California Express

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
California Express
Titolo originale Without Reservations
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1946
Durata 107 min
Dati tecnici B/N
rapporto: 1,37 : 1
Genere commedia, sentimentale
Regia Mervyn LeRoy
Soggetto Jane Allen, Mae Livingston
Sceneggiatura Andrew Solt
Produttore Jesse L. Lasky
Casa di produzione RKO Radio Pictures
Fotografia Milton R. Krasner
Montaggio Jack Ruggiero
Musiche Roy Webb
Scenografia Ralph Berger, Albert S. D'Agostino
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

California Express (Without Reservations) è un film del 1946 diretto da Mervyn LeRoy.

È una commedia romantica statunitense con Claudette Colbert, John Wayne e Don DeFore. È basata sul romanzo inedito Thanks, God, I'll Take It from Here di Jane Allen e Mae Livingston.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La scrittrice di successo Christopher "Kit" Madden parte alla volta di Los Angeles dove deve collaborare alla sceneggiatura di un film tratto dal suo ultimo romanzo, film che dovrebbe dovuto essere interpretato da Cary Grant che si è ritirato all'ultimo momento. Nel viaggio in treno Kit conosce due marines: il capitano Rusty Thomas e il colonnello Dink Watson e pensa che Rusty sia un'ottima scelta come sostituto di Grant ma l'uomo è restio ad accettare la proposta.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da Mervyn LeRoy su una sceneggiatura di Andrew Solt con il soggetto di Jane Allen e Mae Livingston (autori del romanzo),[1] fu prodotto da Jesse L. Lasky per la RKO Radio Pictures[2] e girato a Chicago, New York e a Chatsworth,in California con un budget stimato in 975.000 dollari. Il titolo di lavorazione fu Thanks, God, I'll Take It From Here.[3]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito con il titolo Without Reservations negli Stati Uniti dal 13 maggio 1946[4] al cinema dalla RKO Radio Pictures.[2]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[4]

  • nel Regno Unito il 18 novembre 1946
  • in Svezia il 10 febbraio 1947
  • in Finlandia il 16 gennaio 1948 (Häväistysjuttu yöpikajunassa)
  • in Spagna il 24 maggio 1948 (Sucedió en el tren)
  • in Portogallo il 2 agosto 1948 (A Viajante Clandestina)
  • in Danimarca il 6 settembre 1948 (Uden hæmninger)
  • in Belgio (Billet pour Hollywood)
  • in Grecia (Mia vradya stin agalia sou)
  • in Francia (Sans réserve e New York-Los Angeles)
  • in Brasile (Romance e Fantasia e Uma Escritora de Sucesso)
  • in Italia (California Express)

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini "Le Roy ha la mano leggera e riesce, con una trama inconsistente, a costruire un film grazioso e abile".[5] Secondo Leonard Maltin il film è un'"accattivante commedia romantica con alcuni divertenti attacchi verbali ad Hollywood e alcune sorprese dalle guest star".[6]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Le tagline sono:[7]

  • "Claudette on a Pullman without a ticket...He-man Wayne aboard without a care!...Laugh-power setting for the screen's most sparkling gem of excitingly amorous adventure!".
  • "Uh-oh! Danger Signals ahead!".
  • "Transcontinental Romance - Unlimited!!!".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ California Express - IMDb - Cast e crediti completi, imdb.it. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  2. ^ a b California Express - IMDb - Crediti per le compagnie, imdb.it. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  3. ^ (EN) California Express - American Film Institute, afi.com. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  4. ^ a b California Express - IMDb - Date di uscita, imdb.it. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  5. ^ California Express - MYmovies, mymovies.it. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  6. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2009, Dalai editore, 2008, p. 318, ISBN 88-6018-163-1. URL consultato il 4 febbraio 2013.
  7. ^ (EN) California Express - IMDb - Tagline, imdb.com. URL consultato il 4 febbraio 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Richard B. Jewell e Vernon Harbin, The RKO Story, Arlington House, 1982, ISBN 0-517-54656-6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema