili in punti precisi della mappa di gioco, riconoscibili tramite una sagoma di gesso di un'arma disegnata sui muri, acquistabili tramite un numero determinato di punti a seconda dell'arma, oppure tramite la Cassa Misteriosa (anche chiamata Cassa Casuale, oppure semplicemente Cassa), che è una sorta di baule presente in un solo punto alla volta per tutta la mappa di gioco che fornirà un'arma casuale non presente tra quelle Da muro al costo di 950 punti. Tramite la Cassa vi sono anche reperibili le Wonder Weapon, armi fantascientifiche create dal Gruppo 935 tramite l'Elemento 115. Dopo un numero elevato di utilizzi, essa sparirà per riapparire in un altro punto della mappa di gioco. Oltre alle armi, per la sopravvivenza sono necessari anche i Perk-a-Cola, che sono delle bibite reperibili tramite appunto dei distributori di bibite trovabili in un solo punto per tipo per la mappa di gioco che forniranno delle abilità al giocatore utilizzando i punti. Per l'utilizzo è necessaria l'attivazione della corrente e sono acquistabili fino a 4 Perk-a-Cola. Nei round più alti è necessario l'utilizzo del Pack-a-Punch (Mano Pesante), che potenzia l'arma del giocatore infondendola con l'Elemento 115, utilizzabile solitamente per un periodo limitato in un unico punto preciso della mappa di gioco al costo di 5000 punti. Per avanzare con la trama è necessario proseguire con gli easter egg inseriti dagli sviluppatori compiendo movimenti precisi che non sono obbligatori per il proseguimento del gioco. Un esempio di easter egg sempre usato in ogni mappa zombi di Treyarch è l'inserimento in posti molto nascosti della mappa di gioco di frasi in lingue antiche, come il Navajo o in Zulu, ma anche frasi cifrate, utilizzando ad esempio il codice Baudot e il cifrario pigpen, talvolta usando metodi di cifratura molto complessi, datati e sconosciuti o addirittura creati da zero.

È giocabile fino a 4 giocatori.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In Origins di Call of Duty: Black Ops II, i quattro eroi erano riusciti ad aprire le porte di Agartha e far ricongiungere Maxis alla figlia Samantha che era rimasta intrappolata nel luogo leggendario nel tentativo di fuggire dalla Luna dopo che il vecchio Richtofen l'aveva espulsa dalla MPD (Mysterious Pyramid Device) nella Stazione Grifone prendendo il suo posto imprigionando la sua anima nel suo stesso corpo. Dopo di che, gli eventi si spostano su una cittadina statunitense chiamata Morg City nel 1942, dove quattro personaggi (Nero Blackstone, Jessica Rose, Floyd Cambell e Jack Vincent) commettono un delitto ciascuno uccidendo una persona per il proprio tornaconto personale. Dopo questo fatto, essi mentre si trovavano tutti e quattro in un teatro Burlesque, vanno in uno stato di stasi, e al loro risveglio si ritrovano la città infestata dagli zombi. I quattro iniziano a collaborare, ma con le spalle al muro in loro soccorso arriva un uomo misterioso chiamato Uomo Ombra offrendogli a sua detta un modo per sfuggire ai non morti; essi dovranno recuperare un manufatto chiamato Chiave d'Evocazione e completare 4 rituali, grazie al quale potranno entrare in possesso di un Verme Dimensionale per ogni rituale completato. Completati i rituali, posizionati i Vermi e la Chiave d'Evocazione seguendo le istruzioni dell'Uomo Ombra, i quattro non si rendono conto di quello che hanno appena fatto: aprendo il portale per Apothicon, l'apocalisse è scesa sulla terra e hanno consegnato le chiavi per il controllo di tutta la dimensione all'Uomo Ombra, che rivela la sua vera identità, ovvero un Apothicon. Per riparare ai loro errori, i quattro riescono a eliminare l'Uomo Ombra imprigionandolo nella Chiave d'Evocazione con l'aiuto dei Custodi, che infine ne reclamano il possesso, ma a giochi finiti da un portale nelle vicinanze esce un giovane Richtofen che "ruba" la Chiave d'Evocazione, lasciando i quattro al loro destino.

«Mi dispiace, ora non ho tempo per spiegare, ho un universo da rimettere a posto. Auf wiedersehen!»

(Richtofen mentre ruba la Chiave d'Evocazione.)

Adesso dopo 2 anni dagli eventi Origins, con Takeo, Nikolai, Dempsey e Richtofen che sono a conoscenza grazie a Samantha delle terribili malefatte commesse dai due dottori della sua epoca, si sono spostati nel centro di ricerca principale di Breslavia del Gruppo 935, ovvero Der Riese (The Giant).

(EN)

«Only a fool would dare to change history!»

(IT)

«Solo un pazzo avrebbe il coraggio di cambiare la storia!»

(Nikolai durante il prologo di The Giant[14])

Takeo, Nikolai e Dempsey giungono sul posto poco dopo che il Richtofen dell'epoca rinchiuse Samantha, Maxis e il cane Fluffy nel teletrasporto, facendoli sparire nel nulla. I tre puntano la pistola al dottore che sembra intenzionato ad attivare un'altra volta il teletrasporto. Gli zombi sono in arrivo, i tre si distraggono e Richtofen attiva il teletrasporto, dal quale esce il primo Richtofen della versione Origins. All'arrivo, il Richtofen versione WWI uccide con un colpo alla testa il secondo Richtofen. A questo punto i quattro eroi si riconciliano e si preparano ad affrontare l'orda di non morti.[15] Per riuscire a trovare il disperso Maxis i quattro devono in qualche modo segnalare a esso la loro ubicazione, cosa che riescono a fare tramite uno speciale segnale. Dopo di che utilizzando un robot gigante presente nel complesso gli avvenimenti si spostano in Austria, nel Castello Grifone, più comunemente noto con il nome di Nido dell'Aquila, per recuperare il primo test soggetto: Tank Dempsey. Da lì nel frattempo, il Dr. Groph nella Stazione Grifone ottiene il pieno potere del Gruppo 935 a causa della scomparsa di Maxis e la morte di Richtofen, il quale, sorpreso della presenza di quest'ultimo nel castello inizia a sospettare sulle sue effettive intenzioni: Richtofen vuole distruggere la Stazione Grifone, cosa che Groph vuole assolutamente impedire, in quanto vuole completare il folle piano del primo Richtofen. Ma prima, Richtofen vuole mantenere incolume la MPD, che riesce a teletrasportare nel castello utilizzando il Generatore Vril, che era contenuto nel razzo insieme alla capsula del primo Dempsey. Fatto questo, il Richtofen di Origins sfruttando il potere della Chiave di Evocazione, scaglia tutti i missili balistici presenti nel Nido contro la Stazione Grifone, che viene distrutta insieme alla Luna, e Groph con loro.

«La strada è lunga e buia, ma solo dove conduce. Io... noi... completeremo la missione.»

(Richtofen poco dopo l'esplosione della Luna.)

Dopo l'esplosione della Luna, i quattro eroi si dirigono verso la capsula contenente il primo Dempsey, e all'ultimo momento Richtofen rivela che è necessario la sua morte per preservare la sua anima nella Chiave d'Evocazione. Il Dempsey di Origins ovviamente contrariato, si arrende alle parole di Richtofen, per il bene dell'Universo, decidendo di mettere fine alla vita del suo precedente se stesso con le sue mani. Completata la missione, la crew di Origins si è spostata in nell'est asiatico, dove Takeo sorpreso da dei soldati giapponesi probabilmente appartenenti alla Divisione 9 viene accusato di tradimento e catturato insieme ai suoi compagni, dove Richtofen perde anche il possesso della Chiave d'Evocazione. Trasportati su una nave per transitare probabilmente nella base della Divisione 9, i soldati giapponesi iniziano a interrogare Takeo.

(JA)

«この恥晒しめが!日本を裏切り陛下に仇なすとは»

(IT)

«Tu, ratto schifoso! Come hai osato tradire il Giappone e il tuo Imperatore!»

(Ufficiale giapponese a Takeo.)

«Io...Sono qui, nel nome dell'Imperatore. NON SONO UN TRADITORE!»

(Takeo)

