CAIC WZ-10

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
CAIC WZ-10
PLAAF Changhe WZ-10 - Jordan.jpg
Versione dell'esercito cinese
Descrizione
Tipo elicottero d'attacco
Equipaggio 2
Costruttore Cina CAIC
Data primo volo 29 aprile 2003
Utilizzatore principale Cina Zhōnggúo Rénmín Jiěfàngjūn
Altri utilizzatori Pakistan Pak Fauj
Dimensioni e pesi
Lunghezza 14,1 m
Altezza 3,83 m
Peso a vuoto 5 540 kg
Peso max al decollo 6 000 kg
Propulsione
Motore 1 turbina Pratt & Whitney Canada PT6C-67C
Potenza 1 142 kW (1 531 shp)
Prestazioni
Velocità max 300 km/h
Velocità di crociera 250 km/h
Autonomia 820 km[1]
Raggio di azione 800 km
Tangenza 6.400 m (21.000 ft)[1]
Armamento
Cannoni 1 cannone da 23 o 30mm[1]
Missili fino a 16 tra HJ-10
HJ-8
HJ-9 aria-terra/anticarro
TY-90 aria-aria oppure
4 aria-aria a guida infrarossa PL-7 e PL-9[1]
Piloni 4

[senza fonte]

voci di elicotteri presenti su Wikipedia

Il CAIC WZ-10 (Wuzhuang Zhisheng-10) è un elicottero d'attacco sviluppato e prodotto dall'azienda Changhe Aircraft Industries Corporation (CAIC) nella Repubblica Popolare Cinese. Creato principalmente per compiere missioni anticarro, si presuppone possa avere anche una seconda capacità nel combattimento aria-aria.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Un WZ-10 in volo, si possono notare gli stub alari dove vanno riposti gli armamenti e il cannoncino posto nel muso

Molto poco si sa sulla storia dello sviluppo del WZ-10 perché il progetto è stato tenuto sotto una stretta riservatezza. Il programma ha avuto inizio nel 1998 per rimpiazzare gli elicotteri WZ-9 attualmente in servizio nell'Esercito Popolare di Liberazione cinese.

Un'altra possibile alternativa è che il programma WZ-10 è stato nascosto sotto il programma China Medium Helicopter (CHM) iniziato nel 1994 con gli istituti di ricerca 602 e 608. Nell'ambito di questo programma apparentemente civile, diversi produttori occidentali di elicotteri, Eurocopter (design del rotore, consulenza), Pratt & Whitney Canada (turboalbero PT6C) e AgustaWestland (trasmissione), sono state in grado di fornire consulenza tecnica al programma. L'entrata in servizio dell'elicottero d'attacco WZ-10 è per il 2008.

Design[modifica | modifica wikitesto]

Una fotografia recentemente pubblicata su Internet ha consentito alcune osservazioni generali su design del WZ-10. Il WZ-10 ha una classica struttura da elicottero d'attacco, con il pilota e l'ufficiale addetto all'armamento (WSO, Weapons System Officer) seduti in tandem, con cockpit allargato. È presente un rotore principale a cinque pale, assieme ad un rotore a quattro pale posizionato in coda. L'armamento di bordo consiste in un cannone posizionato nella parte inferiore del muso dell'elicottero (è possibile che abbia un calibro di 30 mm) e due alette posizionate ai lati del velivolo consentono l'attaccamento di altre armi, come razzi e missili.

Le alette ai late dell'elicottero hanno uno o due punti d'aggancio, che possono essere portati ad un totale di quattro. Missili anticarro sono caricati probabilmente in gruppi di quattro, e potrebbero essere del tipo HJ-9 (comparabile all'americano TOW). È possibile anche che il velivolo monti i nuovi missili anticarro HJ-10. Questi ultimi migliorano notevolmente le capacità anticarro del WZ-10, dato che l'HJ-10 ha caratteristiche simili al missile anticarro americano Hellfire. È configurato con rotore principale a cinque pale e 2 rotori di coda con pale a X.[1]

Il WZ-10, conosciuto anche soltanto come Z-10, è stato dotato del YH-96, un Electronic Warfare System che in caso di guerra elettronica gli permette di disturbare segnali attraverso un jamming pod BM / KG300G.[1]

Servizio[modifica | modifica wikitesto]

Cina[modifica | modifica wikitesto]

Fonti cinesi rivelano che il People’s Liberation Army (PLA, Zhōnggúo Rénmín Jiěfàngjūn) ha equipaggiato con i primi elicotteri d'attacco WZ-10 il 13º Gruppo d'Armata del Western Theatre Command.[1]

Pakistan[modifica | modifica wikitesto]

Con un accordo siglato nel gennaio 2015, la Cina ha trasferito tre esemplari al Pakistan, che, attualmente, li utilizza per test e formazione sulla manutenzione in una base dell'esercito pakistano a Qasim/Dhamial.[2]

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Cina Cina
Pakistan Pakistan
3 esemplari consegnati nel 2015 per valutazione.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g "CINA: CONTINUA LA DISTRIBUZIONE DI ELICOTTERI D'ATTACCO WZ-10 AI REPARTI", su difesaonline.it, 13 settembre 2016, URL consultato il 21 ottobre 2016
  2. ^ a b "CHINESE THUNDERBOLTS REPLACE AMERICAN COBRAS: NEW Z-10 ATTACK HELICOPTERS FOR PAKISTAN", su popsci.com, 1 aprile 2015, URL consultato il 21 ottobre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Elicotteri comparabili[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]