Cacciata di Adamo ed Eva (Pontormo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cacciata di Adamo ed Eva
Jacopo Pontormo - The Expulsion from Earthly Paradise - WGA18106.jpg
AutorePontormo
Data1535 circa
Tecnicaolio su tavola
Dimensioni43×31 cm
UbicazioneGalleria degli Uffizi, Firenze

La Cacciata di Adamo ed Eva è un dipinto a olio su tavola (43x31 cm) di Pontormo, databile al 1535 circa e conservato nella Galleria degli Uffizi di Firenze.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'opera venne inventariata tra le collezioni del cardinale Leopoldo de' Medici con corretta attribuzione al Pontormo, salvo essere poi assegnata, nell'inventario delle Gallerie fiorentine del 1796, a Francesco Salviati, finché nel 1825 tornò sotto il nome dell'artista empolese. Su tale attribuzione si sono poi pronunciati positivamente quasi tutti i critici moderni, tranne Clapp e Berti. La Forlanini ipotizzò che facesse parte di una serie. Anche la datazione è incerta e oscilla tra la fase giovanile (1519 circa) e quella avanzata (1543 circa).

Al Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi si conserva un disegno preparatorio (n. 465F r).

Ispirandosi a Masaccio, Pontormo disegnò i progenitori tormentati dal rimorso, mentre si aggirano nudi per la buia foresta del paradiso terrestre, tra il serpente che si aggroviglia a un albero (con testima proprio come negli affreschi della Cappella Brancacci) e l'angelo con la spada che li sovrastra. Quest'ultima figura è forse la più originale della scena, disegnata come un putto rubicondo in un'aura luminosa che sta di spalle, amplificando il senso di profondità spaziale della scena.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Elisabetta Marchetti Letta, Pontormo, Rosso Fiorentino, Scala, Firenze 1994. ISBN 88-8117-028-0

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pittura