A questo punto, i prigionieri eseguono un contrattacco e riescono a eliminare tutti i soldati, la nave va alla deriva nel bel mezzo dell'Oceano Pacifico, Takeo riesce a recuperare la Chiave d'Evocazione poco prima che quest'ultima cadesse in mare, ma a causa dell'esplosione di alcuni barili d'olio essi sono costretti ad abbandonare la nave. Ormai in mare, aggrappandosi a una lancia di salvataggio cappottata, i quattro aspettano solo di trovare terra, finendo nell'Isola di Pohnpei, una delle basi della Divisione 9. Dopo essere finiti sull'isola e incontrate le più spaventose creature, i protagonisti si imbattono nel Takeo originale consumato dalle spore velenose dell'isola e dunque trasformato in una creatura mostruosa, ma grazie all'aiuto dei quattro eroi, Takeo WWII riesce a riassumere le sue sembianze umane. Dopo una lunga chiacchierata con il suo alter ego, il Takeo originale capisce che l'unico modo è perdere la vita e per sua scelta esegue il seppuku con il Takeo di Origins a fare da kaishakunin come da sua richiesta. A questo punto Richtofen imprigiona con la Chiave d'Evocazione la sua anima e i protagonisti si preparano per raggiungere il Nikolai originale, l'ultimo della lista, a Stalingrado, ma prima di ciò i 4 eroi si sono spostati in un luogo non conosciuto dove si sono verificati eventi non precisati dove hanno acquisito delle fiale di un particolare sangue. Dopo questi eventi i protagonisti escono da un enorme portale nel cielo di Stalingrado dove vengono attaccati dai draghi presenti in tutta la città. Per arrivare a terra sani e salvi hanno utilizzato il paracadute di un soldato deceduto che pare si tratti di Peter McCain, l'agente dell'OSS che si era infiltrato nel Gruppo 935 in Call of Duty: World at War. Una volta a terra ad aspettarli oltre gli zombi è presente il Nikolai originale, che sbaragliava in non morti pilotando un mecha, ma poco dopo verrà attaccato da un Drago e schiantato contro un edificio. Adesso i 4 eroi dovranno cercare di raggiungerlo, e ad aiutarli ci sarà Sophia, la segretaria di Ludvig Maxis già nominata in Call of Duty: World at War, qui tramutata in una Intelligenza artificiale. Dopo l'impatto il mecha di Nikolai è inutilizzabile e per la riparazione è necessario un nuovo nucleo energetico, che i protagonisti otterranno da Sophia, ma per eseguire la richiesta Sophia necessità l'attivazione del protocollo ASCENSIONE. Per eseguirlo Sophia necessita le conoscenze di Gersch, che è a capo del Gruppo Ascensione, che vagava per Stalingrado sotto forma di luce intrappolato una dimensione propria. Gersch ha riconosciuto i 4 eroi dagli eventi nel Cosmodromo di Baikonur in Call of Duty: Black Ops, nonostante si siano verificati in universo differente da quello attuale. Sophia afferma che l'estrazione delle informazioni sia indolore ma l'agonia e le urla di Gersch fanno pensare ad altro. La sua sorte rimane sconosciuta. Dopo l'attivazione del protocollo e aver recuperato il Nucleo energetico, Sophia si stacca sal computer centrale per cercare di raggiungere Maxis, intanto i 4 si preparano a raggiungere Nikolai, ma dopo avergli annunciato la sorte che gli attende il Nikolai originale non ci sta e combatte fino all'ultimo per cercare di sopravvivere. Dopo avergli messo fuori uso il robot, il Nikolai di Origin inizia una discussione con il suo alter ego, sempre più affogato nell'alcool per cercare di dimenticare il passato, ma il Nikolai originale non ci sta e dopo un attacco di rabbia spara alla spalla sinistra del Nikolai di Origins, che quest'ultimo lo finisce con un colpo di fucile a pompa. Richtofen intrappola la sua anima, l'ultima rimasta, nella Chiave dell'Evocazione, per poi mandare tutti nell'Etere. Ora gli eroi sono pronti per raggiungere Maxis, e prepararsi per l'ultimo atto. Quando tutto sembrava concludersi per il meglio, ora che tutte le anime si erano rifugiate in un universo sicuro, Maxis, che si era riconciliato con Richtofen, come Monty racconta, rovina tutto. Ludvig mette le mani sulla Chiave dell'Evocazione e finisce per liberare accidentalmente l'Uomo Ombra, che si impossessa del suo corpo. Quest'ultimo scatena l'apocalisse in quell'universo tanto sicuro, che viene invaso dagli Apothicon, gli esseri più pericolosi di ogni universo, e ora i 4 protagonisti dovranno cercare di mettere le cose a posto. Per sconfiggere l'Uomo Ombra gli eroi di Origins dovranno in qualche modo richiamare Sophia, che stava vagando nello spazio nel tentativo di cercare Maxis, ripercorrendo la sua storia, del suo rapporto con Ludvig e di come quest'ultimo sia stato costretto a tramutarla in una macchina. Una volta che Sophia riappare ai quattro eroi, riottengono il possesso della Chiave dell'Evocazione, nel quale interno è presente Maxis, e sconfiggono l'Uomo Ombra. Ora Sophia e Maxis si sono ricongiunti, ma si sacrificheranno entrambi, e la Chiave dell'Evocazione con essi, per terminare definitivamente l'esistenza degli Apothicon e far nuovamente risorgere l'alba nell'universo perfetto, senza Zombi, senza Apothicon e senza l'Uomo Ombra. Ormai tutto è terminato e Monty rivela ai quattro protagonisti che il loro dovere è stato compiuto e che la loro esistenza non è più necessaria, ma Richtofen propone a Monty un'altra soluzione: essi verranno trasferiti in un altro universo in cui la loro esistenza è necessaria. Verranno così mandati alle origini impersonando i leggendari Primis, facendo capire come tutta la trama verrà ripetuta in un loop infinito. Al termine del filmato finale appare la dicitura "The End".

Dopo questi avvenimenti la Chiave dell'Evocazione si scopre essere rimasta intatta ed è ora persa alla deriva nello spazio.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Germania Edward Richtofen: giocabile in The Giant, Der Eisendrache, Zetsubou No Shima, Gorod Krovi e Revelations. Fa una breve apparizione in Shadows of Evil come personaggio non giocabile.
  • Stati Uniti "Tank" Dempsey: giocabile in The Giant, Der Eisendrache, Zetsubou No Shima, Gorod Krovi Revelations.
  • RSFS Russa Nikolai Belinski (in russo: Николай Белинский?): giocabile in The Giant, Der Eisendrache, Zetsubou No Shima, Gorod Krovi e Revelations.
  • Giappone Takeo Masaki (正木 武雄 Masaki Takeo?): giocabile in The Giant, Der Eisendrache, Zetsubou No Shima, Gorod Krovi e Revelations.
  • Germania Ludvig Maxis: non giocabile presente in Shadows of Evil ,The Giant, Der Eisendrache, Zetsubou No Shima e Revelations.
  • Germania Samantha Maxis: non giocabile presente in The Giant e Revelations, nominata più volte in Der Eisendrache e Zetsubou No Shima.
  • Germania Groph: non giocabile presente nella mappa Der Eisendrache.
  • Germania Sophia: Non giocabile presente in Gorod Krovi. (Sotto forma di IA)
  • non conosciuta "Monty": Non giocabile in Gorod Krovi e ''Revelations, nominato più volte.
  • Unione Sovietica Gersch: Riferimenti in Zetsubou No Shima e non giocabile in Gorod Krovi.
  • Stati Uniti Peter McCain: Non giocabile in Gorod Krovi e Revelations.
  • Germania Eddie: nominato in Zetsubou No Shima e non giocabile in Revelations.
  • Stati Uniti Salvatore DeLuca: nominato in Gorod Krovi.
  • Messico Pablo Marinus: Riferimenti in Der Eisendrache e Gorod Krovi.
  • Unione Sovietica Yuri Zavoyski: Riferimenti in Zetsubou No Shima e nominato in Gorod Krovi.
  • Regno Unito Gary: Riferimenti in Zetsubou No Shima.
  • Regno Unito Brock: Riferimenti in Zetsubou No Shima.
  • Stati Uniti Harvey Yena: Riferimenti in Gorod Krovi.
  • Stati Uniti Floyd Campbell: giocabile in Shadows of Evil.
  • Stati Uniti Jack Vincent: giocabile in Shadows of Evil.
  • Stati Uniti Nero Blackstone: giocabile in Shadows of Evil.
  • Stati Uniti Jessica Rose: giocabile in Shadows of Evil.
  • WinkAlien.PNG Uomo Ombra: non giocabile in Shadows of Evil e Revelations.
  • Annunciatore Demoniaco: Mediante il controllo della dimensione eterea, colui che controlla gli zombi e entità non giocabile ma udibile. I colori degli occhi degli zombi cambiano a seconda dal personaggio che ricopre il ruolo. Questo ruolo è ricoperto da:
    • non conosciuta Sconosciuto: in Shadows of Evil, The Giant, Der Eisendrache e Zetsubou No Shima.[16] (gialli)
    • non conosciuta Sconosciuto: in Gorod Krovi e Revelations. (rossi)
    • Germania Samantha Maxis: in Natch der Untoten, Verrükt, Shi No Numa, Kino der Toten, ASCENSION, Shangri-La, Moon (fino al completamento dell'easter egg) e Origins
    • Germania Edward Richtofen in Moon (dopo il completamento dell'easter egg)

Wonder Weapon[modifica | modifica wikitesto]

Per Wonder Weapon (Armi fantastiche) si indicano solitamente le armi create dal Gruppo 935 utilizzando l'Elemento 115. In seguito (in particolare questo capitolo), il termine si espanse indicano semplicemente armi non convenzionali, completamente fantascientifiche. Molte di queste armi in questo capitolo hanno denominazioni in R'lyehiano (o Cthuviano), lingua artificiale creata da Lovecraft e utilizzata nel Ciclo di Cthulhu.

Perk-a-Cola[modifica | modifica wikitesto]

Le Perk-a-Cola (chiamate anche Bibite o semplicemente Perk) sono delle bibite reperibili tramite appunto dei distributori di bibite trovabili in un solo punto per tipo per la mappa di gioco che forniranno delle abilità al giocatore utilizzando i punti. Per l'utilizzo è necessario l'attivazione della corrente e sono acquistabili fino a 4 Perk-a-Cola. Ogni Perk-a-Cola è caratterizzato da un jingle che entra in riproduzione nelle vicinanze del distributore e subito dopo l'acquisto.

GobbleGum[modifica | modifica wikitesto]

Novità per la serie, le GobbleGum sono particolari caramelle recuperabili tramite dei distributori sparsi per le mappe di gioco al costo di 500 per il primo utilizzo (più utilizzi nello stesso round triplicano il costo per ogni utilizzo). Per ogni partita sono selezionabili 5 GobbleGum. Le GobbleGum si suddividono in Classiche e Rare. Le Classiche sono sbloccabili via via man mano con il passare dei Livelli mentre le GobbleGum Rare possono essere utilizzate solamente dopo averle trovate tramite La Fabbrica del Dr. Monty, che esse si suddividono in 4 tipi di rarità: Rara, Mega, Mega Rara e Ultra Rara. Esistono 4 Tipi di GobbleGum: quelle ad Attivazione immediata (Arancioni), che hanno effettuo sul giocatore, quelle a Tempo (Verdi), che forniscono determinate abilità al singolo giocatore per un determinato periodo, quelle a Input (Viola), che si attivano su comando del giocatore, e quelle a Round (Azzurre), che durano fino a un determinato numero di round.

La Fabbrica del Dr. Monty[modifica | modifica wikitesto]

La Fabbrica del Dr. Monty tramite una particolare valuta del gioco chiamata Liquid Divinium, che si ottiene nel corso delle partite, fornisce 1 GobbleGum Rara per ogni Liquid Divinium speso. Sono spendibili fino a 3 Liquid Divinium per volta; più è alto il numero di Liquid Divinium speso a tentativo, più si hanno possibilità di trovare GobbleGum della più elevata rarità.

Multigiocatore[modifica | modifica wikitesto]

Nella modalità Multigiocatore online, i giocatori da tutto il globo si potranno sfidare in diverse modalità di gioco creando un proprio personaggio e una propria classe d'armi scegliendo tra varie Abilità, Armi e accessori da associarli. A inizio gioco si partirà al livello 1 con un equipaggiamento limitato, e per sbloccare nuove armi, creare la propria classe personalizzata e salire di livello è necessario partecipare alle partite e seguire gli obbiettivi delle varie modalità di gioco presenti cooperando con i propri compagni di squadra. Nella modalità torneranno diverse feature presenti in Call of Duty: Black Ops II: Le armi avranno un livello a parte da quello del giocatore, che bisognerà far salire completando le sfide o compiendo il maggior numero di uccisioni possibili per sbloccare nuovi accessori. Tornerà anche la Modalità Cinema, che permetteva la registrazione e il salvataggio delle proprie partite. Novità assoluta per la serie sono gli Specialisti, ovvero nove personaggi selezionabili che hanno una propria personalità con una loro abilità e arma personale utilizzabili una sola volta dopo un indeterminato tempo. Aggiunto anche un nuovo sistema per il Prestigio, che sarà differente rispetto a tutti gli altri capitoli.

Specialisti[modifica | modifica wikitesto]

Novità assoluta della serie, gli Specialisti sono dieci personaggi utilizzabili nel multigiocatore. Ogni Specialista ha una propria biografia, con una propria arma speciale e una propria Super abilità.

Ruin[modifica | modifica wikitesto]

Donnie Walsh, vero nome di Ruin, è il primo Specialista di Black Ops III. Cresciuto in una famiglia di fanatici militari, Ruin sul campo di battaglia promise di essere la rovina degli avversari. I suo arti sono completamente meccanici, voluti da lui stesso per essere più resistente e letale in combattimento. La sua arma speciale si chiama Schianto Gravitazionale, una coppia di lame che a contatto con il terreno dopo una grande elevazione genera una potente onda d'urto. La sua Super Abilità è Overdrive, che aumenta la sua velocità di movimento.

Outrider[modifica | modifica wikitesto]

Alessandra Castillo, vero nome di Outrider, è la seconda Specialista di Black Ops III. Nata e cresciuta nella Favela di Rio de Janeiro, ha dimostrato fin da subito abilità fuori dal normale. Schizzando da tetto a tetto ha sviluppato ottime capacità di infiltrazione, fino a farsi notare dalle Forze Speciali Brasiliane, dove si è fatta arruolare come Sentinella. La sua arma speciale si chiama Sparrow un arco equipaggiato con frecce esplosive. La sua Super Abilità è Impulso Visivo, che tramite impulsi a intervalli regolari gli permette una chiara visione dei nemici circostanti attraverso qualsiasi superficie.

Prophet[modifica | modifica wikitesto]

David Wilkes, vero nome di Prophet, è il terzo Specialista di Black Ops III. Wilkes ha ottenuto il suo primo set di potenziamenti cibernetici mentre prestava servizio nel British Engineering Corps. Dopo cinque anni e numerosi aggiornamenti, è diventato noto per essere l'incarnazione umana delle armi più taglienti mai viste sul campo di battaglia, usando la sua tecnologia superiore per interrompere le tattiche degli avversari prima di spostarsi per uccidere. La sua arma speciale si chiama Tempest, un'arma in grado di lanciare potenti cariche elettromagnetiche che uccidono il nemico all'istante. La sua Super Abilità è Glitch, che gli permette di teletrasportarsi alla posizione precedente senza alterare le sue condizioni.

Battery[modifica | modifica wikitesto]

Erin Baker, vero nome di Battery, è la quarta Specialista di Black Ops III. Con una lunga tradizione famigliare di oltre 100 anni di servizio militare, è la più piccola e unica femmina di 5 fratelli, si iscrive subito dopo il diploma. Spinta ad eccellere dalla rivalità con i suoi fratelli, si è offerta volontariamente per Airborne School. Pesantemente corazzata, è sempre in prima linea senza paura. La sua arma speciale si chiama Macchina da Guerra, un potente lanciagranate a frammentazione. La sua Super Abilità è Armatura Cinetica, che gli permette di generare un'armatura elettromagnetica diventando immune ai proiettili.

Seraph[modifica | modifica wikitesto]

He Zhen-Zhen, vero nome di Seraph, è la quinta Specialista di Black Ops III. Importante membro di un'organizzazione criminale nota a livello globale, He Zhen-Zhen è un'assassina letale e spietata. È nota per la sua disciplina incrollabile, temuta e rispettata. Il suo braccio destro è stato sostituito da una protesi meccanica. La sua arma speciale si chiama Annihilator, una potentissima Revolver che estrae dalla sua protesi in grado di perforare qualsiasi superficie. La sua Super Abilità è Concentrazione, che gli permette di aumentare i punti guadagnati in un'azione.

Nomad[modifica | modifica wikitesto]

Tavo Rojas, vero nome di Nomad, è il sesto Specialista di Black Ops III. Ultimo sopravvissuto della Rapid Deployment Force, una squadra d'élite specializzata in combattimenti nella giungla, Rojas vaga da isola in isola con la sua formazione di sopravvivenza. Con la sua casa in natura, l'ambiente diventa nemico per gli avversari. La sua arma speciale si chiama H.I.V.E., che in grado di sganciare uno sciame di nano macchine per disturbare i nemici. La sua Super Abilità è Ripristino, che gli permette un aumento di salute in tempo di morte.

Reaper[modifica | modifica wikitesto]

Reaper è il settimo Specialista di Black Ops III. Reaper è il primo sofisticato prototipo di un progetto con lo scopo di creare androidi da guerra. Precedentemente chiamato EWR, acronimo di Experimental War Robot, Il progetto fu successivamente cancellato e Reaper si scelse da solo questo soprannome. La sua arma speciale si chiama Scythe, una potentissima minigun innestata nel suo braccio. La sua Super Abilità è Psicosi, con la quale è in grado di generare 3 proiezioni di se stesso da utilizzare come esche con lo scopo di distrarre i nemici.

Spectre[modifica | modifica wikitesto]

Spectre è l'ottavo Specialista di Black Ops III. La sua identità, così come il suo sesso è sconosciuta e i servizi segreti non sono stati in grado di scoprirla. Vari documenti lo affermano come un guerriero abile nello stealth in grado di illudere qualsiasi sistema di sicurezza. La sua arma speciale si chiama Ripper, due lame gemelle ai polsi in grado di affettare all'istante qualsiasi nemico. La sua Super Abilità è Mimetizzazione, che gli permette di diventare temporaneamente invisibile.

