C/2014 Q2 Lovejoy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cometa
C/2014 Q2 (Lovejoy)
C2014Q2 Lovejoy by Paul Stewart.png
La cometa C/2014 Q2 (Lovejoy) ripresa il 27 dicembre 2014.
Stella madre Sole
Scoperta 17 agosto 2014
Scopritore Terry Lovejoy[1]
Parametri orbitali
(all'epoca 2456981,5
20 novembre 2014[2])
Semiasse maggiore 578,504 UA
Perielio 1,290 UA
Afelio 1155,718 UA
Periodo orbitale 13914,50 anni
Inclinazione orbitale 80,303°
Eccentricità 0,9978
Longitudine del
nodo ascendente
94,975°
Argom. del perielio 12,396°
Par. Tisserand (TJ) 0,246 (calcolato)
Ultimo perielio 30 gennaio 2015
MOID da Terra 0,319627 UA

Magnitudine ass.

7,4 (totale)
12,2 (del nucleo)

C/2014 Q2 (Lovejoy), nota anche come cometa Lovejoy, è una cometa di lungo periodo del sistema solare. È stata scoperta come un oggetto della 15a magnitudine nella costellazione meridionale della Poppa il 17 agosto 2014 da Terry Lovejoy, utilizzando un telescopio Schmidt-Cassegrain con apertura di 20 cm.[1] È la quinta cometa scoperta da Lovejoy.

All'inizio di dicembre 2014, la cometa ha raggiunto magnitudine 7,4,[3] divenendo osservabile anche con piccoli telescopi e binocoli. Per la metà del mese, esperti osservatori sono riusciti a vederla ad occhio nudo, in un cielo buio.[4] Nella notte tra il 28 ed il 29 dicembre, la cometa ha transitato ad 1/3 di grado d'arco dall'ammasso globulare M79.[5]

Nel gennaio del 2015 ha raggiungere una luminosità pari alla 4a magnitudine,[6] divenendo una delle comete più luminose visibili dall'emisfero settentrionale. Il 7 gennaio è transitata a 0,469 UA (70 200 000 km) dalla Terra;[2] il 9 ha attraversato l'equatore celeste, divenendo osservabile con maggior facilità dall'emisfero settentrionale della Terra.[7] Ha raggiunto il perielio il 30 gennaio 2015, ad una distanza di 1,29 UA dal Sole.[8]

Prima di attraversare la regione del sistema solare nella quale orbitano i pianeti (epoca 1950), la cometa aveva un periodo orbitale di 11500 anni; all'uscita (epoca 2050), il periodo orbitale si sarà ridotto a circa 8000 anni.[9]

Le osservazioni al 12 gennaio danno la cometa di magnitudine leggermente superiore a +4, fra 3,5 e 4. Il 15 gennaio viene valutata di magnitudine 3,8. L'aggiornamento del 18 gennaio valuta la magnitudine in leggero declino, fra +4 e +4,5.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) MPEC 2014-Q10 : COMET C/2014 Q2 (LOVEJOY), IAU Minor Planet Center, 19 agosto 2014. URL consultato il 14 settembre 2014. (CK14Q020)
  2. ^ a b I dati di C/2014 Q2 dal sito JPL.
  3. ^ (EN) Seiichi Yoshida, Weekly Information about Bright Comets (2014 Dec. 6: South), aerith.net, 7 dicembre 2014. URL consultato il 26 dicembre 2014.
  4. ^ (EN) Alan MacRobert, Binocular Comet Lovejoy Heading Our Way, Sky & Telescope, 15 dicembre 2014. URL consultato il 18 dicembre 2014.
  5. ^ (EN) Bob King, C/2014 Q2 Lovejoy – A Binocular Comet in Time for Christmas, Universe Today, 8 dicembre 2014. URL consultato il 9 dicembre 2014.
  6. ^ (EN) Seiichi Yoshida, C/2014 Q2 (Lovejoy), Seiichi Yoshida's Comet Catalog, 14 settembre 2014. URL consultato il 14 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il settembre 2014).
  7. ^ I dati di C/2014 Q2 dal sito MPC.
  8. ^ (EN) MPEC 2014-R69 : Observations and Orbits of Comets, IAU Minor Planet Center, 7 settembre 2014. URL consultato il 14 settembre 2014.
  9. ^ (EN) JPL Horizons On-Line Ephemeris System output, Barycentric Osculating Orbital Elements for Comet C/2014 Q2 (Lovejoy), ssd.jpl.nasa.gov. URL consultato il 14 settembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

V · D · M
La cometa di Halley
Grande Cometa con m < 0 : C/390 Q1C/1132 T1C/1532 R1C/1556 D1C/1664 W1C/1665 F1C/1975 V1C/1995 O1
con m < -2 : HalleyC/1402 D1C/1471 Y1C/1577 V1C/1743 X1C/1843 D1C/1882 R1C/2006 P1
Famiglie cometarie Comete halleidiComete giovianeComete della fascia principaleComete quasi-Hilda
Studio STRUTTURA: Nucleo · Chioma · CodaESPLORAZIONE: 9P/Tempel · 67P/Churyumov-Gerasimenko
Altro Cometa periodica (SOHO) • Cometa non periodicaCometa radente (di Kreutz) • Cometa perduta (Shoemaker-Levy 9) • Cometa interstellare
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare