Cabergolina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Cabergolina
Cabergoline.svg
Nomi alternativi
Cabergoline
CG-101
FCE-21336
Cabaseril
Sogilen
Cabaser
Dostinex
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC26H37N5O2
Massa molecolare (u)451.604 g/mol
Numero CAS81409-90-7
Numero EINECS627-031-8
Codice ATCG02CB03
PubChem54746
DrugBankDB00248
SMILES
CCNC(=O)N(CCCN(C)C)C(=O)C1CC2C(CC3=CNC4=CC=CC2=C34)N(C1)CC=C
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante
attenzione
Frasi H302 - 315 - 319 - 335
Consigli P261 - 305+351+338 [1]

La cabergolina è un principio attivo che si utilizza contro la malattia di Parkinson in aggiunta alla levodopa.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È una molecola di ricerca FarmitaliaCarloErba (Cabergoline;CG-101;FCE-21336;Cabaseril;Sogilen;Cabaser;Dostinex), poi acquista da Pfizer. Inoltre, è un principio attivo che viene usato per la cura del Prolattinoma ipofisario: trattandosi infatti di un agonista dei recettori D2 dopaminergici, la cabergolina promuove la fisiologica attività inibitoria esercitata dalla dopamina sulla secrezione ipofisaria della prolattina.

Controindicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Da evitare durante la gravidanza, e occorre evitarla fino ad un mese dopo il termine del trattamento.

Dosaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • 1 mg al giorno, la dose nel corso del trattamento viene aumentata ogni 7 giorni di 0,5 1 mg fino a portarla alla dose di mantenimento (2–6 mg) conseguenzialmente la dose di levodopa da somministrare diminuirà.

Effetti indesiderati[modifica | modifica wikitesto]

Fra gli effetti collaterali più frequenti si riscontrano eccessiva sonnolenza con episodi di colpo di sonno dispepsia, dolore addominale, angina, epistassi, astenia, eritromelalgia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 31.05.2013

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • British national formulary, Guida all’uso dei farmaci 4 edizione, Lavis, agenzia italiana del farmaco, 2007.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]