Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Bugyō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Bugyō (奉行), spesso tradotto come "commissario", era un titolo assegnato ad ufficiali governativi nel Giappone pre-moderno; altri termini andrebbero aggiunti al titolo per descrivere più specificatamente la giurisdizione e i compiti affidati al commissario.

Nel periodo Heian (794-1185), il titolo di bugyō veniva dato solo per compiti specifici; una volta che la missione era completata, l'ufficiale non veniva più chiamato bugyō. Nel periodo Kamakura (1185-1333), comunque, verso la fine del periodo Edo (1603-1868), il titolo era assegnato con una maggiore permanenza. I Bugyō nel periodo Kamakura erano principalmente amministratori terrieri, ma sotto la burocrazia dello shogunato Tokugawa, il numero dei bugyō e la varietà delle loro giurisdizioni e compiti si espansero grandemente. Il titolo di Bugyō si applica anche spesso ai compiti assolti da daimyo individuali e da anziani possidenti.

Lista[modifica | modifica wikitesto]

  • Gusoku-bugyō (具足奉行) - Commissario in carica delle forniture delle armate dello shogunato.
  • Bugu-bugyō (武具奉行) - Dal 1863, rimpiazza la posizione del gusoku-bugyō.
  • Kanjō-bugyō (勘定奉行) - Amministratore delle finanze dello shogunato.
  • Jisha-bugyō (寺社奉行) - Administratore degli affari religiosi e controllore dei templi e dei reliquiari del paese.
  • Machi-bugyō (町奉行) - Amministratori di punta delle città dello shogunato, incluse Edo e Kyoto.[1], Osaka, Nara, Nikkō, e Nagasaki.
  • Go-Bugyō (五奉行) - Organo amministrativo sotto Toyotomi Hideyoshi; fu in seguito sostituito dal Consiglio dei cinque anziani.
  • Nagasaki bugyō (長崎奉行) - Commissario assegnato alla supervisione del porto di Nagasaki, compresi gli insediamenti Cinesi ed Olandesi e le attività commerciali del porto.
  • Gaikoku bugyō (外国奉行) - Commissario supervisore del commercio e delle relazioni diplomatiche con le altre nazioni.
  • Sakuji bugyō (作事奉行) - Commissario dei lavori.
  • Kinzan bugyō (金山奉行) - Commissario delle miniere.
  • Rōya bugyō (牢屋奉行) - Commissario delle prigioni dello shogunato (vedi Ishide Tatewaki).
  • Shimoda bugyō (下田奉行) - Controllore del porto di Shimoda.
  • Yamada bugyō (山田奉行)
  • Sakai bugyō (堺奉行) - Controllore della città di Sakai.
  • Sado bugyō (佐渡奉行) - Controllore dell'isola di Sado.
  • Hakodate bugyō (箱館奉行) - Controllore del porto di Hakodate ad Hokkaidō.
  • Niigata bugyō (新潟奉行) - Controllore del porto di Niigata.
  • Haneda bugyō (羽田奉行) - Istituito all'arrivo del Commodoro Perry; commissario di una sezione delle difese costiere presso Edo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sasama Yoshihiko, Edo machi-bugyō jiten (Tokyo: Kashiwa shobo, 1995), p. 11

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Frederic, Louis (2002). "Bugyō." Japan Encyclopedia. Cambridge, Massachusetts: Harvard University Press.
  • Sasama Yoshihiko (1995). Edo Machi Bugyō Jiten. Tokyo: Kashiwa-shobo.