Burgundaib

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Le principali tappe della migrazione dei Longobardi[1].

Burgundaib è il nome con il quale l'Origo gentis Langobardorum[2], ripresa da Paolo Diacono (che però ne muta la grafia in Vurgundaib)[3], indica una delle regioni dove si stabilirono i Longobardi a partire dalla fine del II secolo, dopo le Guerre marcomanniche.

Incerta l'esatta collocazione della regione. Predominante nella storiografia è l'identificazione con l'area compresa tra gli odierni Brandeburgo e Lusazia, a est dell'Elba, in precedenza abitata dai Burgundi. Tale ubicazione deriva dalla ricostruzione etimologica del toponimo come "terra dei Burgundi"[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lida Capo, Commento a Paolo Diacono, Storia dei Longobardi, cartina 1, pp. LII-LIII.
  2. ^ Origo gentis Langobardorum, §2.
  3. ^ Paolo Diacono, Historia Langobardorum, I, 13.
  4. ^ Capo, p. 384; Jörg Jarnut, Storia dei Longobardi, p. 12; Sergio Rovangati, I Longobardi, p. 18.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura storiografica[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Longobardi Portale Longobardi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Longobardi