CAC CA-15

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
CAC CA-15
Il prototipo del CA-15
Il prototipo del CA-15
Descrizione
Tipo aereo da caccia
Equipaggio 1
Progettista Fred David
Costruttore Australia CAC
Data primo volo 4 marzo 1946
Data entrata in servizio mai
Utilizzatore principale Australia RAAF
Esemplari 1
Dimensioni e pesi
Lunghezza 11,05 m (36 ft 3 in)
Apertura alare 10,97 m (36 ft 0 in)
Altezza 4,34 m (14 ft 2 in)
Superficie alare 20,9 (225 ft²)
Peso a vuoto 3 420 kg (7 540 lb)
Peso carico 5 597 kg (12 340 lb)
Propulsione
Motore un Rolls-Royce Griffon 61
Potenza 2 035 hp (1 518 kW)
Prestazioni
Velocità max 721 km/h (448 mph)
Velocità di salita 1 520 m/min (4 900 ft/min)
Autonomia 3 920 km
Tangenza 11 887 m (39 000 ft)
Armamento
Mitragliatrici 6 calibro 12,7 mm
Note dati riferiti al prototipo CA-15

i dati sono estratti dalla scheda RAAF Museum[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il CAC CA-15, designato non ufficialmente anche CAC Kangaroo, era un caccia monomotore ad ala bassa realizzato dall'azienda australiana Commonwealth Aircraft Corporation (CAC) negli anni quaranta e rimasto allo stadio di prototipo.

Pur avendone cominciato lo sviluppo durante la seconda guerra mondiale ne venne realizzato un solo esemplare e benché dotato di ottime caratteristiche, tanto da risultare uno dei più veloci caccia a pistoni mai costruiti a livello mondiale, il progetto non entrò mai in produzione.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver realizzato il Boomerang, un caccia non rivelatosi all'altezza negli scontri diretti con gli avversari giapponesi, alla CAC si decise lo sviluppo di un più efficace velivolo da destinare a quel ruolo. La Royal Australian Air Force (RAAF) aveva appena cominciato a contare su velivoli di produzione nazionale e, benché a livello dirigenziale si preferisse puntare alla produzione su licenza di velivoli statunitensi, il North American P-51 Mustang, si decise comunque di affrontare un progetto in tal senso. Inizialmente il CAC CA-15 avrebbe dovuto essere dotato di una versione sovralimentata del radiale Pratt & Whitney R-2800, ma data la sua indisponibilità si decise di utilizzare il britannico V12 Rolls-Royce Griffon. Il progetto proseguì lo sviluppo ad un ritmo molto lento preferitogli dal Mustang che risultava più economico da produrre perché non necessitava di tempo e di risorse economiche aggiuntive.

Il prototipo del CA-15, numero di serie 1 074 ed immatricolato A62-1001, venne completato nel febbraio 1946, effettuò le prove di rullaggio sulla pista dell'azienda a Fisherman Bend, Port Melbourne, (Victoria, Aus), il 12 febbraio ed il primo volo il successivo 4 marzo ai comandi del pilota collaudatore Jim Schofields.

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

Consegnato alla RAAF per le prove di valutazione il 2 luglio 1946 dopo 16 ore e 35 min di volo in 23 distinti test, nel corso di successivi test rimase danneggiato a causa di un problema di pressione idraulica che ne impedì la completa apertura del carrello d'atterraggio in fase di atterraggio. Venne inviato quindi all'azienda il 2 giugno 1947 per le riparazioni ma, a causa della priorità data alla produzione dei P-51 non venne riparato e riconsegnato alla RAAF che l'anno successivo, il 19 maggio 1948.

Durante questa fase il velivolo raggiunse, il 25 maggio successivo, la velocità di 802,2 km/h (502,2 mph) dopo una picchiata di 4 000 ft, mentre riuscì ad ottenere in volo orizzontale la velocità di 721 km/h (448 mph) a 8 047 m (26 400 ft).

Il progetto fu definitivamente cancellato il 1º maggio 1950 quando era evidente che oramai il futuro dei velivoli a pistoni era segnato ed il motore, che era stato prestato dalla Rolls-Royce, dopo la demolizione del velivolo-prototipo venne riconsegnato al proprietario.

Descrizione tecnica[modifica | modifica wikitesto]

e differenze tra il CA-15 ed il CAC CA-18, il North American P-51D Mustang prodotto su licenza dall'azienda australiana (illustrazione di Greg Goebel)

Il CAC-15 era un velivolo dall'aspetto moderno che beneficiava dell'esperienza acquisita nella costruzione su licenza dei P-51 statunitensi dei quali ricordava l'aspetto. La fusoliera, come tutto il velivolo, era di costruzione metallica ed era caratterizzata da un muso allungato, un abitacolo singolo munito di tettuccio a bolla ed una coda dal tradizionale impennaggio a deriva singola di forma squadrata e grandi dimensioni. L'ala, montata bassa ed a sbalzo, integrava il carrello d'atterraggio anteriore, in configurazione triciclo classico, completamente retrattile verso l'interno, completato posteriormente da un ruotino d'appoggio anch'esso retrattile. La propulsione era affidata al britannico motore V12 Rolls-Royce Griffon 61 da 2 035 hp (1 518 kW), munito di compressore a tre stadi, abbinato da un'elica quadripala a passo variabile.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Australia Australia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) A62 CAC CA-15, RAAF Museum, Point Cook, Australia. URL consultato il 15 set 2008.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) René J Francillon. The Royal Australian Air Force & Royal New Zealand Air Force in the Pacific. Fallbrook, California: Aero Publishers Inc., 1970. ISBN 0-8168-0308-0.
  • (EN) Stewart Wilson. Wirraway, Boomerang & CA-15 in Australian Service. Aerospace Publications Pty. Ltd., 1991. ISBN 0-9587978-8-9.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]