Caecilia thompsoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Caecilia thompsoni
Caecilia pulchraserrana (female).jpg
Stato di conservazione
Status none DD.svg
Dati insufficienti[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Amphibia
Sottoclasse Lissamphibia
Ordine Gymnophiona
Famiglia Caeciliidae
Genere Caecilia
Specie C. thompsoni
Nomenclatura binomiale
Caecilia thompsoni
Boulenger, 1902

Caecilia thompsoni Boulenger, 1902 è un anfibio della famiglia Caeciliidae[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La cecilia è un anfibio vermiforme e per questo motivo si muove con movimenti ondulatori del corpo. La si classifica infatti nell'ordine degli apodi, cioè anfibi dall'aspetto di lombrichi. Il suo nome in latino significa "cieca", come appunto è. Essa, al contrario delle altre specie, può arrivare a vivere fino a cento anni. Su tutto il suo corpo, sono presenti dei piccoli anellini, proprio come quelli che hanno i lombrichi. La Caecilia thompsoni mangia piccoli insetti che trova nelle foreste e a volte, se già morti, mangia anche suoi simili.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

La specie si trova in Colombia, dove occupa vari habitat umidi, tropicali o subtropicali. è la specie più grande del suo genere, potendo raggiungere la lunghezza di 1,5 m ed il peso di 1 kg. Vive in foreste pluviali o comunque in regioni temperate e vicino all'acqua.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Caecilia thompsoni, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ (EN) Frost D.R. et al., Caecilia thompsoni Boulenger, 1902, in Amphibian Species of the World: an Online Reference. Version 6.0, New York, American Museum of Natural History, 2014. URL consultato l'11 ottobre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Anfibi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anfibi