C/2013 US10 Catalina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cometa
C/2013 US10 (Catalina)
20151208-catalina.jpg
La Cometa C/2013 US10 (Catalina) fotografata il 9 dicembre 2015. Sono chiaramente visibili la sua chioma e le due code, quella ionica in alto e quella di polveri in basso.
Stella madre Sole
Scoperta 31 ottobre 2013
Scopritore Catalina Sky Survey
Parametri orbitali
(all'epoca 2457179,5
6 giugno 2015[1])
Semiasse maggiore -2497 UA
Perielio 0,823 UA
Inclinazione orbitale 148,878°
Eccentricità 1,000330
Longitudine del
nodo ascendente
186,144°
Argom. del perielio 340,357°
Par. Tisserand (TJ) 2,210[1]
Ultimo perielio 15 novembre 2015
MOID da Terra 0,139054[1] UA

Magnitudine ass.

6,9 (totale)

C/2013 US10 (Catalina) è un cometa non periodica del sistema solare, scoperta il 31 ottobre 2013 dal Catalina Sky Survey.[2] Nel settembre del 2015 la cometa ha raggiunto la sesta magnitudine apparente,[3] diventando un oggetto visibile ad occhio nudo.

Storia delle osservazioni[modifica | modifica wikitesto]

La Cometa Catalina è stata scoperta il 31 ottobre 2013 dal Catalina Sky Survey, come un oggetto di magnitudine pari a 18,6, utilizzando un telescopio Schmidt-Cassegrain di 0,68 m di diametro e rilevatori CCD, con R. A. Kowalski allo strumento. Nel primo calcolo dell'orbita (pubblicata il 2 novembre 2013), furono erroneamente considerate come immagini di prescoperta anche le osservazioni di un altro oggetto della ventesima magnitudine del 12 settembre 2013; ciò condusse a stimare una durata di soli 6 anni per il periodo orbitale.[2] L'errore fu corretto il 6 novembre, quando furono considerate osservazioni di prescoperta risalenti al 14 agosto, 1º, 9, 12 e 23 settembre.[4]

La cometa è rimasta un oggetto piuttosto debole nel corso del 2014 e nei primi mesi del 2015. Nei primi giorni di maggio del 2015 aveva raggiunto la dodicesima magnitudine ed aveva un'elongazione di 60° dal Sole, in progressivo incremento.[5] Ad agosto e luglio risultava circumpolare nell'emisfero australe.[6]

La cometa è entrata in congiunzione con il Sole il 6 novembre 2015, quando si presentava come un oggetto della sesta magnitudine.[3] Il 15 novembre ha raggiunto il perielio (punto dell'orbita di massimo avvicinamento al Sole), quando è transitata ad una distanza di 0,82 UA dalla stella,[1] con una velocità di circa 46,4 km/s rispetto al Sole - leggermente superiore rispetto alla velocità di fuga dal Sole a quella distanza. Il 17 dicembre ha attraversato l'equatore celeste, diventando visibile dall'emisfero boreale terrestre. Il massimo avvicinamento alla Terra è stato raggiunto il 17 gennaio 2016, quando la cometa transitò a 0,72 UA (pari a 108 milioni di km) dal nostro pianeta, apparendo come un oggetto di magnitudine 5,5,[3] visibile ad occhio nudo nella costellazione dell'Orsa Maggiore.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

C/2013 US10 è un oggetto dinamicamente nuovo, proveniente dalla Nube di Oort. Prima di entrare nella regione dei pianeti del sistema solare aveva un periodo orbitale di diversi milioni di anni; il passaggio per la porzione più interna del sistema l'ha spostata su una traiettoria iperbolica, che la porterà a lasciare il sistema solare.[1][5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e I dati di C/2013 US10 dal sito JPL.
  2. ^ a b (EN) A. U. Tomatic, MPEC 2013-V05 : 2013 US10, Minor Planet Center, 2 novembre 2013. URL consultato l'11 dicembre 2015.
  3. ^ a b c (EN) Seiichi Yoshida, C/2013 US10 (Catalina), Seiichi Yoshida's Comet Catalog, 8 dicembre 2015 (ultimo aggiornamento). URL consultato il 12 dicembre 2015.
  4. ^ (EN) Gareth V. Williams, MPEC 2013-V31 : COMET C/2013 US10 (CATALINA), Minor Planet Center, 6 novembre 2013. URL consultato l'11 dicembre 2015.
  5. ^ a b I dati di C/2013 dal sito MPC
  6. ^ (EN) Comet C/2013 US10 Catalina, cometwatch.co.uk. URL consultato il 12 dicembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

V · D · M
La cometa di Halley
Grande Cometa con m < 0 : C/390 Q1C/1132 T1C/1532 R1C/1556 D1C/1664 W1C/1665 F1C/1975 V1C/1995 O1
con m < -2 : HalleyC/1402 D1C/1471 Y1C/1577 V1C/1743 X1C/1843 D1C/1882 R1C/2006 P1
Famiglie cometarie Comete halleidiComete giovianeComete della fascia principaleComete quasi-Hilda
Studio STRUTTURA: Nucleo · Chioma · CodaESPLORAZIONE: 9P/Tempel · 67P/Churyumov-Gerasimenko
Altro Cometa periodica (SOHO) • Cometa non periodicaCometa radente (di Kreutz) • Cometa perduta (Shoemaker-Levy 9) • Cometa interstellare
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare