Burao

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Burao
città
Burco
Localizzazione
StatoSomalia Somalia
RegioneTug Dair
Distretto
Territorio
Coordinate9°31′N 45°32′E / 9.516667°N 45.533333°E9.516667; 45.533333 (Burao)Coordinate: 9°31′N 45°32′E / 9.516667°N 45.533333°E9.516667; 45.533333 (Burao)
Altitudine1 037 m s.l.m.
Superficie28 km²
Abitanti400 000[1]
Densità14 285,71 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+3
Cartografia
Mappa di localizzazione: Somalia
Burao
Burao

Burao (in somalo Burco ) è la capitale della provincia di Tug Dair, nel Somaliland, di fatto una repubblica indipendente, la quale è riconosciuta come facente parte della Somalia. In termini di popolazione è la seconda città più grande nella Somaliland dopo Hargheisa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Burao era il sito dove era stata proclamata la unilaterale e internazionalmente non riconosciuta, indipendenza della Somaliland, il 18 maggio 1991.[2] Come altre città del nord della Somalia la città è stata ricostruita solo con piccoli aiuti esterni. La città ha avuto il suo boom economico con i soldi e le persone che arrivarono dalle aree rurali per risiedere stabilmente nella città.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Recentemente la popolazione di Burao e molto aumentata. Oggi la città ha una popolazione di 400.000 persone.[1] Anche se sono disponibili delle informazioni sul numero di persone che è andata a votare nel 2006, non esiste nessun censimento ufficiale, della città, dal almeno 20 anni. Gli abitanti di Burao sono gli Habar Yoonis e gli Habar Jeclo, appartenenti al più grande clan degli Isaaq delle persone di etnia Somali.[3]

La città è dotata di elettricità e di acqua corrente, inoltre la posizione centrale di essa ha contribuito alla sua rinascita economica. Infatti i beni diretti verso il sud, il centro e le parti orientali del paese partono tutti dalla periferia di Burao. Anche i contadini vengono, giornalmente, a vendere i loro prodotti in città, il quale non fa che aumentare il volume d'affari svolto in città.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il tempo a Burao, come in altre città dell'entroterra del Somaliland settentrionale, è caldo e secco durante tutto l'anno. Le temperature medie diurne, nei mesi da giugno a agosto, possono salire fino a 35 °C e abbassarsi fino a 25 °C di notte. Il tempo è più fresco durante il resto dell'anno con temperature medie diurne di 27 °C e notturne di 14 °C. Le uniche precipitazioni piovose si svolgono nei mesi di dicembre e maggio.

Burao è attraversata dal fiume Tug Dair. Di solito questo fiume è secco ma a volte può anche straripare. Il fiume divide la città a metà ma si può attraversare su un ponte di nuova inaugurazione situato nel centro della città. Il paesaggio circostante la città e semi-desertico e pianeggiante.

Natura[modifica | modifica wikitesto]

Per via della fertilità della regione gli animali selvatici vengono qui sia per riprodursi che per brucare nella vaste praterie della savana. Le principali specie animali presenti qui sono: il Kudu, il cinghiale, le zebra, il mulo somalo, il facocero, l'antilope, la pecora Somala, capre selvatiche, cammelli e altre specie di avifauna. A sud di Burco esiste una vasta zona di savana la quale attrae molta fauna come i leoni e i leopardi.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La città è servita da autobus e da un Aeroporto il quale effettua voli, tramite la Daallo Airlines, verso Hargheisa, Addis Abeba, San'a e altre città della Somalia e della Somaliland. Una strada asfaltata collega Burao con il porto di Berbera, tramite la cittadina di Sheekh.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Somalia: largest cities and towns and statistics of their population
  2. ^ Somaliland History, in World66, Internet Brands. URL consultato il 17 luglio 2007.
    «In 1991, after the collapse of the government in Somalia, the territory asserted its independence as the Republic of Somaliland, at a meeting of clan elders in the town of Burao.».
  3. ^ Report on Mission to Haud Area, Region 5, UNDP Emergencies Unit for Ethiopia report, dated 15 November 1994 (accessed 20 December 2008)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Africa Portale Africa: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Africa