California Über Alles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
California Über Alles
Artista Dead Kennedys
Tipo album Singolo
Pubblicazione giugno 1979
Durata 3 min : 26 s
Album di provenienza Fresh Fruit for Rotting Vegetables
Genere Hardcore punk
Etichetta Optional Music (US)
Fast Records (UK)
Dead Kennedys - cronologia
Singolo precedente

California Über Alles è un brano musicale del gruppo hardcore punk dei Dead Kennedys, pubblicato come singolo nel giugno 1979 (B-side The Man with the Dogs), e successivamente incluso nell'album d'esordio Fresh Fruit for Rotting Vegetables del 1980 (in versione ri-registrata).

Il testo, scritto da Jello Biafra e John Greenway, è un duro attacco al governatore californiano Jerry Brown.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Jerry Brown nel 2009.

Originariamente il testo fu scritto da Jello Biafra e John Greenway per gli Healers, la loro band dell'epoca. Biafra compose la musica in uno dei suoi rari tentativi di comporre melodie al basso.[1][2]

Il titolo è un'allusione alla prima strofa dell'inno nazionale tedesco, che inizia con le parole: «Deutschland, Deutschland über alles» ("Germania, Germania sopra a tutto"). Dopo il crollo del Terzo Reich nel 1945, questo passaggio venne rimosso in quanto universalmente associato con il Nazismo.

California Über Alles è un esplicito attacco satirico a Jerry Brown, governatore della California dal 1975 al 1983 (e dalla fine del 2011 ad oggi), al quale viene imputata una visione "nazi-hippy" dell'America. Strofe quali «Serpent's egg already hatched», si riferiscono ad un verso del dramma Giulio Cesare di William Shakespeare, che commenta la natura corrosiva del potere. Le espressioni «Big Bro on white horse is near» e «now it is 1984» si riferiscono rispettivamente ad affermazioni fatte da Brown durante il suo primo mandato quando disse che gli americani aspettavano "un leader su un cavallo bianco", e al regime totalitario immaginato da George Orwell nel suo romanzo 1984 per descrivere un futuro (dalla prospettiva del 1979) dove Jerry Brown fosse diventato Presidente degli Stati Uniti, e la sua "polizia segreta" eliminava la gente "indesiderata" con le camere a gas.

Il brano è inoltre esemplificativo del singolare stile musicale dei Dead Kennedys, con pesanti influenze di surf rock e ritmi marziali. Inizia con un ritmo di rumba rock, ritmo preso del rock and roll anni '60, eseguito con un sinistro suono di batteria in stile militare, raddoppiato da un identico riff di basso. Biafra dipinge uno scenario a tinte fosche cantando in tono baritonale prima di esplodere nel maniacale ritornello urlato: «California Über Alles, Über Alles, California!»; dopo due strofe e relativi ritornelli, la canzone scivola in una sezione mediana più lenta dove, accompagnato da un ritmo marziale di batteria, Jello Biafra descrive le azioni da incubo della polizia in stile SS di Brown («Come quietly to the camp; you'd look nice as a drawstring lamp», riferimento al fatto che durante l'Olocausto le coperture delle abat-jour venivano realizzate in pelle umana).[3][4]

Versioni alternative[modifica | modifica wikitesto]

Sul loro EP In God We Trust, Inc. del 1981, i Dead Kennedys inserirono una nuova versione della canzone, intitolata We've Got a Bigger Problem Now, dove veniva preso di mira l'allora Presidente Ronald Reagan, includendo un'introduzione lounge-jazz, un testo differente, e ritmo meno sostenuto rispetto all'originale.

Altra versione "aggiornata" si ebbe quando venne eletto governatore della California l'attore Arnold Schwarzenegger; chiamata Kali-Fornia Über Alles 21st Century, questa nuova versione fu eseguita dal vivo (insieme a qualche altro classico dei Dead Kennedys) quando Biafra girò in tour con i Melvins nel 2004.

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jello Biafra and The Melvins. Liner notes. Sieg Howdy! San Francisco: Alternative Tentacles. 2005.
  2. ^ Johnson, Heather. "Dead Kennedys' 'California Uber Alles'". Mix Online. 1º ottobre 2005.
  3. ^ Alban, Dan, Books bound in human skin; lampshade myth?, su Harvard Law Record, 11 novembre 2005. URL consultato il 22 luglio 2011.
  4. ^ Kalish, John, New book tells grim story of 'The Lampshade', su NPR News, National Public Radio, 28 dicembre 2010. URL consultato il 22 luglio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk