Burt Munro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Burt Munro
Nazionalità Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Motociclismo IlmorX3-003.png
Specialità Motociclismo su pista
Ritirato 1975
Palmarès
Statistiche aggiornate al 2018

Herbert James Munro, detto Burt (Invercargill, 25 marzo 1899Edendale, 6 gennaio 1978), è stato un pilota motociclistico neozelandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Burt Munro nacque nel 1899 a Invercargill, una città nel sud ovest della Nuova Zelanda. Nel 1915 acquistò una motocicletta che affiancò nel 1919 ad un sidecar. Quest'ultima, privata del sidecar, venne utilizzata da Burt per i primi tentativi di record di velocità. Nel 1920 acquistò la sua famosa Indian Scout che raggiungeva una velocità massima pari a circa 80 km/h.

Una replica della Indian usata per il record di velocità

Nel 1940 fissò un record di velocità neozelandese alla media di 194,4 km/h. Per diversi anni partecipò a moltissime gare in Australia e Nuova Zelanda fino al 1941 anno in cui non poté usare la motocicletta per quasi un anno a causa di un grave incidente nel quale sbatté violentemente la testa e si procurò un'emorragia cerebrale. In quel periodo la moglie divorziò da Munro.

Il sogno di Munro era quello di gareggiare sul lago salato di Bonneville Speedway e negli anni '60, raccolti i fondi grazie anche ad amici ed appassionati, riuscì nell'opera. Dopo svariati tentativi, guasti meccanici e gravi cadute riuscì a stabilire tre record omologati dall'A.M.A. (American Motorcyclist Association). Nel 1967, con il motore portato a 950 cm³ ottenne il record di classe (cilindrata inferiore a 1000 cm³) alla velocità di 295,5 km/h, e durante le qualifiche fu cronometrato a 305,9 km/h, la velocità ufficiale più alta mai registrata con una Indian.

Burt perse la licenza per correre nel 1975 a causa della sua angina e da allora in poi partecipò solo a gare clandestine. Morì nel 1978 all'età di 79 anni per cause naturali in California e venne sepolto in Nuova Zelanda. Per i suoi meriti nella storia del motociclismo è stato inserito nel 2006 nella Motorcycle Hall of Fame[1].

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 venne realizzata una pellicola cinematografica sulla sua intensa passione: Indian - La grande sfida con Anthony Hopkins come protagonista.

Documentario[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1971 la NZBC (New Zealand Broadcasting Corporation) produsse un documentario di 20 minuti su Burt Munro intitolato Offerings to the God of Speed[2]. Il filmato, diretto da Roger Donaldson, conteneva una serie di interviste a Munro e ai suoi conoscenti e familiari, per lo più girate a Bonneville, nello Utah, e a Invercargill, in Nuova Zelanda. Sarà lo stesso regista, Roger Donaldson, a realizzare il film su Munro girato nel 2005.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Scheda su motorcyclemuseum.org, su motorcyclemuseum.org. URL consultato il 28 gennaio 2018.
  2. ^ (EN) "Offerings to the God of speed" su Youtube

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • George Begg, Burt Munro: Indian Legend of Speed, Begg & Allen Ltd., 2002 ISBN 0473089068

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN24020248 · ISNI (EN0000 0001 2022 4368 · LCCN (ENn2005678775