Firebreak[modifica | modifica wikitesto]

Krystof Hejek, vero nome di Firebreak, è il nono Specialista di Black Ops III. Spedito in riformatorio all'età di 11 anni per aver dato fuoco a casa sua, in età adulta incominció il servizio militare avendo come specialità il fuoco. La sua arma speciale si chiama Purifier, un lanciafiamme. La sua Super Abilità è Ondata di Calore, che stordisce, acceca e rallenta i nemici nel suo raggio d'azione.

Blackjack[modifica | modifica wikitesto]

Danny Li, vero nome di Blackjack, è il Mercenario Specialista di Black Ops III. Membro dei 54 immortali, dopo essere sopravvissuto a un colloquio con dei membri dell'Accordo di Windslow e assolto come responsabile della morte dei fratelli Goh, è diventato un mercenario per riportare in alto la sua reputazione. La sua arma speciale si chiama Rinnegato, che gli fornisce l'Arma Specialista dello Specialista ucciso mentre è attiva. La sua Super Abilità è Azzardo, gli fornisce una Super Abilità casuale.

Specialità[modifica | modifica wikitesto]

Le Specialità (spesso anche chiamati con la controparte inglese Perks o anche Abilità), selezionabili nella classe di gioco, forniscono appunto ulteriori abilità al giocatore, come ricaricare più velocemente o essere invisibile sulla mini mappa. Esistono 3 tipi di Abilità, 6 per ogni tipo, e per ogni tipo solo una è selezionabile.

Serie di Punti[modifica | modifica wikitesto]

le Serie di Punti o Scorestreak (spesso erroneamente chiamate Serie di Uccisioni o Ricompense Uccisioni, denominazioni non più usate da Call of Duty: Modern Warfare 3) sono dei Bonus che vengono forniti al giocatore quando raggiunge un determinato numero di punti di fila senza morire. È possibile selezionare fino a un massimo di 3 Serie di Punti.

Mercato nero[modifica | modifica wikitesto]

Novità della serie, il mercato nero tramite una valuta chiamata criptochiavi che si guadagna completando le partite, è possibile usufruire di un Lancio di rifornimento che fornisce 3 oggetti di personalizzazione casuale.

Ci sono due tipi di Lanci di rifornimenti: quello comune da 10 criptochiavi e quello raro da 30 criptochiavi, che quest'ultimo garantisce la presenza di almeno un oggetto raro. Oltre le criptochiavi, i Lanci di rifornimento rari possono essere ottenuti anche tramite microtransazioni utilizzando i Call of Duty Points, spesso abbreviati con la sigla CP.

Contratti[modifica | modifica wikitesto]

Nella sezione contratti del Mercato Nero sono visualizzabili i progressi dei contratti, delle sfide che una volta completate permettono di ottenere criptochiavi extra. Sono disponibili due tipi di contratti: quello giornaliero (che cambia ogni 24 ore), che una volta completato si guadagnano 10 criptochiavi, e quello settimanale (che cambia ogni 168 ore), che una volta completato si guadagnano 30 criptochiavi e il contratto Blackjack. Il contratto Blackjack consente l'accesso allo specialista Mercenario Blackjack per un'ora di utilizzo, periodo nel quale sarà possibile completare una sfida speciale per ricevere un biglietto da visita esclusivo.

Espansioni[modifica | modifica wikitesto]

Con il nuovo partenariato con Sony, i DLC usciranno un mese prima su PlayStation 4. I contenuti scaricabili non saranno pubblicati su PlayStation 3 e Xbox 360.

Pacchetti Mappe[modifica | modifica wikitesto]

Con il nuovo partenariato con Sony, i DLC usciranno un mese prima su PlayStation 4. I contenuti scaricabili non saranno pubblicati su PlayStation 3 e Xbox 360.

Acquistando il Season Pass, si ottiene l'accesso diretto a tutti e quattro i pacchetti.

Awakening[modifica | modifica wikitesto]

Awakening è il primo DLC di Call of Duty: Black Ops III, annunciato ufficialmente il 6 dicembre 2015 durante la PlayStation Experience 2015 e uscito il 2 febbraio 2016 su PlayStation 4 e il 3 marzo 2016 su Xbox One e PC. Esso contiene 4 mappe multiplayer: Rise, Skyjacked, Splash, Gauntlet e la mappa zombi Der Eisendrache, oltre a 4 nuove GubbleGum trovabili nella Fabbrica del Dr. Monty.

Il 29 marzo 2016, nonostante fosse stato ribadito più volte la non pubblicazione dei DLC su console old-gen, viene annunciato che Awekening sarà disponibile su PlayStation 3 dal 5 aprile 2016. Successivamente viene reso noto che Awekening sarà il primo e l'ultimo DLC a essere pubblicato su old-gen, dando per scontato anche l'uscita su Xbox 360, che viene confermata solo il 28 aprile, segnalando l'uscita al 3 maggio 2016.

Eclipse[modifica | modifica wikitesto]

Eclipse è il secondo DLC di Call of Duty: Black Ops III, annunciato ufficialmente il 31 marzo 2016 e uscito su PlayStation 4 il 19 aprile 2016, un mese dopo, il 19 maggio su Xbox One e PC. Esso contiene 4 mappe multiplayer: Spire, Rift, Knockout, Verge e la mappa zombi Zetsubou No Shima, oltre a 4 nuove GubbleGum trovabili nella Fabbrica del Dr. Monty.

Descent[modifica | modifica wikitesto]

Descent è il terzo DLC di Call of Duty: Black Ops III, annunciato ufficialmente il 28 giugno 2016, e uscito su PlayStation 4 il 12 luglio 2016, un mese dopo, l'11 agosto su Xbox One e PC. Esso contiene 4 mappe multiplayer: Berserk, Cryogen, Rumble, Empire e la mappa zombi Gorod Krovi, oltre a 4 nuove GubbleGum trovabili nella Fabbrica del Dr. Monty.

Salvation[modifica | modifica wikitesto]

«Il giorno del giudizio è arrivato»

Salvation è il quarto DLC di Call of Duty: Black Ops III, annunciato ufficialmente il 25 agosto 2016, è uscito su PlayStation 4 il 6 settembre 2016, un mese dopo, il 6 ottobre su Xbox One e PC. Esso contiene 4 mappe multiplayer: Citadel, Micro, Outlow, Rapture e la mappa zombi Revelations, oltre a 4 nuove GubbleGum trovabili nella Fabbrica del Dr. Monty.

Zombies Chronicles[modifica | modifica wikitesto]

«Rivivi la storia dei non-morti»

Zombies Chronicles è un'espansione di Call of Duty: Black Ops III. Essa comprende diverse mappe zombie rimasterizzate, provenienti dai precedenti capitoli della saga Black Ops. Tre mappe di Call of Duty: World at War: Natch der Untoten, Verrükt e Shi No Numa, quattro mappe di Call of Duty: Black Ops: Kino der Toten, ASCENSION, Shangri-La, Moon e infine una mappa Call of Duty: Black Ops II: Origins. Esse, verranno anche adattate con la nuova meccanica di gioco GubbleGum. Con un totale di otto mappe, l'espansione è la più grande mai rilasciata sulla serie Call of Duty. Ufficializzata il 4 maggio 2017, sarà disponibile il 16 maggio 2017 su PlayStation 4, un mese dopo su Xbox One e PC.Come bonus per l'acquisto vengono forniti inoltre, 20 fiale di Liquid Divinium, Due nuove GobbleGun Bizzarre e cinque nuove mimetiche.

Il poster e altro materiale promozionale sono stati realizzati da Yoji Shinkawa, storico art director della serie Metal Gear.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Campagna
Personaggio Motion capture
Doppiatore in lingua inglese
Doppiatore in lingua italiana
Giocatore Ben Browder (maschile)
Abby Brammell (femminile)
Alessandro Capra (maschile)
Beatrice Caggiula (femminile)
Jacob Hendricks Sean Douglas Luca Appetiti
John Taylor Christopher Meloni Gianluca Iacono
Sebastian Diaz Reynoldo Gallegos Massimo Triggiani
Peter Maretti Ary Katz Diego Baldoin
Sarah Hall Katee Sackhoff Chiara Francese
Yousef Salim Tony Amendola Riccardo Rovatti
Rachel Kane Rachel Kimsey Stefania De Peppe
Goh Xiulan Lynn Chen Aglaia Zanetti
Sebastian Krueger Robert Picardo Pino Pirovano
Zombi
Personaggio Doppiatore in lingua inglese Doppiatore in lingua italiana
Edward Richtofen Nolan North Leonardo Gajo
Tank Dempsey Steve Blum Alessandro Zurla
Nikolai Belinski Fred Tatasciore Michele Cortese
Takeo Masaki Tom Kane Stefano Albertini
Ludvig Maxis Fred Tatasciore Andrea De Nisco
Samantha Maxis Grace Kaufman Cinzia Massironi
Groph Nolan North Domenico Brioschi
Sophia Christa Lewis Lorella De Luca
Schuster Tom Kane Diego Sabre
Uomo Ombra Robert Picardo Mario Scarabelli
- Motion capture -
Monty Malcolm McDowell Antonio Paiola
Nero Blackstone Jeff Goldblum Claudio Moneta
Jack Vincent Neal McDonough Roberto Draghetti
Jessica Rose Heather Graham Debora Magnaghi
Floyd Campbell Ron Perlman Paolo Marchese
Multigiocatore
Personaggio Doppiatore in lingua inglese Doppiatore in lingua italiana
Ruin Christian Rummel Alessandro Germano
Outrider Loreni Delgado Katia Sorrentino
Prophet Dave Carter Francesco Mei
Battery Morla Gorrondona Stefania Patruno
Seraph Charlet Chung Greta Bortolotti
Nomad David Cooley Andrea Bolognini
Reaper Rowdy Brown Gabriele Marchingiglio
Spectre Adam Gifford Matteo Zanotti
Firebreak Rick D. Wasserman Silvio Pandolfi
Blackjack Eddie Shin Valerio Amoruso
Voci varie
Altri personaggi Marco Balzarotti
Felice Invernici
Ludovica De Caro

Beta[modifica | modifica wikitesto]

