CEV Champions League (pallavolo femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
CEV Champions League
Sport Volleyball (indoor) pictogram.svg Pallavolo
Tipo Club
Federazione CEV
Continente Europa
Organizzatore CEV
Cadenza Annuale
Apertura Ottobre
Chiusura Aprile
Partecipanti 31
Formula Fase di qualificazione
Fase a gironi
Fase a eliminazione diretta
Final Four
Storia
Fondazione 1960
Detentore Turchia VakıfBank
Record vittorie URSS/Russia Dinamo Mosca (10)
Edizione in corso CEV Champions League 2016-2017

La CEV Champions League, fino all'edizione 1999-00 con il nome di Coppa dei Campioni, è la massima competizione pallavolistica europea per squadre di club femminili.

È organizzata annualmente dalla Confédération Européenne de Volleyball (CEV) e la prima edizione è stata giocata nell'annata 1960-61. La squadra detentrice del maggior numero di vittoria è la Dinamo Mosca, seguita dall'Uraločka NTMK e dal Volley Bergamo.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La nascita di una competizione a livello europeo per club femminili, è strettamente legata a quella maschile: fu infatti nel 1958 che la federazione pallavolistica della Romania, propose alla FIVB, una serie di incontro tra le squadre più forti d'Europa. La prima edizione del torneo femminile, chiamata Coppa dei Campioni, fu giocata a partire dal 1960, esattamente una stagione dopo rispetto alla versione maschile: la prima vincitrice fu la Dinamo Mosca.

Negli anni sessanta, così come succedeva già nelle competizioni tra le squadre nazionali, il dominio assoluto fu delle squadre sovietiche ed in particolar modo di due club moscoviti, la Dinamo e il CSKA: dal 1966 al 1969 addirittura la finale fu sempre giocata da queste due formazioni. Unica e prima squadra non sovietica a vincere la coppa fu il Levski Siconco Sofia nel 1964.

Negli anni settanta e ottanta continuò il dominio delle squadre sovietiche ed in particolar modo della Dinamo e dell'Uraločka NTMK: nonostante ciò, alcune squadre del blocco dell'est europeo, che in quegli anni erano le migliori scuole di pallavolo a livello mondiale, riuscirono a riportare diversi successi, come le ungheresi del Nim-Se Budapest, le cecoslovacche dello Stella Rossa Praga e le bulgare del VC CSKA Sofia. Nel 1988 il club italiano della Teodora Ravenna fu la prima squadre dell'Europa occidentale a riuscire ad aggiudicarsi la competizione: per diversi anni lo scontro tra la squadra ravennate e quella dell'Uraločka caratterizzerà la finale.

A partire dagli anni novanta il dominio delle squadre orientali, seguito dalla dissoluzione dell'Unione Sovietica, diminuì notevolemente, spostandosi a favore di quelle italiane. Prima la Pallavolo Matera e poi il Volley Bergamo caratterizzarano l'intero decennio.

Il nuovo millennio si apre con il cambio della denominazione della competizione in Champions League, precisamente European Champions League, modificato poi nel 2008 in CEV Champions League. Continua nel frattempo il dominio delle squadre italiane ed in particolar modo delle squadra orobica: unica eccezione il periodo dal 2002 al 2004 quando le francesi del RC de Cannes e le spagnole del CV Tenerife ottengono le loro prime affermazioni in campo europeo.

Formula del torneo[modifica | modifica wikitesto]

Le variazioni nella formula di gioco del torneo durante il corso degli anni sono state relativamente poche: in origine si disputavano ottavi, quarti, semifinali e finali, oltre a qualche turno preliminare nel caso di un maggior numeno di squadre partecipanti, con gare di andate e ritorno, dove i club appartenenti alle federazioni con ranking più alto giocavano direttamente le fasi finali.

A partire dall'edizione 1971-72 venne introdotta la Final Four, disputata con girone all'italiana, mentre le fasi preliminari rimasero invariate; nell'edizione 1987-88 cambiò ancora la fase finale, che rimase sempre a quattro squadre, ma con l'introduzione di semifinali e finale a gara unica.

Nell'edizione 1995-96 fu modificata la fase preliminare: le squadre appartenenti alla federazioni con un più basso punteggio nel ranking effettuavano dei turni preliminari ad eliminazione diretta, seguiti poi da una fase a gironi, dove partecipvano tutte le squadre ed il torneo proseguiva poi con la Final Four che determinava la vincitrice.

