Budd Dwyer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Budd Dwyer

30° Tesoriere della Pennsylvania
Durata mandato 20 gennaio 1981 - 22 gennaio 1987
Predecessore Robert E. Casey
Successore G. Davis Greene Jr.

Membro della Camera dei Rappresentanti della Pennsylvania, 6° distretto
Durata mandato 7 gennaio 1969 - 30 novembre 1970
Predecessore carica creata
Successore Harrison Haskell

Membro del Senato della Pennsylvania, 50° distretto
Durata mandato 5 gennaio 1971 - 20 gennaio 1981
Predecessore James Willard
Successore Roy Wilt

Dati generali
Partito politico Partito Repubblicano
Tendenza politica Conservatore
Titolo di studio laurea in scienze sociali

Robert "Budd" Dwyer (Saint Charles, 21 novembre 1939Harrisburg, 22 gennaio 1987) è stato un politico statunitense, noto per il fatto che, la mattina del 22 gennaio 1987, si suicidò sparandosi in bocca durante una conferenza stampa in diretta televisiva.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Saint Charles, Budd Dwyer si diplomò all'Allegheny College di Meadville. Successivamente si laureò in scienze sociali alla Cambridge Springs High School. Repubblicano, Dwyer fu membro della Camera dei rappresentanti della Pennsylvania dal 1965 al 1970, e del Senato dello Stato della Pennsylvania dal 1970 al 1980. In seguito, Budd Dwyer lavorò al Ministero del Tesoro, carica che mantenne fino alla morte.

Il suicidio pubblico[modifica | modifica wikitesto]

Travolto da accuse di corruzione, frode e associazione a delinquere, rischiava una condanna fino a 55 anni di carcere e il pagamento di una multa di 300.000 dollari. Il giorno prima della sentenza Budd Dwyer organizzò una conferenza stampa in diretta televisiva ad Harrisburg, capitale della Pennsylvania, per ribadire la propria innocenza.

Dopo questo discorso Budd Dwyer estrasse da una grossa busta un revolver .357 Magnum e disse: "Please leave the room if this will offend you" ("Per favore, lasciate la stanza se questo vi può turbare") e dopo aver intimato i giornalisti ad allontanarsi e aver detto: "This will hurt someone" ("Questo potrebbe far del male a qualcuno") introdusse l'arma nella propria bocca e fece fuoco, morendo sul colpo in diretta televisiva.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN35995529 · LCCN: (ENn88037119