La fase Beta è stata resa giocabile al pubblico inizialmente per coloro che hanno preordinato il titolo. È iniziata il 19 agosto 2015 e conclusasi il 24 agosto su PlayStation 4, mentre su Xbox One e PC dal 26 al 30 agosto.[1] Negl'ultimi due giorni su tutte le piattaforme è stata resa utilizzabile pubblicamente. Essa contiene esclusivamente la modalità Multigiocatore online, e le lingue disponibili sono inglese, francese e tedesco.[1] Nella beta il livello massimo raggiungibile è stato 28, elevato a 34 il 21 agosto (PS4) 28 agosto (Xbox One e PC), a 40 il 22 (PS4) 29 (Xbox One e PC) e 49 il 23 (PS4) 30 (Xbox One e PC). È stato reso utilizzabile il nuovo maker di personalizzazione delle armi, oltre a:[17]

Fumetto[modifica | modifica wikitesto]

Call of Duty: Black Ops III
fumetto
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
TestiLarry Hama
DisegniMarcelo Ferreira
EditoreDark Horse Comics
Albiunico
Genereazione, fantascienza

La campagna del titolo ha ricevuto un prequel a fumetti a volume unico pubblicato da Dark Horse Comics, il quale è uscito il giorno stesso dell'uscita del gioco (6 novembre 2015) con il medesimo titolo.

Un'anteprima è stata mostrata il 9 luglio 2015 al San Diego Comic-Con International 2015.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'attacco dei droni del 2025 per mano di Raul Menendez e Cordis Die, le nazioni di tutto il mondo siglano un patto chiamato Accordo di Winslow per l'installazione di un sistema chiamato Directed Energy Air Defense (D.E.A.D.) un sistema per difendere lo spazio aereo internazionale da eventuali attacchi terroristici. Tuttavia con il riscaldamento globale in aumento, la sovrappopolazione e il rapido esaurimento delle risorse naturali hanno portato ad una catastrofe maltusiana.

Nel 2037, la corsa agli armamenti tecnologici aveva raggiunto il limite e vengono istituite nuove alleanze geopolitiche per proteggere gli interessi nazionali. Il Regno Unito, Francia e Germania hanno lanciato la disintegrazione dell'Unione Europea; lasciando l'UE, la Russia compra il debito estero della Polonia per creare una nuova alleanza economica e militare conosciuta come Patto di Difesa Comune (CDP). Allo stesso tempo, le restanti nazioni dell'Accordo di Winslow defluiscono in un'alleanza militare per rivendicare i resti delle risorse naturali del globo e si preparano ad affrontare una nuova Guerra fredda contro il Patto di Difesa Comune.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Call of Duty: Black Ops 3 Multiplayer Beta Arrives August 19 on PS4, August 26 on Xbox One and PC, su Activision. URL consultato il 23 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2015).
  2. ^ a b E3 2015 : Sony stringe la partnership con Activision per Call of Duty Black Ops III, su games.hdblog.it. URL consultato il 19 giugno 2015.
  3. ^ a b Call of Duty Black Ops 3 - partnership con PS4 per DLC e Beta, su presstart.it. URL consultato il 19 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  4. ^ Filmato audio (EN) Call of Duty, Official Call of Duty®: Black Ops III Teaser, su YouTube, 9 aprile 2015. URL consultato il 18 aprile 2015.
  5. ^ Filmato audio Call of Duty, Trailer ufficiale dell’annuncio di Call of Duty®: Black Ops III [IT], su YouTube, 26 aprile 2015. URL consultato il 26 aprile 2015.
  6. ^ (EN) Call of Duty Black Ops III Beta, su callofduty.com. URL consultato il 18 aprile 2015.
  7. ^ Call of Duty: Black Ops 3 uscirà anche su PS3 e Xbox 360, su eurogamer.it. URL consultato il 10 giugno 2015.
  8. ^ I giocatori professionisti contro Black Ops 3 e Sony, su uagna.it. URL consultato il 20 giugno 2015.
  9. ^ Call of Duty: Black Ops III, svelata modalità zombie e Collector's Edition, su ibitimes.com. URL consultato l'11 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 12 luglio 2015).
  10. ^ a b Svelata la modalità Zombi di Call of Duty: Black Ops III, su Multiplayer.it. URL consultato l'11 luglio 2015.
  11. ^ (EN) Call of Duty: Black Ops 3 Global eSports Reveal Set for August 5, su Activision. URL consultato il 2 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 1º agosto 2015).
  12. ^ La beta di Call of Duty: Black Ops 3 è stata la più grande mai realizzata su PS4, su Eurogamer. URL consultato il 30 agosto 2015.
  13. ^ Call of Duty: Black Ops III supporterà 4 giocatori per il multi co-op online, su spaziogames.com. URL consultato il 24 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2015).
  14. ^ Questa frase fu successivamente rimossa durante il doppiaggio italiano del prologo senza nessun motivo apparente.
  15. ^ Filmato audio Call of Duty, Trailer ufficiale di Call of Duty®: Black Ops III - Mappa Bonus Zombies "The Giant" [IT], su YouTube, 14 luglio 2015. URL consultato il 15 luglio 2015.
  16. ^ Causa un probabile errore, i vari annunci sono stati interpretati da Edward Richtofen, che ha ricoperto questo ruolo per un lungo periodo in Call of Duty: Black Ops II, utilizzando la stessa traccia audio. Questo errore è presente nella versione spagnola, portoghese, francese e italiana.
  17. ^ Filmato audio Call of Duty, Trailer ufficiale della Beta Multigiocatore di Call of Duty®: Black Ops III [IT], su YouTube, 11 agosto 2015. URL consultato il 12 agosto 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN33146575019538152723 · LCCN (ENno2017011098 · BNF (FRcb170428955 (data)
Sparatutto Portale Sparatutto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sparatutto