A partire dall'edizione 2000-01 furono eliminati i turni preliminari e parteciparono alla Champions League solo le squadre appartenenti alle federazioni con punteggio di ranking più alto. Si partiva direttamente dalla fase a gironi (variabili a secondo del numero di squadre partecipanti): seguiva poi una fase al eliminazione diretta con gare d'andata e ritorno ed infine la Final Four; questa formula è utilizzata ancora oggi.

Dal 2010, la squadre vincitrice della Champions League, si qualifica di diritto alla Coppa del Mondo per club.

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Podio
Anno Sede Finali Campione Seconda Terza
Dal 1960 al 2000 la competizione è denominata Coppa dei Campioni
1960-61
Dettagli
URSS Mosca
Polonia Varsavia
URSS Dinamo Mosca Polonia AZS-AWF Varsavia -
1961-62
Dettagli
URSS Odessa
Bulgaria Sofia
URSS Burevestnik Odessa Bulgaria VC Slavia Sofia -
1962-63
Dettagli
URSS Mosca
Polonia Varsavia
URSS Dinamo Mosca Polonia AZS-AWF Varsavia -
1963-64
Dettagli
Bulgaria Sofia
Germania Est Berlino
Bulgaria Levski Siconco Sofia Germania Est Dynamo Berlino -
1964-65
Dettagli
URSS Mosca
Germania Est Berlino
URSS Dinamo Mosca Germania Est Dynamo Berlino -
1965-66
Dettagli
URSS Mosca URSS CSKA Mosca URSS Dinamo Mosca -
1966-67
Dettagli
URSS Mosca URSS CSKA Mosca URSS Dinamo Mosca -
1967-68
Dettagli
URSS Mosca URSS Dinamo Mosca URSS CSKA Mosca -
1968-69
Dettagli
URSS Mosca URSS Dinamo Mosca URSS CSKA Mosca -
1969-70
Dettagli
URSS Mosca
Ungheria Budapest
URSS Dinamo Mosca Ungheria Nim-Se Budapest -
1970-71
Dettagli
URSS Mosca
Cecoslovacchia Praga
URSS Dinamo Mosca Cecoslovacchia Tartan Praga -
1971-72
Dettagli
Belgio La Louvière URSS Dinamo Mosca Cecoslovacchia Tartan Praga URSS Lokomotiv Mosca
1972-73
Dettagli
Paesi Bassi Apeldoorn Ungheria Nim-Se Budapest URSS Dinamo Mosca Germania Est Dynamo Berlino
1973-74
Dettagli
URSS Mosca
Ungheria Budapest
URSS Dinamo Mosca Ungheria Nim-Se Budapest Germania Est Dynamo Berlino
1974-75
Dettagli
Italia Catania URSS Dinamo Mosca Bulgaria Levski Siconco Sofia Ungheria Nim-Se Budapest
1975-76
Dettagli
Belgio Eupen Cecoslovacchia Stella Rossa Praga Bulgaria Levski Siconco Sofia Paesi Bassi VC Heerlen
1976-77
Dettagli
Turchia Smirne URSS CSKA Mosca Bulgaria Levski Siconco Sofia Ungheria Nim-Se Budapest
1977-78
Dettagli
Germania Ovest Rheine Germania Est Schweriner SC Ungheria Nim-Se Budapest Polonia Start Łódź
1978-79
Dettagli
Turchia Smirne Bulgaria VC CSKA Sofia Ungheria Nim-Se Budapest Germania Est Dynamo Berlino
1979-80
Dettagli
Cecoslovacchia Zlín Cecoslovacchia Stella Rossa Praga Turchia Eczacıbaşı Ungheria Nim-Se Budapest
1980-81
Dettagli
Liechtenstein Schaan URSS Uraločka-NTMK Bulgaria Levski Siconco Sofia Germania Est Schweriner SC
1981-82
Dettagli
Italia Ravenna URSS Uraločka-NTMK Paesi Bassi Dokkum Volleybal Germania Ovest SV Lohhof
1982-83
Dettagli
Turchia Ankara URSS Uraločka-NTMK Ungheria Vasas SC Budapest Cecoslovacchia Slávia Bratislava
1983-84
Dettagli
Germania Ovest Monaco di Baviera Bulgaria VC CSKA Sofia Italia Teodora Ravenna Germania Ovest SV Lohhof
1984-85
Dettagli
Italia Ravenna URSS ADK Alma-Ata Italia Teodora Ravenna Ungheria Tungsgrum Budapest
1985-86
Dettagli
Svezia Uppsala URSS CSKA Mosca URSS Dinamo Mosca Germania Est Dynamo Berlino
1986-87
Dettagli
Germania Ovest Karlsruhe URSS Uraločka-NTMK Italia Teodora Ravenna Germania Est Dynamo Berlino
1987-88
Dettagli
Grecia Salonicco Italia Teodora Ravenna URSS Uraločka-NTMK Germania Est Dynamo Berlino
1988-89
Dettagli
Belgio Bruxelles URSS Uraločka-NTMK Italia Teodora Ravenna Germania Est Dynamo Berlino
1989-90
Dettagli
Italia Forlì URSS Uraločka-NTMK Italia Teodora Ravenna Albania KS Dinamo Tirana
1990-91
Dettagli
Jugoslavia Zagabria Jugoslavia Mladost Zagabria URSS Uraločka-NTMK Italia Teodora Ravenna
1991-92
Dettagli
Italia Ravenna Italia Teodora Ravenna Croazia Mladost Zagabria URSS Uraločka-NTMK
1992-93
Dettagli
Italia Santeramo in Colle Italia PVF Matera Italia Teodora Ravenna Russia Uraločka-NTMK
1993-94
Dettagli
Croazia Zagabria Russia Uraločka-NTMK Croazia Mladost Zagabria Italia PVF Matera
1994-95
Dettagli
Italia Bari Russia Uraločka-NTMK Spagna Vóley Murcia Ucraina Iskra Luhans'k
1995-96
Dettagli
Austria Vienna Italia PVF Matera Russia Uraločka-NTMK Ucraina Iskra Luhans'k
1996-97
Dettagli
Italia Bergamo Italia Volley Bergamo Russia Uraločka-NTMK Francia RC de Cannes
1997-98
Dettagli
Croazia Ragusa Croazia OK Dubrovnik Turchia VakıfBank Italia Volley Bergamo
1998-99
Dettagli
Italia Bergamo Italia Volley Bergamo Turchia VakıfBank Francia RC de Cannes
1999-00
Dettagli
Turchia Bursa Italia Volley Bergamo Russia Uraločka-NTMK Turchia Eczacıbaşı
Dal 2000 al 2008 la competizione è denominata European Champions League
2000-01
Dettagli
Russia Nižnij Tagil Italia Volley Modena Italia Virtus R. Calabria Russia Uraločka-NTMK
2001-02
Dettagli
Turchia Istanbul Francia RC de Cannes Italia Volley Bergamo Spagna CV Tenerife
2002-03
Dettagli
Polonia Piła Francia RC de Cannes Russia Uraločka-NTMK Italia Volley Bergamo
2003-04
Dettagli
Spagna Tenerife Spagna Club Voleibol Tenerife Italia Sirio Perugia Francia RC de Cannes
2004-05
Dettagli
Spagna Tenerife Italia Volley Bergamo Italia Asystel Novara Spagna Club Voleibol Tenerife
2005-06
Dettagli
Francia Cannes Italia Sirio Perugia Francia RC de Cannes Italia Volley Bergamo
2006-07
Dettagli
Svizzera Zurigo Italia Volley Bergamo Russia Dinamo Mosca Spagna Club Voleibol Tenerife
2007-08
Dettagli
Spagna Murcia Italia Sirio Perugia Russia Zareč'e Odincovo Italia Asystel Novara
Dal 2008 la competizione è denominata CEV Champions League
2008-09
Dettagli
Italia Perugia Italia Volley Bergamo Russia Dinamo Mosca Italia Sirio Perugia
2009-10
Dettagli
Francia Cannes Italia Volley Bergamo Turchia Fenerbahçe Francia RC de Cannes
2010-11
Dettagli
Turchia Istanbul Turchia VakıfBank Azerbaigian Rabitə Baku Turchia Fenerbahçe
2011-12
Dettagli
Azerbaigian Baku Turchia Fenerbahçe Francia RC de Cannes Russia Dinamo-Kazan
2012-13
Dettagli
Turchia Istanbul Turchia VakıfBank Azerbaigian Rabitə Baku Italia FV Busto Arsizio
2013-14
Dettagli
Azerbaigian Baku Russia Dinamo-Kazan Turchia VakıfBank Azerbaigian Rabitə Baku
2014-15
Dettagli
Polonia Stettino Turchia Eczacıbaşı Italia FV Busto Arsizio Turchia VakıfBank
2015-16
Dettagli
Italia Montichiari Italia VB Casalmaggiore Turchia VakıfBank Turchia Fenerbahçe
2016-17
Dettagli
Italia Villorba Turchia VakıfBank Italia Imoco Conegliano Turchia Eczacıbaşı

Medagliere per club[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra 1º posto 2º posto 3º posto Totale
1 URSS/Russia Dinamo Mosca 10 5 0 15
2 URSS/Russia Uraločka-NTMK 8 6 3 17
3 Italia Volley Bergamo 7 1 3 11
4 URSS CSKA Mosca 4 2 0 6
5 Turchia VakıfBank 3 2 1 6
6 Italia Teodora Ravenna 2 7 1 10
7 Francia RC de Cannes 2 1 4 7
8 Italia Sirio Perugia 2 1 1 4
9 Italia PVF Matera 2 0 1 3
10 Cecoslovacchia Stella Rossa Praga 2 0 0 2
Bulgaria VC CSKA Sofia 2 0 0 2
12 Ungheria Nim-Se Budapest 1 4 3 8
13 Bulgaria Levski Siconco Sofia 1 4 0 5
14 Jugoslavia/Croazia Mladost Zagabria 1 2 0 3
15 Turchia Eczacıbaşı 1 1 2 4
16 Spagna CV Tenerife 1 0 3 4
17 Germania Est Schweriner SC 1 0 1 2
Turchia Fenerbahçe 1 0 1 2
19 URSS ADK Alma-Ata 1 0 0 1
Italia VB Casalmaggiore 1 0 0 1
Croazia OK Dubrovnik 1 0 0 1
Russia Dinamo-Kazan 1 0 0 1
Italia Volley Modena 1 0 0 1
URSS Burevestnik Odessa 1 0 0 1
25 Germania Est Dynamo Berlino 0 2 7 9
26 Azerbaigian Rabitə Baku 0 2 1 3
27 Turchia VakıfBank 0 2 0 2
Cecoslovacchia Tartan Praga 0 2 0 2
Polonia AZS-AWF Varsavia 0 2 0 2
30 Italia FV Busto Arsizio 0 1 1 2
Turchia Fenerbahçe 0 1 1 2
Italia Asystel Novara 0 1 1 2
33 Ungheria Vasas SC Budapest 0 1 0 1
Italia Imoco Conegliano 0 1 0 1
Paesi Bassi Dokkum Volleybal 0 1 0 1
Spagna Vóley Murcia 0 1 0 1
Russia Zareč'e Odincovo 0 1 0 1
Italia Virtus R. Calabria 0 1 0 1
Bulgaria VC Slavia Sofia 0 1 0 1
39 Germania Ovest SV Lohhof 0 0 2 2
Ucraina Iskra Luhans'k 0 0 2 2
41 Cecoslovacchia Slávia Bratislava 0 0 1 1
Ungheria Tungsgrum Budapest 0 0 1 1
Paesi Bassi VC Heerlen 0 0 1 1
Polonia Start Łódź 0 0 1 1
URSS Lokomotiv Mosca 0 0 1 1
Albania KS Dinamo Tirana 0 0 1 1

Medagliere per nazioni[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Nazione 1º posto 2º posto 3º posto Totale
1 URSS URSS 22 7 2 31
2 Italia Italia 15 13 8 36
3 Turchia Turchia 5 6 5 16
4 Russia Russia 3 7 2 12
5 Bulgaria Bulgaria 3 5 - 8
6 Cecoslovacchia Cecoslovacchia 2 2 1 5
7 Francia Francia 2 1 4 7
8 Ungheria Ungheria 1 5 4 10
9 Germania Est Germania Est 1 2 8 11
10 Croazia Croazia 1 2 - 3
11 Spagna Spagna 1 1 3 5
12 bandiera Jugoslavia 1 - - 1
13 Azerbaigian Azerbaigian - 2 1 3
Polonia Polonia - 2 1 3
15 Paesi Bassi Paesi Bassi - 1 1 2
16 bandiera Germania Ovest - - 2 2
Ucraina Ucraina - - 2 2
18 Albania Albania - - 1 1

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pallavolo Portale Pallavolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallavolo